INFO

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
Figura professionale a cui compete fare diagnosi, prescrivere una dietoterapia ed eventuali farmaci:
A: dietista
B: nutrizionista
C: dietologo
D: nessuna delle risposte precedenti è corretta
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
La ________ corrisponde all'insieme dei cibi che costituiscono il regime alimentare giornaliero ed è equilibrata se soddisfa i fabbisogni ________ e ________ dell'organismo.
La dieta del bambino nell'età ________ e scolare deve essere varia ed equilibrata. Vanno evitati cibi ________ e alimenti e bevande ricchi di ________ e zuccheri semplici.
La dieta del preadolescente e ________ richiede un adeguato consumo di ________, calcio, ________ e vitamine. In questa fase di crescita l'adolescente deve evitare di acquisire ________ alimentari scorretti.
PosizionamentoPosizionamento
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
Nel SI (Sistema Internazionale) l'energia si misura in:
A: pascal
B: calorie
C: newton
D: joule
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
La quota di maggior dispendio energetico di un individuo dipende:
A: dall'attività fisica
B: dalla termogenesi indotta dalla dieta
C: dal metabolismo basale
D: dalla termoregolazione
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
I LARN (edizione 2014) indicano precisamente i:
A: livelli di assunzione raccomandati di nutrienti
B: livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia
C: livelli di assorbimento riferiti ai nutrienti
D: livelli auspicabili riferiti ai nutrienti e all'energia
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
Secondo la piramide "alimentare-ambientale" gli alimenti a minor impatto ambientale sono:
A: la carne bovina
B: i pesci
C: la pasta
D: gli ortaggi
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
Per età evolutiva di un individuo si considera il periodo che va:
A: dalla nascita allo svezzamento
B: dalla nascita alla prima infanzia
C: dalla nascita all'età adulta
D: dalla nascita all'adolescenza
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
A: Se il bilancio energetico è positivo l'individuo tenderà a ingrassare.
B: Il metabolismo basale aumenta con l'aumentare della massa corporea.
C: Il colesterolo assunto quotidianamente con i cibi non dovrebbe superare i 300 g.
D: Un adulto con 2400 kcal di fabbisogno giornaliero dovrebbe assume 2,4 L di acqua.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Dieta nelle diverse fasce d'età
A: La dieta mediterranea è dichiarata dall'Unesco "patrimonio materiale dell'umanità".
B: Nel primo anno di vita il bambino ha un fabbisogno proteico di 2 g per kg di peso corporeo.
C: Gli adolescenti hanno un fabbisogno lipidico giornaliero pari al 15-20% delle calorie totali.
D: Nell'anziano il metabolismo basale tende a diminuire progressivamente.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Alimentazione equilibrata
Il termine ________ deriva dal greco "diaita" che significa "regime di vita".  
Il metabolismo basale corrisponde all'energia consumata da un individuo a digiuno e a ________ riposo fisico nella 24 ore, mentre l'energia dell'attività fisica dipende dal lavoro ________ dell'individuo.
I LARN aggiornati dalla ________ nel 2014 prescrivono la ripartizione dei macronutrienti nell'adulto come segue: ________ g di proteine per kg di peso corporeo; 20-30% di ________ rispetto al fabbisogno energetico complessivo e 45-60% di ________ rispetto al fabbisogno energetico complessivo.
Le linee guida per una sana ________ elaborate dal CREA - Alimenti e Nutrizione prescrivono ________ direttive raggruppate in ________ blocchi.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza