INFO

Chimica

La fase
Individua l'affermazione corretta.
A: Si definisce fase una porzione di materia chimicamente distinguibile e delimitata che ha proprietà intensive uniformi.
B: Si definisce fase una porzione di materia fisicamente distinguibile e delimitata che ha proprietà intensive uniformi.
C: Si definisce fase una porzione di materia fisicamente distinguibile e delimitata che ha proprietà estensive uniformi.
D: Si definisce fase una porzione di materia fisicamente distinguibile perché si trova in uno stato fisico diverso dal resto del materiale.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I miscugli eterogenei
Un miscuglio eterogeneo in cui un gas è disperso in un liquido si chiama
A: fumo.
B: gel.
C: emulsione.
D: schiuma.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il latte
Se osservato al microscopio, il latte appare costituito da minuscole goccioline di grasso immerse in un liquido trasparente. Di conseguenza, si può dire che il latte è
A: un sistema omogeneo.
B: un sistema formato da almeno due fasi.
C: una soluzione.
D: una schiuma.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Le emulsioni
Le emulsioni sono miscugli eterogenei formati
A: da due liquidi, come acqua e alcol etilico.
B: da almeno un componente solido finemente suddiviso.
C: da due liquidi insolubili l'uno nell'altro.
D: dalla dispersione di un gas in un liquido.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La nebbia
La nebbia è un miscuglio
A: eterogeneo, di un solido in un gas.
B: eterogeneo, di un liquido in un gas.
C: omogeneo, di gas a diversa densità.
D: eterogeneo, solo in presenza di inquinanti.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I miscugli eterogenei
In una miscela di acqua e alcol etilico è immerso un piccolo oggetto metallico. Si può affermare che questo sistema è eterogeneo perché
A: è formato da tre sostanze chimicamente diverse tra loro.
B: il liquido ha proprietà intensive diverse dal solido.
C: le proprietà intensive dell'acqua sono diverse da quelle dell'etanolo.
D: è costituito da fasi diverse.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Le sostanze pure e i miscugli
Indica quali, fra le seguenti, sono sostanze pure e quali miscugli.
A: Acqua di mare.
B: Olio di semi.
C: Sabbia.
D: Oro.
E: Ossigeno.
F: Bronzo.
G: Aria.
H: Acqua gassata.
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I miscugli
Con la parola miscuglio si deve sempre e solo intendere una miscela
A: omogenea liquida.
B: eterogenea formata da un solido e da un liquido.
C: costituita da sostanze che si presentano in stati fisici diversi.
D: di due o più sostanze o di una stessa sostanza in stati fisici diversi.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il petrolio
Il petrolio è estratto dal sottosuolo insieme ad acqua che contiene disciolte diverse sostanze. In questa forma, quindi, il petrolio è
A: un'emulsione.
B: una soluzione.
C: un sistema fisicamente eterogeneo e chimicamente omogeneo.
D: un sistema fisicamente e chimicamente eterogeneo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La solubilità
La solubilità di un solido nell'acqua, a una determinata temperatura, è una grandezza
A: intensiva.
B: estensiva.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La solubilità
Se un recipiente, che contiene una soluzione satura di nitrato di potassio, viene lasciato aperto per qualche giorno (considera anche la possibilità che la temperatura cambi)
A: l'acqua in parte evapora e si forma il corpo di fondo.
B: la solubilità del nitrato di potassio diminuisce al diminuire della quantità di solvente.
C: la solubilità del nitrato di potassio rimane comunque invariata.
D: la soluzione potrebbe diventare insatura.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La concentrazione delle soluzioni
Quale tra le seguenti soluzioni è la meno concentrata?
A: 20 g di glucosio in 0,800 kg di acqua.
B: 18 g di glucosio in 720 g di soluzione.
C: 30 g di glucosio in 1060 g di soluzione.
D: 3,0 g di glucosio in 0,060 kg di soluzione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Le concentrazioni percentuali
In quanti grammi di solvente sono disciolti 16 g di soluto se la concentrazione della soluzione è 20% m/m?
A: 64 g
B: 80 g
C: 96 g
D: 84 g
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I passaggi di stato
Il passaggio di stato da solido ad aeriforme è:
A: Evaporazione.
B: Condensazione.
C: Brinamento.
D: Sublimazione.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I passaggi di stato
Collega i passaggi di stato indicati con i termini che li contraddistinguono.
a) solido – liquido ________
b) gassoso – solido ________
c) liquido – gassoso ________
d) aeriforme – liquido ________
e) liquido – solido ________
f) solido – gassoso ________
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Con la filtrazione si separano i componenti di un miscuglio formato:
A: da due solidi suddivisi in particelle di diverse dimensioni.
B: da un liquido e da un solido in esso insolubile.
C: da una soluzione e dal corrispondente corpo di fondo.
D: da un liquido e da un gas.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Metodi di separazione dei miscugli
A: La cromatografia è una tecnica di separazione per miscugli eterogenei.
B: La distillazione è una tecnica di separazione che comporta dei passaggi di stato.
C: miscugli eterogenei tra solidi e gas possono essere separati tramite filtrazione.
D: Una sostanza pura sottoposta a cromatografia su strato sottile produce una sola macchia.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La solubilità
Sciogliendo in 80,0 mL di acqua distillata 9,60 g di solfato di potassio, K2SO4, sostanza usata principalmente come fertilizzante, si ottiene una soluzione satura (t = 25 °C). Qual è la solubilità del solfato di potassio alla temperatura di 25 °C?
A: 12,0 g/100 g H2O
B: 8,33 g/100 g H2O
C: 7,68 g/100 g H2O
D: 9,60 g/100 g H2O
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I metodi di separazione dei miscugli
La tecnica della centrifugazione permette in genere di separare un solido da un liquido, di cui sfrutta la diversa ________, grazie all'azione della ________centrifuga. Nella decantazione, invece, la separazione avviene per effetto
della ________ di ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I sistemi omogenei e quelli eterogenei
A: Con il termine fase si intende una porzione delimitata di materia che ha le stesse proprietà estensive in ogni sua parte.
B: Una sostanza pura, essendo chimicamente omogenea, deve essere costituita da una sola fase.
C: Le fasi di un sistema possono essere separate le une dalle altre con procedimenti fisici.
D: Nelle bevande con alta gradazione alcolica i cubetti di ghiaccio non galleggiano.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La distillazione
La distillazione è un procedimento che permette di separare i componenti di un miscuglio ________ sfruttandone la diversa ________ ossia la diversa tendenza a ________. Si tratta di un metodo basato su due ________ di ________: l'evaporazione e la ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Le soluzioni
Quali tra le seguenti sono soluzioni?
A: Aria.
B: Maionese.
C: Infuso di menta.
D: Roccia granitica.
E: Nuvole.
F: Acqua demineralizzata.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza