INFO

Biologia

Il cervello
A: Il mesencefalo invia al cervello i segnali provenienti dalla periferia del corpo.
B: I neuropeptidi sono neurotrasmettitori liberati anche da organi diversi dal cervello.
C: I nervi cranici sono direttamente collegati ai nervi spinali.
D: Il prosencefalo è formato dal mesencefalo e dal romboencefalo.
E: Le ammine biogene sono i neurotrasmettitori più abbondanti nel cervello.
F: Il talamo è responsabile dello smistamento delle informazioni in arrivo.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il cervello
a) Le cellule gliali chiamate ________ hanno forma stellata, danno sostegno ai neuroni e formano la ________ che protegge il cervello dalle sostanze tossiche.

b) Gli assoni sono ricoperti da guaine mieliniche interrotte dai ________ al fine di permettere il passaggio degli ________.

c) La ________ è un lipide con funzione isolante che avvolge ogni ________ e fornisce al sistema nervoso una colorazione chiara.

d) Tra le meningi la più esterna e più resistente è la ________ .

e) Il ________, la struttura più antica dell'encefalo, presiede alle funzioni fisiologiche essenziali.

f) Il ________ è sede del controllo del ritmo respiratorio e cardiaco, del riflesso della deglutizione e del vomito.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Condizioni fisiche
A: Si può stare a braccia aperte, piegati in avanti e su una gamba sola senza cadere
per opera dei propriocettori, posti nei muscoli.
B: Due persone possono vedere uno stesso colore in modo diverso se le loro proteine dei fotopigmenti hanno una composizione chimica anche leggermente differente.
C: Alcune persone perdono l'equilibrio a causa dell'infiammazione del vestibolo, malattia che rende poco mobili le ciglia contenute nelle macule.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le strutture dell'orecchio
Gli otoliti e i canali semicircolari hanno in comune il fatto che
A: sono strutture legate allo stato di equilibrio di un individuo.
B: entrambi sono posti nell'orecchio medio.
C: si trovano nel vestibolo.
D: sono gli ossicini che trasmettono le onde dal timpano alla finestra ovale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Trasmissione degli impulsi nervosi
Un anestetico che blocca temporaneamente la trasmissione degli impulsi nervosi può
A: impedire l'apertura dei canali del sodio presenti nelle membrane assoniche coinvolte.
B: inibire gli enzimi che hanno il compito di demolire i neurotrasmettitori sinaptici.
C: impedire il legame tra recettori proteici e neurotrasmettitori nei neuroni postsinaptici.
D: azionare le pompe sodio/potassio quando le membrane assoniche sono a riposo.
E: intervenire sulla velocità dell'impulso nervoso rallentandolo prima che arrivi ai bottoni sinaptici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il sistema nervoso
1) Controlla i muscoli scheletrici: ________

2) È costituito da encefalo e midollo spinale: ________

3) È formato da neuroni motori e sensoriali: ________

4) I suoi gangli sono posti presso o all'interno degli organi bersaglio: ________

5) I suoi assoni si originano a livello toracico e lombare: ________

6) Innerva i muscoli lisci e quello cardiaco: ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'encefalo
1) Contiene i fasci che collegano il cervello al midollo: ________

2) Regola equilibrio e movimenti di precisione: ________

3) Contiene le fibre che collegano i due emisferi cerebrali: ________

4) Coordina le attività associate a fame, sete, piacere sessuale e dolore: ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Corteccia di Broca e di Wernicke
Se una persona dovesse avere una lesione alla zona della corteccia relativa all'area di Broca e a quella di Wernicke, potrebbe avere seri problemi nella produzione del movimento; infatti, sarebbero certamente compromesse sia la capacità, connessa con l'area motoria, di comprendere parole in forma corretta sia quella, connessa con l'area sensoriale, di formulare pensieri di senso compiuto.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Corteccia motoria
La corteccia motoria è posta tra
A: la corteccia sensoriale e il lobo parietale.
B: il solco laterale e il lobo temporale.
C: la corteccia sensoriale e il solco centrale.
D: il solco centrale e il lobo frontale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il cervelletto
Il cervelletto
A: controlla la frequenza respiratoria e il battito cardiaco.
B: coordina i movimenti muscolari di precisione.
C: è coinvolto nella regolazione del sonno e della veglia.
D: collega il sistema nervoso a quello endocrino.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il gusto
La percezione del gusto dipende
A: solo dalle cellule gustative che elaborano quattro sapori.
B: solo dalle cellule olfattive che trasportano le informazioni ai bottoni gustativi.
C: dall'interazione delle informazioni tra le cellule olfattive e le cellule gustative.
D: prevalentemente dalle cellule gustative e parzialmente da quelle olfattive.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il sistema limbico
Il sistema limbico
A: converte la memoria a breve in quella a lungo termine e regola le fasi del sonno.
B: mette in comunicazione il telencefalo con il diencefalo permettendo di regolare lo stato di consapevolezza
C: controlla, tramite il cervelletto, i muscoli delle labbra e della gola nella produzione del linguaggio.
D: mette in contatto le regioni del tronco cerebrale con quelle della corteccia occipitale, interessata alla visione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La corteccia cerebrale
La corteccia cerebrale
A: riceve le informazioni sensoriali e coordina adeguate risposte motorie.
B: coordina riflessi basilari, come quelli per la respirazione e la circolazione.
C: controlla istinti, emozioni e memoria.
D: coordina l'equilibrio e i movimenti sincroni.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Sonno
Durante il sonno
A: si ripetono 5 fasi che possono essere evidenziate con un elettroencefalogramma.
B: nella fase REM la corteccia riceve impulsi che traduce in sogni.
C: il cervello è disattivato fatta eccezione per la parte centrale della notte in cui si elaborano i sogni.
D: la prima fase, quella del sonno profondo, è caratterizzata da una respirazione più profonda.
E: la formazione reticolare controlla le diverse fasi e rende persistente la memoria.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Arco riflesso
In ogni arco riflesso costituito da tre neuroni, un neurone
A: sensoriale è direttamente collegato a un neurone motorio per velocizzare la risposta
B: sensoriale è collegato a un interneurone presente nella sostanza grigia del midollo.
C: motorio è collegato tramite sinapsi a un interneurone da cui riceve lo stimolo.
D: motorio non fa sinapsi col midollo spinale, ma con i neuroni motori dei muscoli.
E: sensoriale può fare sinapsi con l'interneurone riportando lo stimolo all'organo effettore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Arco riflesso
Nell'arco riflesso
A: un neurone sensoriale si collega a un interneurone che attiva un neurone motorio.
B: l'impulso nervoso passa da un neurone motorio a un interneurone e torna indietro.
C: un interneurone si collega tramite sinapsi con due neuroni motori.
D: un neurone sensoriale è direttamente connesso tramite sinapsi a un neurone motorio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Assenza della depolarizzazione
In assenza della depolarizzazione della membrana
A: gli ioni Na+ tendono a entrare all'interno del citoplasma del neurone.
B: le molecole dette pompe sodio- potassio non svolgono alcuna funzione.
C: tutti i canali ionici presenti nella membrana assonica sono chiusi.
D: gli ioni K  sono più concentrati all'interno della cellula che all'esterno.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Neuroni mielinizzati
Lungo i neuroni mielinizzati l'impulso può viaggiare più velocemente in quanto
A: tali neuroni presentano molti dendriti ma un solo assone.
B: salta lungo l'assone da un nodo di Ranvier all'altro.
C: subisce un'accelerazione quando attraversa la guaina mielinica.
D: questi neuroni sono più sottili di quelli privi di mielina.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Neurotrasmettitori eccitatori nello spazio intersinaptico
La liberazione di neurotrasmettitori eccitatori nello spazio intersinaptico
A: comporta l'apertura dei canali a controllo di potenziale del sodio e la depolarizzazione della membrana postsinaptica.
B: è dovuta all'entrata di ioni Na+ nella terminazione presinaptica con conseguente attivazione del secondo messaggero.
C: è seguita dalla fusione tra le vescicole sinaptiche e la membrana della terminazione assonica.
D: è preceduta da un cambiamento di polarità della membrana postsinaptica che induce la sua depolarizzazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Sistema nervoso simpatico
Tra le funzioni svolte dal sistema nervoso simpatico vi è quella di
A: stimolare le attività connesse con i processi di digestione.
B: compiere attività che tendono a conservare l'energia del corpo.
C: accelerare il battito cardiaco in situazioni di stress fisico.
D: diminuire la frequenza respiratoria rilassando i canali bronchiali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza