Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
INFO

Geografia

Osserva le carte tematiche e scegli l'alternativa corretta.
A: La popolazione europea si concentra esclusivamente nel cuore economico dell'Europa.
B: La popolazione europea si concentra diffusamente nel cuore economico dell'Europa.
C: La popolazione europea si concentra prevalentemente nelle città del cuore economico dell'Europa.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

A: L'Europa è una delle regioni più urbanizzate del pianeta: la maggior parte dei suoi abitanti vive infatti nelle grandi metropoli economiche.
B: A partire dagli anni '70 molte città hanno perso il loro ruolo di centri industriali e hanno visto lo spostamento delle fabbriche all'esterno del perimetro urbano, mentre il centro è stato riempito dalle attività terziarie.
C: A causa del costo elevato delle abitazioni e dell'aumento dell'inquinamento, sono sempre più numerosi gli abitanti che abbandonano le metropoli e si trasferiscono nei piccoli centri, dando così vita alla cosiddetta "urbanizzazione diffusa".
D: Un fenomeno riscontrabile in Europa è quello della conurbazione, cioè due o più città di medie dimensioni che si espandono fino a confondersi l'una con l'altra.
E: Un caso particolare di conurbazione è la cosiddetta "città-anello olandese", che comprende tutte le principali città dei Paesi Bassi e ospita tre quarti della popolazione del paese.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Associa a ciascun numero sulla carta la megalopoli europea corrispondente.

1 ________
2 ________
3 ________
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Indica per ciascuna città se corrisponde al modello monocentrico o policentrico, scrivendo il termine nello spazio bianco.

Roma ________
Parigi ________
Monaco di Baviera ________
Londra ________
Amburgo ________
Milano ________
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Lareteurbana
La rete urbana è l'insieme delle strade presenti su un territorio, collegate così da permettere lo spostamento di persone, beni e informazioni.
Le città rappresentano i fili di questa rete, mentre le vie di comunicazione ne costituiscono i nodi. Tra le città non esiste una gerarchia: l'importanza non dipende dal numero di attività, bensì dalla qualità e quantità di funzioni svolte e servizi offerti. Le metropoli, in base alla loro importanza, si distinguono in locali, nazionali e internazionali: le più importanti nel nostro continente sono Londra, Parigi e Bruxelles.
Trova erroreTrova errore
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Scrivi accanto a ogni tipologia di città la lettera riferita al disegno corrispondente.

Metropoli europea tradizionale ________
Metropoli terziaria odierna ________
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Le metropolieuropee
A: È il quartiere centrale degli affari, che nelle metropoli ospita la Borsa e le sedi centrali di banche e aziende, mentre è quasi del tutto assente la componente abitativa.
B: Tradizionalmente cuore della città europea, negli ultimi decenni ha assunto una funzione non più residenziale ma terziaria.
C: La mancanza di spazio nei centri storici ha favorito lo spostamento in periferia delle attività finanziarie, con la costruzione di aree caratterizzate da un'architettura fortemente innovativa.
D: La fisionomia di queste aree è molto varia a seconda del livello sociale degli abitanti; collocati in periferia, essi ospitano oggi la maggior parte della popolazione e rappresentano sostanzialmente la città.
E: L'aumento del valore degli immobili e la chiusura dei piccoli esercizi commerciali ha trasformato il centro storico, oggi occupato prevalentemente da banche, ristoranti, negozi di grandi catene internazionali.
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Osserva la carta tematica e scegli l'alternativa corretta.

Il fenomeno rappresentato dalla carta è quello delle ________.
Questo paesaggio è caratterizzato da ________ rispetto alle città del passato e da una pianificazione ________ da parte delle autorità pubbliche.
Tali città ________ distinte in modo netto dalle campagne circostanti e, nelle aree più esterne residenziali, hanno una densità di popolazione piuttosto ________.
In Europa la diffusione di questo modello si riscontra soprattutto nelle aree ________ urbanizzazione, come le grandi metropoli del continente e le regioni ________ dell'Europa mediterranea.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Lacittàdiffusa
A: La ragione della nascita delle città diffuse è individuabile nello spostamento delle grandi industrie fuori dalle città principali, con conseguente diminuzione della popolazione urbana; esse si caratterizzano per l'imponente rete viaria e per le strutture logistiche a essa collegate (parcheggi, centri commerciali), che diventano talvolta luoghi di incontro sostitutivi in assenza di un centro storico.
B: La ragione della nascita delle città diffuse è individuabile nello spostamento delle grandi industrie all'interno delle città principali, con conseguente diminuzione della popolazione rurale; esse si caratterizzano per l'imponente rete viaria e per le strutture logistiche a essa collegate, (parcheggi, centri commerciali) che diventano talvolta luoghi di incontro sostitutivi in assenza di un centro storico.
C: La ragione della nascita delle città diffuse è individuabile nello spostamento delle grandi industrie fuori dalle città principali, con conseguente aumento della popolazione urbana; esse si caratterizzano per l'imponente rete viaria e per le strutture logistiche a essa collegate (parcheggi, centri commerciali), che diventano talvolta luoghi di incontro sostitutivi in assenza di un centro storico.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Lacampagnaurbanizzata
A: La popolazione della campagna europea ha subito un'oscillazione nel tempo: le aree rurali ospitavano inizialmente la grande maggioranza della popolazione, ma hanno subito un progressivo spopolamento a favore delle città.
B: Negli ultimi 50 anni, con il progressivo avvicinamento tra le aree rurali e quelle urbane, grandi quantità di popolazione sono tornate ad abitare la campagna, dedicandosi alle attività agricole.
C: La popolazione della "campagna urbanizzata" nella maggior parte dei casi non svolge attività connesse con il settore primario.
D: Le aree rurali sono sempre più simili a quelle urbane non soltanto dal punto di vista della fisionomia ma anche della mentalità di coloro che le abitano, grazie all'estensione della rete stradale e delle telecomunicazioni.
E: La "campagna urbanizzata" costituisce una variante della città diffusa.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza