INFO

Biologia

Diagnosi del tumore
La diagnosi di un tumore fornisce dati
A: sui casi relativi alla situazione famigliare del paziente.
B: sul tipo di tumore e sul suo grado di proliferazione.
C: su come evitare che il tumore possa espandersi.
D: sul grado di proliferazione ma non sulla sua tipologia.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Una metastasi
Una metastasi è
A: il tumore principale da cui possono avere origine tumori secondari.
B: un tumore secondario che si origina distante da quello primario.
C: una mutazione su un gene già mutato.
D: l'insieme delle cellule a divisione rapida.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I tumori maligni
I tumori maligni
A: possono generare metastasi.
B: portano sempre alla morte.
C: restano sempre localizzati.
D: si originano nel sistema nervoso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le mutazioni
Le mutazioni che causano i tumori sporadici
A: sono estremamente rare all'interno di una popolazione.
B: avvengono contemporaneamente in tessuti diversi.
C: li rendono incurabili.
D: avvengono nelle cellule somatiche.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'infiammazione
L'infiammazione prodotta dal tumore a un certo tessuto o organo è
A: l'insieme dei danni provocati a tutto il sistema immunitario della persona colpita.
B: la risposta immunitaria del corpo al fine di attaccare l'invasione delle cellule tumorali.
C: il sistema di attacco che produce agenti infiammatori per lesionare i tessuti colpiti.
D: il primo danno inferto alle cellule colpite, cui segue l'incapacità di riprodursi e la morte.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I tumori
Nei tumori si ________ i vasi sanguigni, le cellule sono ________ ai segnali che controllano la mitosi e ________ tessuti di altri organi; a differenza di altre cellule, quelle del cancro tendono a ________ dopo un certo numero di divisioni e questo è dovuto al fatto che esse hanno un potenziale riproduttivo ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

a. Per diagnosticare un tumore su persone che hanno predisposizione ereditaria si effettuano ________.

b. I tumori secondari prodotti da cellule che hanno invaso tessuti anche lontani da quelli d'origine sono detti ________.

c. La morte cellulare programmata che è ostacolata dalle cellule tumorali è detta ________.

d. La chirurgia che asporta il tumore mantenendo però i tessuti circostanti è detta ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La chirurgia
Tra le cure per il cancro c'è la terapia chirurgica che
A: elimina il tumore e tutte le metastasi presenti in altri organi.
B: fornisce il materiale per effettuare l'esame istologico.
C: permette di eliminare tumori ben circoscritti.
D: inietta dei farmaci all'interno dei tessuti colpiti per distruggere i capillari.
E: permette un'indagine di tipo chimico all'interno della massa tumorale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tumore della tiroide
Se una persona sa di essere portatrice del gene RET per il tumore alla tiroide
A: è di certo portatrice anche di mutazioni per tumori ad altri organi.
B: deve assumere ormoni tiroidei mediante farmaci per tutta la vita.
C: non potrà avere un tumore alla tiroide in forma sporadica.
D: ha alta probabilità, ma non la certezza, di contrarre in cancro alla tiroide.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Infiammazione
Nella zona del tumore c'è un'infiammazione
A: cronica, perché il sistema immunitario continua nella sua lotta al tumore.
B: saltuaria perché il tumore non ha sempre la stessa forza d'attacco.
C: temporanea, perché poi viene compromessa anche l'azione immunitaria.
D: persistente, perché è il tumore stesso a produrre globuli bianchi e anticorpi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le cellule staminali
Una mutazione al DNA che determina il cancro è molto grave se avviene nelle cellule staminali in quanto
A: la sua origine è certamente ereditaria, e quindi molto aggressiva.
B: queste cellule, vivendo più a lungo delle altre, possono conservare la mutazione per molto tempo.
C: queste cellule non vengono mai riconosciute dal sistema immunitario, perciò non vengono aggredite.
D: le cellule staminali sono molto piccole, pertanto non riescono a difendersi e muoiono in tempi brevi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: La sperimentazione preclinica permette di verificare su un paziente la tollerabilità di una chemioterapia prima di iniziare il ciclo di cure.
B: Un tumore può trovarsi in uno stato molto avanzato anche senza aver prodotto metastasi in altre parti del corpo.
C: La scoperta delle cause del seed and soil potrebbe aiutare a combattere in modo mirato la formazione di metastasi.
D: Una mutazione può indurre il cancro se è in grado di impedire l'apoptosi delle cellule in cui si manifesta.
E: Persone infettate da particolari virus possono sviluppare un tumore nel caso in cui il loro sistema immunitario sia poco efficiente.
F: Il rischio di ammalarsi di cancro può essere aumentato da un'alimentazione sbagliata, ma non da obesità o sottopeso.
G: Le cellule sane danneggiate dalla radioterapia vengono riparate più facilmente rispetto alle cellule tumorali.
H: Tra i chemioterapici c'è il tamoxifene, un prodotto che disattiva gli estrogeni che, a loro volta, stimolano la crescita del tumore al seno.
I: Gli oncosoppressori agiscono inibendo l'azione degli oncogéni.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tumori negli anziani
Perché negli anziani i tumori sono più frequenti che nei giovani?
A: Perché nel tempo si accumulano gli effetti dannosi di tipo ambientale o relativi agli stili di vita, come fumo o alcol.
B: Perché diminuiscono le cellule staminali in grado di andare a sostituire gli organi danneggiati dal cancro.
C: Perché la predisposizione genetica data da mutazioni ereditarie tende a manifestarsi prevalentemente negli anziani.
D: Perché oltre i 50 anni non è più possibile praticare terapie aggressive, come quelle chimiche, ormonali o radiologiche.
E: Perché il sistema immunitario può essere indebolito e meno attivo nella sua aggressione al cancro.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Perché possa avvenire ________ di un gene oncosoppressore, e quindi che la mutazione ________ il cancro, è necessario che vengano disattivati entrambi ________, mentre per ________ di un oncogene è sufficiente una mutazione a carico di un unico allele.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza