Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Vero o falso
Libro
Enologia
Capitolo
Capitolo 6 - Invecchiamento e vini speciali
INFO

Chimica

Invecchiamento dei vini
A: Il processo di invecchiamento dei vini bianchi è più lento di quello dei vini rossi
B: I vini bianchi non sono adatti all'invecchiamento
C: Un vino rosso decrepito tende ad acquisire una colorazione rosso ciliegia
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Invecchiamento a carattere ossidativo
A: Il diossido di zolfo può ridurre sensibilmente i fenomeni ossidativi legati alla presenza di ossigeno nel vino
B: Durante la fase ossidativa di un vino rosso avvengono reazioni a carico dei polifenoli
C: La resinificazione è una reazione i cui prodotti conferiscono al vino un sapore di resina
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Invecchiamento e affinamento del vino
A: Durante l'invecchiamento in botte o in barrique non vi è alcun contatto tra vino e ossigeno
B: Durante l'invecchiamento in botte o in barrique, il vino evapora perdendo acqua, alcol e sostanze volatili
C: Durante la fase riduttiva che si realizza in bottiglia, si completa l'affinamento dei vini rossi
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Vini speciali
A: Solo i vini aromatizzati con l'assenzio sono considerati vini speciali
B: I vini frizzanti rientrano nella categoria dei vini speciali
C: I passiti sono considerati vini speciali
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Vini liquorosi sotto velo
A: Nella produzione dei vini liquorosi sotto velo, si aggiunge solfato di calcio al mosto in modo che il vino, arricchito di solfati, diventi più limpido e di colore più vivo
B: Nella produzione dei vini liquorosi sotto velo, i lieviti si sviluppano in condizioni di anaerobiosi
C: Il metodo di invecchiamento delle soleras non prevede la mescolanza di vini diversi
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Vino spumante di qualità (VS)
Un vino spumante di qualità (VS) è un prodotto che
A: conservato alla temperatura di 20 °C in recipienti chiusi, presenta una sovrappressione minima di 3 bar dovuta al CO2 in soluzione e un titolo alcolometrico minimo di 8,5% vol
B: conservato alla temperatura di 10 °C in recipienti chiusi, presenta una sovrappressione minima di 3 bar dovuta al CO2 in soluzione e un titolo alcolometrico minimo di 8,5% vol
C: conservato alla temperatura di 20 °C in recipienti chiusi, presenta una sovrappressione minima di 3 bar dovuta al CO2 in soluzione e un titolo alcolometrico minimo di 6% vol
D: conservato alla temperatura di 20 °C in recipienti chiusi, presenta una sovrappressione minima di 5 bar dovuta al CO2 in soluzione e un titolo alcolometrico minimo di 10% vol
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Vini DOCG
I vini DOCG
A: comprendono anche i vini DOC e IGT
B: devono avere la denominazione DOC da almeno 5 anni
C: devono avere la denominazione DOC da almeno 10 anni
D: non è necessario che abbiano già la denominazione DOC, l'importante è che siano prodotti in determinate zone geografiche secondo un preciso disciplinare di produzione
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Metodo Champenois
La corretta sequenza delle fasi di lavorazione dello Champagne con metodo Champenois è
A: preparazione del vino base, presa di spuma, eliminazione delle fecce, fase finale
B: eliminazione delle fecce, preparazione del vino base, presa di spuma, fase finale
C: preparazione del vino base, eliminazione delle fecce, presa di spuma, fase finale
D: presa di spuma, eliminazione delle fecce, preparazione del vino base, fase finale
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Jerez
Lo Jerez, detto anche ________, è un famoso vino ________________ prodotto utilizzando uve Palomino (95%) e Pedro Ximenez (5%); viene ottenuto con il lievito flor, appartenente al genere ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Porto
Il Porto è un vino portoghese ________, prodotto da uve provenienti dalla regione del Douro, nel nord del ________, prevalentemente di colore ________, dall'aroma caratteristico e dal gusto intenso e ________.
Si ottiene dalla fermentazione ________ del mosto e dalla successiva aggiunta di ________ fino a raggiungere il 19-20% vol.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza