INFO

Biologia

Harshey e Chase
Harshey e Chase condussero il loro esperimento per dimostrare che
A: il materiale virale che infettava i batteri era il DNA e non le proteine.
B: i batteri erano infettati dal DNA virale solo se questo era radioattivo.
C: solo marcando radioattivamente lo zolfo, le proteine non entravano nei batteri.
D: lo zolfo è presente all'interno del DNA, ma è assente nelle proteine.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Appiamento purina purina
Se nella catena di DNA una purina si appaiasse all'altra purina,
A: le basi azotate sarebbero unite sempre da tre legami a idrogeno.
B: la varietà delle sequenze di DNA sarebbe estremamente ridotta.
C: non si potrebbe formare un filamento complementare.
D: la larghezza della doppia elica del DNA non sarebbe costante.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

DNA non codificante
Nel DNA non codificante degli eucarioti non sono presenti sequenze
A: altamente ripetute a formare il DNA minisatellite.
B: poste nei cromosomi a formare il DNA microsatellite.
C: che permettono l'attivazione o il silenziamento degli operoni.
D: moderatamente ripetute che possono spostarsi autonomamente.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il materiale genetico
Gli scienziati erano propensi a ritenere che il materiale genetico fosse costituito da proteine perché
A: all'epoca erano più note.
B: sono formate da 20 amminoacidi.
C: sono più grandi del DNA.
D: non si conoscevano le basi azotate.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Interfase
Durante l'interfase, il materiale genetico degli eucarioti è sotto forma di
A: cromatina.
B: cromosomi.
C: nucleoide.
D: sequenze moderatamente ripetute.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il centromero
Quando il centromero è posizionato a metà del cromosoma e lo separa in due bracci uguali, il cromosoma è definito
A: submetacentrico.
B: metacentrico.
C: telocentrico.
D: acrocentrico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

DNA, geni e cromosomi
A: Una buona parte del DNA non codificante è costituita da eterocromatina.
B: I geni sono le unità strutturali costituite dal DNA avvolto attorno agli istoni.
C: Il cariotipo rappresenta la disposizione ordinata delle coppie di cromosomi omologhi di una cellula.
D: Nei vertebrati, i telomeri sono ripetizioni della sequenza TTAGGG.
E: Al termine della sintesi del nuovo filamento, la cellula «etichetta» il DNA con dei gruppi fosfato.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Controllo della replicazione del DNA
La riparazione degli errori di appaiamento tra le ________ avviene grazie al sistema ________ subito dopo la replicazione del DNA. Nei batteri, questo complesso è costituito da ________ proteine tra cui una DNA polimerasi e una DNA ________. Questo sistema ha il compito di trovare gli ________ errati che sono sfuggiti al meccanismo di ________, quindi, identificare quale filamento è da riparare e sostituire il ________ sbagliato.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La replicazione del DNA
La replicazione del DNA è un processo ________ che avviene su entrambi i filamenti e in modo ________. L'enzima coinvolto nella sintesi del filamento nuovo è la ________ polimerasi, che ha la caratteristica di procedere aggiungendo ________ solo all'estremità ________ del filamento in costruzione. Per questo motivo, il filamento stampo in direzione ________ è copiato in modo continuo, mentre il filamento complementare prevede la presenza di ________ primer. Al termine della sintesi, i vari ________ di Okazaki saranno saldati grazie all'enzima ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il DNA
A: I frammenti di Okazaki si allungano in direzione da 3' a 5'.
B: Il ceppo S di Streptococco pneumoniae rimane virulento anche dopo il trattamento al calore.
C: Watson e Crick ipotizzarono il meccanismo con cui avviene la replicazione del DNA.
D: La ligasi ricrea i legami a idrogeno tra i filamenti complementari di DNA.
E: I telomeri sono sequenze di DNA capaci di spostarsi autonomamente in vari punti del genoma.
F: Il sistema di mismatch repair agisce mentre la DNA polimerasi aggiunge nucleotidi al nuovo filamento, verificando l'appaiamento corretto.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Gli esperimenti sul DNA
1) la molecola di DNA ha la forma di elica destrogira: ________
2) la molecola di DNA ha struttura elicoidale a filamento doppio: ________
3) da una cellula a un'altra può passare un componente chimico detto fattore di trasformazione: ________
4) il materiale genetico della cellula è il DNA e non le proteine: ________
5) nel DNA le quantità di citosina sono sempre uguali a quelle di guanina e quelle di adenina a quelle di timina: ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Bolle di duplicazione
Durante ________ del DNA si formano le bolle di duplicazione. Una bolla di duplicazione è formata da ________ filamenti e si allunga a mano a mano che all'estremità si aggiungono nuovi ________. La bolla tende a ________ e, se la cellula è ________, finisce per fondersi con altre bolle adiacenti.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

DNA polimerasi
La funzione della DNA polimerasi nella replicazione è
A: aggiungere nucleotidi all'estremità 3′ mediante legami fosfodiesterici.
B: catalizzare l'apertura dei filamenti presso la bolla di replicazione.
C: separare, durante la replicazione, il solco maggiore dal solco minore.
D: eliminare i nucleotidi sbagliati dalla doppia elica di DNA.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Duplicazione DNA
Affinché possa duplicarsi, una molecola di DNA deve
A: srotolarsi e aprirsi per consentire l'appaiamento delle basi azotate.
B: sintetizzare nuovi nucleotidi scomponendo quelli già presenti nella catena originaria.
C: formare i legami a idrogeno tra le basi azotate complementari della molecola di partenza.
D: spezzarsi in polinucleotidi più  piccoli per consentire un migliore appaiamento dei filamenti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Forcella di replicazione
Presso la forcella di replicazione
A: si dividono i due filamenti originari di DNA per formare due nuovi filamenti di DNA.
B: i filamenti che si erano separati tornano ad appaiarsi ricostruendo la molecola originale.
C: si forma la bolla di replicazione, che è unica in tutti i DNA eucarioti in replicazione.
D: agisce l'enzima elicasi, che spezza i legami a idrogeno che uniscono le basi azotate.
E: si separano le molecole di zucchero dai gruppi fosfato presenti sullo stesso filamento.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Istoni
Gli istoni sono
A: le proteine che hanno il ruolo di condensare il DNA.
B: sequenze di DNA non trascritte nell'mRNA che passa nel citoplasma.
C: sono le molecole proteiche che provocano la disattivazione della spiralizzazione.
D: sequenze di enzimi che intervengono nella replicazione del DNA.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Modello di Watson e Crick
Secondo il modello di Watson e Crick, la catena di DNA ha una forma ________ ed è composta da due «montanti» lungo i quali si alternano ________ e molecole di deossiribosio. La distanza tra questi «montanti» venne calcolata in ________ nanometri in base alle fotografie ottenute da ________ con la tecnica della cristallografia ai raggi X. Il terzo componente dei nucleotidi è costituito dalle basi azotate, che sono ________ in modo tale che a una purina, come l'adenina, sia sempre attaccata una pirimidina come la ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Replicazione della molecola di DNA
Durante la replicazione della molecola di DNA
A: gli errori nell'appaiamento delle basi sono corretti dalle bolle di replicazione.
B: solo uno dei due filamenti viene sintetizzato senza interruzioni.
C: le ligasi dividono i filamenti presso la forcella di replicazione.
D: i filamenti che si formano sono orientati in direzione da 3′ a 5′.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Riparare il DNA
Per specifici enzimi è possibile riparare il DNA
A: legando tra loro i filamenti complementari presso la forcella di replicazione.
B: catalizzando l'apertura dei filamenti presso la bolla di replicazione.
C: trasformando il DNA lineare in DNA circolare.
D: eliminando i nucleotidi sbagliati dalla doppia elica di DNA.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Sequenza complementare
Supponendo che la sequenza di basi azotate su un filamento di DNA sia ATAGGTCAT, la sequenza corrispondente sul filamento complementare sarà
A: TATCCAGTA
B: ATAGGTCAT
C: CACTTGATA
D: GAGCCAGTA
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza