INFO

Biologia

A: Gli organismi autotrofi abbisognano di sostanza organica da cui trarre elementi costitutivi ed energia.
B: Le barriere di tipo meccanico, chimico e biologico che si oppongono alla penetrazione di potenziali fattori dannosi esterni, rappresentano il primo livello di difesa naturale.
C: Ciò che appartiene a un organismo è definito con il termine inglese "non self".
D: I recettori possono essere presenti sulla superficie cellulare ma anche circolanti nei liquidi corporei.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Nell'uomo il lisozima si trova:
A: nel latte, sulla pelle e nei macrofagi
B: nella saliva, nelle lacrime, sulla pelle e nei neutrofili
C: nella saliva, nelle lacrime, nel latte, nel plasma e nei leucociti
D: è caratteristico soltanto degli animali, in particolare il cane e la gallina
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'azione principale del lisozima si svolge a danno:
A: della parete dei batteri Gram-postivi
B: della parete dei batteri Gram-negativi
C: della parete dei miceti, in particolare Aspergillum spp.
D: della parete dei virus
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Durante il processo infiammatorio, l'attivazione del Complemento concorre direttamente a:
A: garantire la vasodilatazione e aumentare la permeabilità vascolare
B: produrre proteine di fase acuta
C: richiamare i leucociti nel sito d'infezione
D: stimolare le cellule dendritiche e i macrofagi
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Gli anticorpi sono prodotti dalle plasmacellule che originano dai Linfociti B.
B: La produzione di anticorpi da parte dell'organismo è definita "risposta immunitaria cellulo-mediata".
C: Opsonizzazione, agglutinazione, lisi e neutralizzazione sono attività di difesa mediate dagli anticorpi.
D: La specificità è una caratteristica propria dell'immunità umorale, non di quella cellulo-mediata.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Con il termine "epitopo" si definisce:
A: una determinata regione di una molecola riconosciuta da recettori competenti
B: quella porzione di una molecola che non può essere riconosciuta dai recettori competenti
C: un antigene che è stato riconosciuto come molecola self
D: una regione di un determinato anticorpo in grado di riconoscere il corrispondente antigene
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I linfociti CD4+, detti anche adiuvanti/inducenti hanno la capacità di:
A: provocare la distruzione di cellule presentanti antigeni associati a molecole MHC di classe I
B: indurre la sintesi di immunoglobuline (anticorpi) da parte dei linfociti B
C: inibire la proliferazione della sottopopolazione di linfociti T CD8+
D: inibire l'aggregazione piastrinica e favorire la vasodilatazione periferica
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Al fine di garantire l'omeostasi, il sistema immunitario:
A: coordina le interazioni tra self e non self
B: permette la penetrazione di invasori esterni in modo graduale e controllato
C: opera la distinzione tra self e non self
D: non interviene mai sulle cellule degenerate o parassitate
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il riconoscimento tra self e non self avviene:
A: sulla base delle specifiche caratteristiche biologiche dell'organismo
B: sulla base delle specifiche caratteristiche fisiche dell'organismo
C: sulla base delle specifiche caratteristiche chimiche dell'organismo
D: sulla base delle specifiche caratteristiche fisiche dell'ambiente
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I fattori umorali:
A: sono classificabili tra le difese esterne di prima linea
B: sono classificabili tra i meccanismi interni di difesa aspecifica e/o specifica
C: sono classificabili soltanto tra i meccanismi interni di difesa aspecifica
D: sono caratteristici degli organismi autotrofi
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le difese esterne:
A: agiscono in antitesi ai fattori umorali dell'immunità innata e/o acquisita
B: agiscono solo quando i fattori cellulari dell'immunità acquisita (specifica) non possono farlo
C: concorrono a tenere lontano il non self e mantenere immune l'organismo
D: sono inattivate dall'intervento di meccanismi di difesa specifici, quali i fattori umorali
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I fattori cellulari che determinano l'immunità specifica sono costituiti essenzialmente da:
A: pinocitosi ed esocitosi
B: pinocitosi e fagocitosi
C: diapedesi ed endocitosi
D: esocitosi ed endocitosi
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La sottopopolazione cellulare in grado di lisare una serie di cellule riconosciute come bersaglio senza che ci sia stata una sua precedente sensibilizzazione, è rappresentata dai:
A: linfoblasti
B: linfociti NK (natural killer)
C: condrociti
D: macrofagi NK (natural killer)
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Il sistema immunitario innato è un complesso di meccanismi di difesa sempre pronti,  che agiscono vicino ai siti di ingresso dell'organismo.
B: Il sistema immunitario innato agisce anche attraverso la secrezione di citochine.
C: Macrofagi, monociti e neutrofili non prendono parte alle azioni di difesa innescate dal sistema immunitario innato.
D: Le cellule protagoniste del sistema immunitario innato sono i linfociti B.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Il complemento è un sistema enzimatico che si trova nel siero fresco in forma attiva.
B: La via classica di attivazione del complemento è innescata dall'attivazione diretta del fattore C3.
C: Un complesso antigene-anticorpo è in grado di attivare il complemento attraverso la via classica, purché l'anticorpo sia una immunoglobulina di classe IgG o IgM.
D: Nel suo insieme il Complemento è termolabile e la sua azione si attenua anche con il trascorrere del tempo.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza