INFO

Biologia

La sindrome nota con il nome di "edema da fame":
A: è la conseguenza di una deficienza alimentare cronica
B: è la conseguenza di una deficienza alimentare acuta
C: è causata dall'aumento del contenuto proteico del plasma sanguigno
D: è caratterizzata da una diminuzione dell'escrezione urinaria
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La carenza di proteine in generale o di proteine che non contengono aminoacidi essenziali:
A: è un fatto da ritenersi positivo nel controllo dell'obesità
B: comporta una riduzione della sintesi proteica e quindi la comparsa di turbe metaboliche
C: comporta un aumento della sintesi proteica
D: determina una accelerazione della crescita nei bambini, associata a iperattività
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tra gli elementi minerali più diffusi nell'organismo, chiamati anche macroelementi, si annoverano:
A: fluoro, cromo e ferro
B: selenio, zinco e cadmio
C: sodio, potassio e calcio
D: rame, magnesio e molibdeno
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La vitamina C o acido ascorbico:
A: è contenuta soprattutto nella frutta, specialmente gli agrumi, e nelle verdure fresche
B: è presente soprattutto negli alimenti di origine animale
C: viene sintetizzata nel nostro organismo partendo dall'aminoacido triptofano
D: in dose eccessive provoca ragadi agli angoli della bocca, glossite e dermatite seborroica
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La vitamina PP (B3) o acido nicotinico:
A: rappresenta uno dei microelementi che devono essere introdotti con l'alimentazione in piccole quantità
B: costituisce i coenzimi FAD e FMN implicati nelle ossidazioni biologiche
C: è impiegata con successo nella terapia del beri-beri
D: costituisce i coenzimi NAD+ e NADP+ accettori-donatori di idrogeno nelle reazioni di ossidoriduzione
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: La vitamina D può originarsi nell'organismo per effetto delle radiazioni gamma dell'atmosfera.
B: Una carenza di vitamina D nella dieta e la scarsa irradiazione solare della pelle durante i mesi estivi possono provocare il rachitismo nei bambini.
C: Non esiste alcuna relazione tra l'assorbimento intestinale di calcio e la disponibilità di vitamina D .
D: Asparagi, spinaci, legumi e cerali sono alimenti ricchi di vitamina D.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: In condizioni di malnutrizione si riduce la recettività nei confronti delle malattie.
B: Nelle prime 24 ore di digiuno completo vengono utilizzate le riserve di glicogeno del fegato.
C: Le proteine tissutali dell'organismo non vengono mai intaccate, nemmeno in caso di digiuno prolungato.
D: Nei soggetti giovani una parte dell'introito energetico derivato dall'alimentazione è utilizzato per la crescita.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Lo iodio è indispensabile per la formazione degli ormoni ________ che svolgono un'importante azione ________ sul ________ cellulare e sulla crescita e lo sviluppo dei tessuti. Gli elementi che contengono iodio sono i ________ e la sua carenza sembra favorire l'insorgenza di ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Si parla di tossinfezione alimentare quando l'alimento:
A: veicola germi patogeni in grado, in certe condizioni, di aggredire l'organismo
B: viene consumato dopo la data di scadenza indicata sul prodotto
C: veicola una tossina non necessariamente dannosa per l'organismo
D: veicola, oltre al germe patogeno, anche una tossina da questo prodotta
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La causa del botulismo è una tossina elaborata da batteri del genere:
A: Pseudomonas
B: Staphylococcus
C: Clostridium
D: Campylobacter
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Per la prevenzione del botulismo è buona norma, oltre al rigoroso rispetto delle norme igieniche:
A: cuocere bene le conserve prima del consumo
B: non utilizzare mai soluzioni zuccherine superiori al 38% nella conservazione degli alimenti
C: interrompere almeno una volta la catena del freddo durante la conservazione dei cibi
D: utilizzare solo prodotti derivanti da agricoltura biologica
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il riscaldamento di un alimento contaminato da stafilococchi a 66°C per 12 minuti:
A: è in grado di distruggere sia i batteri sia la tossina eventualmente già presente
B: è in grado di distruggere i batteri ma non la tossina eventualmente già presente
C: rallenta la crescita batterica ma favorisce la produzione della tossina
D: non ha alcun effetto trattandosi di batteri termofili
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le salmonelle, batteri della famiglia delle Enterobacteriaceae, sono distrutte da:
A: un riscaldamento a 57 °C per 5 minuti
B: un riscaldamento a 38,5 °C per 30 minuti
C: un riscaldamento a 66 °C per 12 minuti
D: un riscaldamento a 44 °C per 15 minuti
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Le salmonelle sono batteri aerobi che tipicamente non fermentano il lattosio.
B: Clinicamente le salmonelle possono causare soltanto due tipi di malattie: febbri enteriche e setticemie.
C: Incubazione e quadro clinico della malattia causata da salmonelle possono variare in base alla recettività dell'individuo e alla quantità di batteri ingeriti.
D: Le tossinfezioni alimentari da salmonelle si manifestano sempre entro poche ore.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: La teniasi è un'infestazione trasmessa con gli alimenti.
B: Il ciclo di Taenia solium si svolge in genere tra l'uomo (ospite definitivo) e il maiale (ospite intermedio).
C: L'uomo può contrarre la trichinosi cibandosi di carni parassitate crude o poco cotte.
D: Tramite gli alimenti non è fortunatamente possibile contrarre malattie trasmesse da protozoi.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: C. botulinum può svilupparsi all'interno di un alimento in presenza di una bassa tensione di ossigeno.
B: Gli alimenti più spesso coinvolti nella trasmissione del botulismo sono le conserve alimentari di fabbricazione domestica.
C: La produzione di gas in un alimento chiuso in contenitore ermetico è indice della sicura assenza di batteri.
D: L'incubazione del botulismo è di circa 12-36 ore.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Si parla di "infezione con intossicazione" quando un ________, che si moltiplica nell'alimento, produce una tossina detta ________ che causa una sindrome ________, ma essendo di per sé patogeno è anche in grado di provocare una ________.  
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tra i contaminanti di tipo biologico degli alimenti si possono annoverare:
A: le sostanza radioattive
B: i residui della lavorazione
C: i batteri e le tossine batteriche
D: le micotossine
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Con il termine "adulterazione" si indica:
A: la produzione di tossine batteriche all'interno di un alimento
B: la variazione della composizione di un alimento consentita al fine di migliorarne le caratteristiche organolettiche
C: la variazione fraudolenta della composizione di un alimento senza addizionamento di altre sostanze
D: la dichiarazione da parte del produttore di una composizione dell'alimento diversa da quella reale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La conservazione mediante refrigerazione:
A: ha una durata limitata che varia a seconda dell'alimento
B: ha una durata limitata ma costante per tutti gli alimenti
C: è il metodo che consente di preservare gli alimenti per un tempo indefinito
D: mantiene gli alimenti a una temperatura costante di -15 °C
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le radiazioni ionizzanti sono applicate con successo:
A: per preservare i caratteri organolettici degli alimenti
B: per eliminare in modo definitivo le spore
C: nella distruzione di larve di Trichina
D: per accelerare il germogliamento delle patate
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'attività del sale nella conservazione degli alimenti dipende:
A: dalla temperatura
B: dall'interazione con la formaldeide
C: dalla sua concentrazione
D: dal pH
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Con la pastorizzazione alta si ottiene la sterilizzazione dell'alimento.
B: La pastorizzazione è in grado di preservare le caratteristiche organolettiche di un alimento.
C: Nella pastorizzazione la durata del trattamento è direttamente proporzionale alla temperatura impiegata.
D: Mycobacterium tuberculosis è il  microrganismo più resistente che si possa trovare nel latte.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Nel congelamento lento i cristalli di ghiaccio che si formano nei tessuti sono più piccoli e numerosi rispetto a quanto avviene nel congelamento rapido.
B: L'alimento congelato e mantenuto a -18°C conserva inalterate le sue caratteristiche per un periodo massimo di un mese.
C: Nel trattamento di surgelazione l'abbassamento della temperatura deve essere rapido e coinvolgere anche l'interno dell'alimento.
D: Lo scongelamento dei surgelati e il loro successivo ricongelamento inibisce eventuali contaminazioni batteriche.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La tindalizzazione consiste nel riscaldare fino a ________ per ________ un alimento per ________ volte successive, separate tra loro da periodi di ________ di 24 ore. Durante questi periodi le ________ resistenti germinano e le forme  ________ così generate vengono distrutte dal successivo riscaldamento.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza