Malattie cronico-degenerative, neoplastiche, genetiche e degli apparati

19 esercizi
SVOLGI
INFO

Biologia

La causa primaria delle lesioni aterosclerotiche a livello coronarico e cerebrale è:
A: un alterato equilibrio del metabolismo lipidico
B: un alterato equilibrio del metabolismo proteico
C: la deposizione di sali minerali
D: un crollo della concentrazione ematica di lipoproteine a bassa densità (LDL)
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Un tumore benigno:
A: non è mai pericoloso per la vita, nonostante possa presentarsi in sedi particolari
B: non è pericoloso per la vita, salvo localizzazioni particolari o attività funzionali molto dannose
C: è sempre pericoloso per la vita
D: è di tipo anaplastico, ovvero la sdifferenziazione delle sue cellule è tale da rendere impossibile riconoscerne l'aspetto di origine
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Per carcinoma si intende:
A: un tumore maligno che origina da tessuti epiteliali
B: un tumore benigno che origina da tessuti epiteliali
C: un tumore maligno che origina da tessuti embrionali
D: semplicemente un qualsiasi tumore, è un sinonimo
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I geni oncogeni:
A: interrompono la mitosi e inducono l'apoptosi
B: hanno il compito di stimolare la crescita cellulare
C: sono presenti unicamente in determinate cellule dell'organismo
D: manifestano la propria azione solo se entrambi gli alleli sono alterati
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le nitrosammine rappresentano un fattore cancerogeno derivante:
A: dal fumo di sigaretta
B: dai vapori sprigionatisi da coloranti industriali e inalati accidentalmente
C: dalla conversione di nitriti e nitrati introdotti con la dieta
D: da alcuni farmaci in commercio
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Nel sistema internazionale di classificazione dei tumori denominato TNM, la lettera "T" si riferisce:
A: alle dimensioni del tumore primitivo
B: all'interessamento dei linfonodi regionali
C: alla presenza di metastasi a distanza
D: al numero delle metastasi a distanza
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Per antiossidanti si intendono:
A: sostanze in grado di favorire la sintesi di molecole del tipo ROS (specie reattive all'ossigeno)
B: tutte le vitamine presenti in una dieta equilibrata
C: sostanze in grado di ritardare o inibire l'ossidazione di altri composti
D: sostanze in grado di favorire la lisi delle membrane cellulari e inibire quindi la crescita tumorale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Un'alimentazione povera di frutta e vegetali, il consumo di alcol, il tabagismo e l'obesità sono tra i fattori di rischio del carcinoma gastrico.
B: I polipi adenomatosi sono proliferazioni dell'epitelio ghiandolare dell'intestino che non destano preoccupazioni, pertanto è controindicato rimuoverli.
C: In Italia lo screening del tumore del colon-retto è attivato per uomini e donne dopo i 74 anni.
D: La colonscopia, nei famigliari di primo grado di pazienti affetti da tumore maligno dell'intestino, è consigliata anche prima dei 50 anni.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Il tumore polmonare è la più frequente causa di morte per tumore nei Paesi industrializzati.
B: L'adenocarcinoma polmonare interessa i bronchi minori e si può manifestare anche in pazienti non fumatori.
C: Un tumore polmonare, anche quando di piccole dimensioni o confinato all'interno di una zona limitata, è fortemente sintomatico e si presenta con manifestazioni sempre molto specifiche.
D: La diagnosi di un tumore polmonare è istologica, l'esame radiologico è infatti poco utile e fuorviante.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Il rischio di neoplasia al seno è associato a fattori ambientali ed endocrini, ma non genetici.
B: La maggior parte dei tumori mammari sono adenocarcinomi a carico delle strutture ghiandolari o dei dotti.
C: L'invito per lo screening mammografico viene indirizzato ogni 6 mesi a tutte le donne tra i 35 e i 45 anni di età.
D: Il carcinoma mammario è molto invasivo localmente ma non dà origine a metastasi a distanza.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I tumori ________ acquisiscono la capacità di una crescita ________ con l'invasione delle zone circostanti. Man mano che la proliferazione aumenta, le cellule ________ emettono segnali biochimici che ________ lo sviluppo di un appropriato sistema ________, deputato al rifornimento continuo necessario alla propria crescita. Questo processo è definito ________ tumorale e viene studiato al fine di sviluppare ________ farmacologiche mirate.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tra i principali fattori di rischio dell'aterosclerosi si riconoscono:
A: dimagrimento, fumo e ipotensione arteriosa
B: iperomocisteinemia, obesità e ipertensione arteriosa
C: ipolipidemia, età inferiore ai 30 anni e fumo
D: obesità, ipoomocisteinemia ed eccessiva attività fisica
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A persone affette da diabete mellito tipo II si consiglia:
A: di evitare il consumo di manzo, coniglio e tacchino
B: di assumere verdure quali broccoli, carote, cavolfiore e finocchi
C: di utilizzare con molta moderazione l'olio di oliva
D: di assumere burro e panna in grandi quantità
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva):
A: rappresenta una malattia molto rara e diagnosticata prevalentemente nei Paesi del Terzo Mondo
B: è una malattia associata a uno stato infiammatorio cronico e in continuo aumento soprattutto nei Paesi industrializzati
C: è una malattia associata a uno stato infiammatorio acuto, la cui insorgenza non dipende dalla presenza di smog o polveri sottili
D: è una malattia dovuta a uno stato infettivo acuto e caratteristica della primissima infanzia
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La spirometria è un comune test diagnostico utile per:
A: misurare la glicemia nei sospetti diabetici
B: misurare la funzionalità respiratoria
C: misurare un deficit ereditario di alfa1-antitripsina
D: misurare la funzionalità cardiovascolare
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Gli adipociti compongono il tessuto adiposo che, in condizioni fisiologiche, svolge anche il ruolo di:
A: favorire la dispersione del calore corporeo
B: limitare l'attività del sistema immunitario
C: regolare il metabolismo e proteggere gli organi interni
D: favorire la circolazione sanguigna accumulandosi lungo le pareti vasali
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Secondo la classificazione dell'OMS con la sigla E10 si indica il diabete mellito correlato a malnutrizione.
B: Il diabete mellito gestazionale è una forma di diabete che compare durante la gravidanza e spesso è limitato a questo periodo.
C: Il diabete tipo II è la forma meno comune di diabete, diagnosticato generalmente nei soggetti giovani (meno di 20 anni).
D: La prevenzione primaria del diabete tende principalmente a prevenire l'obesità.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: La forma addominale dell'obesità (a mela) è indicata anche con il termine "ginoide".
B: Un bambino può essere definito in sovrappeso se il suo peso supera del 30% quello ideale.
C: Sedentarietà e cattiva alimentazione rivestono un ruolo importante nella predisposizione all'insorgenza del'obesità.
D: L'obesità è una patologia multifattoriale.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'obesità è una patologia ________ caratterizzata dall'accumulo di ________ corporeo. Questo può essere calcolato mediante l'indice di massa ________, una formula che mette in relazione il ________ con ________ dell'altezza del soggetto. Alcuni Paesi, come quelli ________, a causa di caratteristiche fisiche tipiche della razza, hanno ________ il valore soglia che definisce l'obesità.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza