Filtri

Biologia

Vettori obbligati
I vettori obbligati
A: trasportano passivamente patogeni contenuti in materiale contaminato
B: sono alimenti e oggetti comuni
C: sono organismi in cui il patogeno compie parte del proprio ciclo vitale
D: trasmettono l'infezione dall'ospite recettivo alla sorgente
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Epidemia
Si parla di epidemia se la malattia
A: si manifesta occasionalmente nella popolazione
B: è stabilmente presente nella popolazione con un numero costante di casi
C: si estende in breve tempo in più aree geografiche a livello mondiale
D: presenta un aumento improvviso di nuovi casi in un breve periodo
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Determinanti esogeni
I determinanti esogeni che possono influire sulla salute includono
A: abuso di alcol
B: fumo di tabacco
C: allergeni
D: tutti i precedenti
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Serbatoio d'infezione
In una malattia infettiva, per serbatoio d'infezione si intende
A: l'habitat naturale dell'agente eziologico
B: l'agente eziologico
C: la persona sana non portatrice
D: la via di trasmissione indiretta
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il fattore di rischio
Un fattore di rischio è un determinante
A: necessario ma non sufficiente per lo sviluppo di una patologia
B: necessario e sufficiente per lo sviluppo di una patologia multifattoriale
C: non necessario e non sufficiente per lo sviluppo di una patologia multifattoriale
D: non necessario e sufficiente per lo sviluppo di una patologia monofattoriale
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Risposta specifica
Quale delle seguenti è una risposta specifica dell'ospite all'ingresso di un microrganismo?
A: Secrezione gastrica
B: Secrezioni lacrimali
C: Barriera cutanea
D: Immunità umorale
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tropismo tissutale
Quale microrganismo NON mostra uno specifico tropismo tissutale?
A: Virus della varicella
B: Virus epatico B (HBV)
C: Meningococco
D: Nessuna delle precedenti affermazioni
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I determinanti comportamentali
I determinanti comportamentali includono
A: tipo di alimentazione
B: alterazioni del sistema immunitario
C: attività fisica
D: consumo di alcol
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Agente patogeno
Le caratteristiche di un agente patogeno sono
A: Infettività
B: Patogenicità
C: Tossicità
D: Virulenza
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Agenti eziologici
Tra gli agenti eziologici delle malattie infettive ci sono
A: virus
B: batteri
C: protozoi
D: allergeni naturali
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il portatore di una malattia infettiva
Il portatore di una malattia infettiva può essere
A: recettivo
B: sano
C: cronico
D: convalescente
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il rapporto dose-effetto
Il rapporto dose-effetto
A: è detto anche "gradiente biologico"
B: è un criterio di causalità
C: indica che l'effetto è direttamente proporzionale alla dose
D: valuta la comparsa di una malattia in relazione all'esposizione a un agente di malattia
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La sorgente d'infezione
La sorgente di infezione può essere costituita
A: dalla persona malata
B: dall'attività di secrezione
C: da un soggetto portatore sano
D: da un soggetto portatore precoce
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Per l'insorgenza della poliomielite, il poliovirus è una causa necessaria e sufficiente.
B: Una causa necessaria ma non sufficiente è definibile come fattore di rischio.
C: L'associazione fra consumo di caffè e infarto del miocardio è un tipico esempio di associazione indiretta.
D: La temporalità è definita anche "plausibilità biologica".
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'epidemiologia
a. L'epidemiologia si occupa di studiare le malattie non nel ________ ma collettivamente, ossia esclusivamente a livello di ________.
b. I fattori genetici, immunologici e comportamentali sono indicati come determinanti di malattia ________ mentre i fattori rappresentano i determinanti di ________esogeni.
c. I determinanti non agiscono quasi mai ________ ma attraverso meccanismi di interazione reciproca. Gli effetti sull'organismo sono quindi il risultato di un'azione ________, cumulativa o ________ di numerosi e differenti fattori.
d. La storia naturale della malattia è la serie di eventi che porta alla ________della salute e all'insorgenza della ________
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La malaria
La malaria è una malattia ________ causata da un protozoo, il plasmodio della malaria. Il microrganismo compie parte del suo ciclo vitale nella zanzara, che quindi rappresenta ________ di infezione di tipo ________. La malaria è dunque caratterizzata da una modalità di trasmissione ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

1. Un substrato inerte e inanimato che può permettere la trasmissione dell'infezione dalla sorgente all'ospite recettivo: ________
2. L'habitat naturale dell'agente infettivo: ________
3. Una modalità di diffusione di una malattia caratterizzata da un elevato numero di nuovi casi in
un breve tempo, su un territorio geografico ampio: ________
4. La tendenza di un organismo o di una cellula a orientarsi in una precisa direzione in base a uno
stimolo esterno: ________
5. Il periodo di tempo compreso tra il momento dell'esposizione dell'individuo a un determinato fattore di rischio e la fase preclinica: ________
6. Un composto in grado di causare malformazioni nell'embrione o nel feto durante il periodo di sviluppo intrauterino: ________
7. Lo studio delle cause che provocano una malattia: ________
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'agente patogeno
a. È la capacità di un agente microbico di penetrare, crescere e moltiplicarsi all'interno dell'ospite: ________
b. È la capacità propria dei microrganismi parassiti di causare all'ospite un danno che si esprime con lo stato di malattia: ________
c. Nel passaggio da infezione a malattia infettiva, è il più importante fattore legato all'ospite: ________
d. Indica il grado di patogenicità del microrganismo: ________
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza