Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Una vita da lettori. Poesia e teatro. / Poesia e teatro con Letteratura delle origini
Capitolo
Capitolo 4 - Voci dalla tradizione poetica italiana.
Libro
Una vita da lettori. Poesia e teatro. / Poesia e teatro
Capitolo
Capitolo 4 - Voci dalla tradizione poetica italiana.
INFO

Italiano

Fra amore e inquietudine.
La poesia italiana nasce nella prima metà del ________ con due esperienze molto diverse fra loro: da un lato troviamo la lode a ________ e la celebrazione del creato del Cantico delle Creature di Francesco d'________; dall'altro la lirica d'amore della Scuola ________ alla corte di ________, divulgata da alcuni rimatori toscani nella seconda metà del secolo e rielaborata dai poeti del cosiddetto Dolce Stil Novo. Si apre così la nostra tradizione poetica, che da Dante e ________ passa attraverso le grandi stagioni di Umanesimo e ________ e approda a nuovi vertici sul finire del Settecento con l'opera di Vittorio Alfieri e di Ugo ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Versi e autori
Associa versi ad autori.
A: Guido Gozzano.
B: Ciro di Pers.
C: Gabriele D'Annunzio.
D: Ugo Foscolo.
E: Vittorio Alfieri.
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Guido Cavalcanti – Noi siàn le tristi penne sbigottite.
Il primo dato rilevante del testo è la personificazione di tre oggetti concreti, ovvero …
A: Penne, forbici, coltellino.
B: Penne, forchetta, cucchiaio.
C: Penne, quaderno, calamaio.
D: Piume, inchiostro, tavolo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il genere dei plazer.
Nel Medioevo esiste un genere di poesia, detto plazer, (letteralmente, "passione"), secondo il quale un testo si presenta come un elenco di cose o esperienze immaginarie che si augurano a se stessi, alla donna amata, agli amici. Questo tipo di componimenti nasce in Normandia, tra i trovatori, passa in Italia ed è diffuso negli anni in cui Dante muore. La differenza tra i plazer dei normanni e il sonetto del poeta fiorentino è data tuttavia dal fatto che i primi sono costituiti da un elenco di animali: cani da caccia, cavalli, soldi o comunque ricchezze quantificabili, quelli che erano i beni per l'epoca; Dante augura a se stesso e agli amici invece un'esperienza di morte, di pace, di armonia condivisa, di piacevole conversare, con evidente scarto rispetto a una tradizione consolidata più animalista.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Petrarca – Solo e pensoso i più deserti campi.
L'articolazione sintattica del discorso appare perfettamente equilibrata in rapporto alla struttura del sonetto: un periodo, coincidente con la ________________, apre il testo; un periodo, compreso nella ________________, lo chiude. Al centro, un unico periodo abbraccia seconda e ________ strofa, separate tuttavia dai due punti del verso ________ che introducono la proposizione consecutiva presente nella prima terzina e volta a definire il discorso della strofa precedente. Dal punto di vista del ritmo, si registra una scansione regolare e pacata nelle quartine, mentre un andamento più ________ caratterizza le terzine: sono infatti presenti degli enjambement (assenti nelle quartine) e, con studiata ________, la cesura forte a metà del verso che chiude la strofa dà corpo in entrambi i casi all'ultimo, brevissimo, enunciato.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Vittorio Alfieri – Tacito orror di solitaria selva.
Cosa sintetizza l'ultima terzina del sonetto di Alfieri?
A: Il pensiero politico e civile del poeta.
B: Il senso di solitudine del poeta.
C: La consapevolezza del poeta di essere in punto di morte.
D: L'amore del poeta per la famiglia.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Foscolo – A Zacinto.
Composto fra il 1802 e il ________, il sonetto evoca con immagini solenni, tratte ________, ________ di Foscolo, e attraverso il confronto fra il proprio esilio e quello dell'eroe omerico ________ tornato ________, proclama il suo destino di perpetua lontananza dalla terra materna, cui il poeta può regalare solo la propria poesia. Infine prefigura per sé una sepoltura________ e dunque ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Leopardi: l'infinito.
A: Il verbo "mirare" è molto utilizzato dal poeta che in questo contesto significa semplicemente guardare con attenzione.
B: La siepe del primo verso, di cui si dice che impedisce allo sguardo di allungarsi verso l'orizzonte, è il simbolo di tutto ciò che costituisce un limite per i nostri sensi. Leopardi, però, va oltre perché proprio grazie alla siepe il poeta è spinto a immaginare ciò che essa nasconde alla vista.
C: Un altro dato sensoriale, questa volta legato all'udito, lo stormire del vento tra le foglie degli alberi, innesca un secondo percorso della mente che conduce il poeta a cogliere l'infinito nel tempo: la voce del vento, posta in relazione all'infinito silenzio precedente, evoca l'eterno, le epoche passate (le morte stagioni, v. 12) e infine quella che il poeta sta vivendo, con le voci (il suon di lei, v. 13) che le sono proprie.
D: Su due parole cadono gli accenti dell'ultimo verso, immensità e pensiero lasciando al lettore l'emozione della dolcezza di un abbraccio.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La pioggia nel pineto.
Chi sono i protagonisti ne La pioggia nel pineto di D'Annunzio?
A: Il poeta e la sua amata di allora, Ermione.
B: Il poeta stesso e la sua amata di allora, Eleonora Duse.
C: Due personaggi mitologici ovvero Ermione e Menelao.
D: Due putti.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Lo schema metrico di Invernale.
Qual è lo schema metrico di Invernale di Guido Gozzano?
A: ABBAAB.
B: ABABBA.
C: BBAABA.
D: AABABB.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza