Capitolo 9 - Energia e velocità delle reazioni chimiche

20 esercizi
SVOLGI
INFO

Chimica

L'energia gioca un ruolo fondamentale in chimica. L'insieme dell'energia associata ai ________ chimici e alle forze ________ è detta energia ________ . Tanto più ________ sono i legami tanto minore è l'energia ________ complessiva del sistema. Durante una ________ chimica si assiste ad una trasformazione della materia: alcuni ________ si rompono e altri formano, molti ________ cambiano posizione, e tutto ciò produce una ________ dell'energia chimica del sistema. Tutte le ________ sono quindi associate a un preciso comportamento ________ , determinato da uno ________ di energia tra ________ e ________ chimico.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

A: Una lattina chiusa, piena di una bevanda gassata è un sistema isolato.
B: Un forno di cucina in funzione è un sistema chiuso.
C: Un congelatore in funzione, finché non viene aperto, è un sistema isolato.
D: Un becher entro cui si ha una reazione chimica è un sistema aperto.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Un sistema in cui avvenga una reazione chimica è influenzabile:
A: dalla temperatura se è isolato;
B: dalla pressione se è aperto;
C: dalla temperatura se è chiuso;
D: dalla pressione se è chiuso.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il primo principio della termodinamica afferma che:
A: in un sistema chiuso la variazione di energia interna è uguale a zero.
B: in un sistema isolato la variazione di energia interna aumenta sempre.
C: la differenza tra due stati energetici di un sistema è nulla se il sistema è isolato.
D: l'energia interna varia in funzione del lavoro effettuato e del tipo di modificazioni attraverso le quali il sistema evolve.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Con il termine energia ________ si intende l'energia associata alla ________ reciproca assunta dagli ________ e dalle ________ . Corrisponde quindi alla ________ di tutte le energie di ________ , sia che si tratti di legami ________ sia ________ . Si può considerare una forma di energia ________ .
Con energia ________ si descrive l'energia associata al ________ degli atomi o delle molecole. Corrisponde quindi alla sommatoria dell'energia ________ di tutte le particelle del sistema.
L'insieme di queste due forme di energia, che coesistono nel sistema chimico, prende il nome di energia ________ . L'energia interna varia a seguito di una ________ chimica, e la sua variazione è definita solo dallo stato ________ e da quello ________ del sistema chimico. Per questo è detta ________ di stato.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

A: Calore e lavoro sono considerati positivi se producono un aumento dell'energia interna.
B: Il calore è positivo se rilasciato, il lavoro è negativo se effettuato dal sistema sull'ambiente.
C: Il calore è negativo se rilasciato, il lavoro è positivo se effettuato dal sistema sull'ambiente.
D: Il calore è positivo se assorbito, il lavoro è negativo se effettuato dal sistema sull'ambiente.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In un generico sistema chimico possiamo affermare che:
A: calore e lavoro sono due funzioni di stato;
B: una funzione di stato è indipendente dallo stato iniziale e finale del sistema;
C: il lavoro è una funzione di stato, il calore no;
D: il calore è una funzione di stato, il lavoro no.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

A: Calore e lavoro sono energie in transito, quindi non accumulabili dal sistema.
B: Il lavoro è convertibile in calore.
C: Il calore è determinato da una variazione di temperatura.
D: Il calore non è convertibile in lavoro.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La variazione di energia ________ di un sistema e data dalla somma di ________ e ________ . L'energia interna viene rilasciata o ________ durante le reazioni. I processi chimici sono in grado di rilasciare ________ oppure possono svolgere un ________ . Una reazione che rilascia calore viene definita ________ , mentre una reazione che assorbe calore viene definita ________ . Le quantità di calore trasferite si possono misurare con il ________ .
Nelle reazioni chimiche che avvengono a ________ costante, l' ________ è la ________ di stato che consente di calcolare il calore ________ , per esempio nelle reazioni di formazione delle molecole. In questo caso si parla di ________ di formazione.
Anche in una trasformazione a volume ________ , cioè in un sistema ________ , la variazione di energia ________ corrisponde al calore ________ con l'ambiente, dal momento che il lavoro è zero, poiché non si hanno variazioni di  .
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

A: Il calore scambiato durante una trasformazione isobara è detto calore di reazione.
B: L'entalpia è una funzione di stato come l'energia interna.
C: L'entalpia assume valori sempre positivi quando il sistema è chiuso.
D: L'entalpia si misura in joule poiché corrisponde a una variazione di calore.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il gas atmosferico triossido di zolfo (ΔH°f = –395,8 kJ/mol) si combina con l'acqua piovana (ΔH°f = –285,8 kJ/mol) formando acido solforico (ΔH°f = –813,99 kJ/mol), fortemente corrosivo. Qual è il ΔH° della reazione?
A: –132,4 kJ/mol.
B: –1495,6 kJ/mol.
C: –923,1  kJ/mol.
D: +132,4 kJ/mol.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La legge di Hess afferma che:
A: la variazione di entalpia in una reazione costituita da più stadi dipende solo dagli stadi iniziale e finale.
B: è possibile determinare la spontaneità di una reazione dalla somma algebrica delle variazioni di entalpia a prescindere dalla quantità di materia presente nel sistema.
C: è possibile stabilire la variazione di entalpia solo in sistemi chiusi essendo l'entalpia una grandezza estensiva.
D: la somma algebrica delle variazioni di entalpia di ciascuno stadio di reazione permette di determinare l'energia interna complessiva del sistema.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

A: Una reazione endotermica con ∆S > 0 è sempre spontanea.
B: Una reazione esotermica con ∆S > 0 è sempre non spontanea.
C: Una reazione con ∆H < 0 e ∆S < 0  è spontanea a basse temperature.
D: Una reazione con ∆H > 0 e ∆S < 0  è spontanea a alte temperature.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La ________ delle reazioni chimiche può essere prevista con un'altra ________ di stato, l' ________ di Gibbs, che tiene conto sia dell'entalpia che dell'entropia. Se il processo è ________ e il disordine ________ la variazione di energia libera sarà ________ di zero e il processo risulterà sempre ________ , in tutte le condizioni. Nel caso di una reazione ________ con diminuzione del disordine, la variazione di energia libera sarà ________ di zero e la trasformazione risulterà ________ . Esistono condizioni in cui la ________ contribuisce a determinare la spontaneità o meno di un processo. Per esempio se il processo è endotermico e si verifica ________ del disordine, sarà ________ probabile una trasformazione spontanea a ________ temperature.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Indica l'ordine di reazione delle seguenti reazioni.
A: 2HI → H2 + I2    v = k [HI]2
B: (CH3)2N2 → N2 + C2H6   v = k [(CH3)2N2]
C: H2(g) + Br2(g)  → 2 HBr(g)   v = k [H2][Br2]1\2
D: Trasformazione dell'ergosterolo in vitamina D2   v = k
Domande in serieDomande in serie
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La velocità di reazione:
A: aumenta se aumenta la densità dei reagenti;
B: diminuisce se si abbassa la temperatura;
C: rimane costante in presenza di catalizzatori;
D: dipende dall'energia di attivazione.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

L'energia di attivazione:
A: influisce sulla velocità e sulla spontaneità complessiva di reazione;
B: aumenta in presenza di catalizzatori;
C: influenza la costante cinetica secondo la legge di Arrhenius;
D: aumenta in funzione della temperatura del sistema.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La decomposizione di NO in N2 e O2 è catalizzata dal platino. In quale caso la reazione è più veloce?
A: Se si aggiunge Pt nella stessa quantità di NO e si abbassa la temperatura.
B: Se si aggiunge Pt nella stessa quantità di NO e si alza la temperatura.
C: La reazione è indipendente dalla quantità di Pt presente.
D: Se si aggiunge 1/5 di Pt rispetto alla quantità di NO.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

A: L'energia di attivazione è tanto minore quanto più è instabile il complesso attivato.
B: In una reazione esotermica il complesso attivato ha un contenuto energetico molto maggiore di quello dei prodotti.
C: La velocità di reazione aumenta con l'incremento della temperatura perché si ha un maggior numero di urti efficaci.
D: Lo stato di transizione è lo stato energetico raggiunto dalle molecole dei reagenti a seguito di un urto efficace.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Quale delle seguenti affermazioni NON è in accordo con la teoria degli
urti?
A: Perché una reazione avvenga le molecole dei reagenti si devono scontrare con energia sufficiente a superare l'energia di attivazione.
B: Lo scontro tra due molecole deve avvenire con la giusta orientazione e sufficiente energia cinetica.
C: La velocità di reazione è inversamente proporzionale al numero di urti efficaci.
D: Il numero di atomi presenti nelle molecole dei reagenti può influenzare la velocità di reazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza