4. Le forze intermolecolari e le proprietà delle sostanze

16 esercizi
SVOLGI
INFO

Chimica

Alcune proprietà fisiche delle sostanze molecolari, per esempio la ________ a cui avvengono i passaggi di stato, sono determinate dalle ________ tra le molecole. Queste a loro volta dipendono non solo dai ________ tra gli atomi nelle molecole, ma anche dalla ________ e dalle ________ delle molecole stesse. La disposizione nello spazio degli ________ che compongono la molecola è detta ________ della molecola.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La teoria VSEPR consente di prevedere la forma di una molecola. Per la descrizione della forma di una molecola sono necessarie due grandezze: ________ di legame, cioè la distanza tra i ________ dei due atomi che formano il legame, e l'angolo di legame, cioè l'angolo compreso tra le linee immaginarie che congiungono i nuclei di ________ atomi legati tra loro. La teoria si basa sul presupposto che le coppie di elettroni presenti nel guscio ________ tendono a disporsi il più ________ possibile tra loro, per minimizzare le forze di repulsione.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In relazione alla struttura tetraedrica, indica l'unica affermazione sbagliata.
A: Un atomo che ha 4 coppie di elettroni nel guscio di valenza presenta sempre una struttura tetraedrica.
B: Per ottenere una molecola in cui  gli atomi si dispongano secondo un tetraedro regolare è necessario che un atomo formi 4 legami covalenti con 4 atomi uguali.
C: Una molecola può avere una forma non tetraedrica anche se l'atomo centrale ha struttura tetraedrica.
D: Quando l'atomo che ha quattro coppie di elettroni nel guscio di valenza forma doppi legami non ha più struttura tetraedrica.
E: Nella struttura tetraedrica una coppia di elettroni non impegnata in un legame occupa più spazio di una coppia di legame.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In relazione alla figura, che rappresenta la molecola dell'acido cianidrico, indica per ciascuna delle frasi seguenti se è vera o falsa.
A: L'atomo di carbonio ha quattro coppie di legame nel guscio di valenza.  
B: L'atomo di carbonio forma quattro legami semplici come quelli nella molecola di metano.
C: Poiché il carbonio segue la regola dell'ottetto, la  forma della molecola è tetraedrica.
D: In relazione alla teoria VSEPR, le coppie impegnate nel triplo legame vanno considerate come se fossero una sola.
E: La forma della molecola è lineare anche se l'atomo di carbonio dispone di 4 coppie di elettroni nel guscio di valenza   
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Nella molecola di etene (C2H4) i due atomi di carbonio sono legati tra loro. Ciascun atomo di carbonio è legato all'altro mediante un legame ________. Secondo la teoria VSEPR, le direzioni in cui si dispongono le coppie di elettroni attorno a ogni atomo di carbonio sono quindi ________. La struttura che presenta ciascun atomo di carbonio è ________.  L'angolo di legame tra ciascun carbonio e i due atomi di idrogeno non è 120°, ma ________: questo fatto si spiega considerando che il legame multiplo occupa uno spazio ________ degli altri. La molecola risulta avere una forma ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Una sostanza molecolare è sicuramente apolare quando è formata:
A: da molecole biatomiche
B: da molecole che presentano due diverse polarità
C: da molecole che vengono attratte da una bacchetta elettrizzata
D: da molecole con struttura lineare
E: da molecole costituite da atomi a uguale elettronegatività
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Relativamente alle molecole polari e apolari, indica l'unica affermazione sbagliata.
A: Un composto costituito da molecole triatomiche è apolare se la distribuzione delle cariche all'interno della molecola è simmetrica.
B: Un composto costituito da molecole poliatomiche è polare se la distribuzione delle cariche è asimmetrica.
C: Una sostanza elementare costituita da molecole poliatomiche è polare se la distribuzione delle cariche è asimmetrica.
D: Una sostanza elementare costituita da molecole biatomiche è sempre apolare perché la distribuzione delle cariche è sicuramente simmetrica.
E: Un composto costituito da molecole biatomiche è polare se la distribuzione delle cariche è asimmetrica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Considera la molecola che ha formula H2S. In base alla teoria VSEPR quale affermazione è corretta?
A: Si tratta di una molecola apolare perché ha forma lineare
B: La molecola è sicuramente apolare perché zolfo e idrogeno hanno la stessa elettronegatività.
C: La molecola è sicuramente apolare perché la struttura dell'atomo di zolfo è tetraedrica
D: La molecola è polare perché i tre atomi non sono allineati e i due elementi hanno diversa elettronegatività
E: La molecola ha forma lineare perché l'atomo di zolfo forma due legami multipli con gli atomi di idrogeno
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Tra le seguenti frasi riguardanti le forze intermolecolari, indica l'unica sbagliata.
A: L'intensità delle forze intermolecolari influenza la temperatura di fusione delle sostanze.
B: Nelle soluzioni acquose di composti ionici tra le particelle di soluto e di solvente si stabiliscono forze ione-dipolo.
C: Tra molecole apolari si stabiliscono forze così deboli che tutte le sostanze apolari sono gassose a temperatura ambiente.
D: Tra le molecole polari si esercitano forze di attrazione dipolo-dipolo.
E: Le forze di dispersione di London derivano da una momentanea polarizzazione di molecole apolari, a causa del continuo moto degli elettroni.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Nella molecola di acqua, un atomo di ossigeno, che ha ________ molto alta, è legato a due atomi di idrogeno, la cui ________ è decisamente inferiore.
La molecola è fortemente ________, con le coppie di elettroni di legame molto spostate verso l'ossigeno.
L'atomo di ossigeno ha sei elettroni di valenza: soltanto due di essi formano legami ________ con gli atomi di idrogeno, e pertanto restano due coppie di elettroni non impegnate nei legami. Dato che il legame covalente H−O è polarizzato, ogni nucleo dei due atomi di idrogeno di una molecola di acqua interagisce fortemente con una delle due coppie di elettroni ________ dell'ossigeno di un'altra molecola. Si stabiliscono quindi forti legami tra ________ che si chiamano legami a idrogeno.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In relazione alla figura, che rappresenta la dissoluzione in acqua di una sostanza, quali tra le seguenti frasi sono corrette?
A: La sostanza che si discioglie è un solido covalente polare.
B: Le forze che si instaurano tra le particelle di acqua e quelle della sostanza sono di tipo ione-dipolo.
C: La dissoluzione della sostanza fa polarizzare le molecole d'acqua.
D: La sostanza che si discioglie è un solido ionico.
E: Il composto solido, sciogliendosi in acqua, si ionizza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In relazione al becher che contiene acqua e decano, indica per ciascuna delle seguenti affermazioni se è vera o falsa.
A: Il decano è una sostanza apolare, in quanto non si miscela con l'acqua.
B: La superficie di separazione visibile tra i due liquidi indica che questi non sono miscibili.  
C: Tra le molecole di acqua e quelle di decano si instaurano forze di dispersione di London.
D: Le molecole di decano sono disperse nell'acqua, quindi sono idratate.
E: Il decano sarebbe miscibile in un solvente apolare, perché in questo caso le molecole del solvente non sarebbero trattenute strettamente legate tra loro da forze dipolo-dipolo.  
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La ________ è il processo che porta alla dissoluzione di un ________ in acqua: si formano legami ione-dipolo tra gli ioni e le molecole di acqua in grado di vincere le forze di attrazione tra gli ioni. La ________ è invece una vera e propria reazione chimica, perché si formano prodotti diversi dai reagenti: in questa  trasformazione, da una ________ posta in acqua si originano comunque ioni, come conferma il fatto che la ________ conduce la corrente elettrica.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Considera la seguente equazione che rappresenta una dissoluzione in acqua, poi indica l'unica affermazione sbagliata.
             acqua
CsCl(s)    →    Cs+(aq) + Cl- (aq)  
A: Si tratta di una reazione chimica in cui CsCl e acqua sono i reagenti.
B: Rappresenta  la dissociazione di un composto ionico in acqua
C: Dopo la trasformazione gli ioni Cs+ e Cl- sono idratati.
D: Tra le molecole d'acqua e gli ioni si instaurano forze ione-dipolo.
E: La soluzione risultante conduce la corrente elettrica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Per ciascuna delle seguenti frasi riguardanti i processi di dissoluzione e le soluzioni elettrolitiche indica se è vera o falsa.
A: I legami tra gli ioni del soluto e le molecole polari del solvente vengono chiamati legami ione-dipolo.  
B: Il fenomeno della dissoluzione dei composti ionici porta alla liberazione di ioni già esistenti e pertanto prende il nome di dissociazione ionica.
C: Le reazioni in cui sostanze molecolari reagiscono con l'acqua trasformandosi in ioni si chiamano reazioni di ionizzazione.
D: Nelle soluzioni elettrolitiche sono presenti ioni con carica negativa e con carica positiva liberi di muoversi.
E: Le soluzioni che contengono solo molecole dipolari sono chiamate soluzioni elettrolitiche.
F: Tutte le sostanze che si sciolgono in acqua si chiamano elettroliti.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Nei ________ sono presenti elettroni liberi di muoversi da un atomo all'altro: il modello di ________ prevede infatti che ciascun atomo lasci liberi i propri ________ e che gli ________ così risultanti siano tenuti saldamente insieme proprio dalle forze di attrazione generate dal "mare di elettroni". Se il corpo metallico è collegato a un generatore elettrico si instaura un flusso ordinato di ________ in un'unica direzione, cioè una ________. In una  soluzione elettrolitica, invece, sono presenti ________  provenienti dalla ________ di un solido ionico o dalla ________ di molecole polari:  qualunque sia l'elettrolita, comunque, la soluzione diventa capace di condurre elettricità. In questo caso, però, la corrente elettrica non è costituita da elettroni  ma è dovuta al movimento di ________ di diverso segno.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza