Filtri

Biologia

Ghiandole del sistema endocrino
Nel sistema endocrino, la ghiandola che attua un controllo ormonale sull'attività di molte altre ghiandole è
A: la tiroide.
B: l'ipofisi.
C: la corticale surrenale.
D: l'ipotalamo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Prolattina
La prolattina
A: stimola le ghiandole mammarie a secernere ossitocina.
B: viene secreta a partire dal terzo mese di gravidanza.
C: non è un vero ormone, ma un complesso lipoproteico.
D: non viene secreta in presenza di un ormone ipotalamico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I ritmi circadiani
I ritmi circadiani sono
A: l'insieme degli stimoli che regolano la produzione di ormoni sessuali.
B: i reciproci controlli tra sistema nervoso e sistema endocrino.
C: i meccanismi di regolazione del ritmo sonno-veglia.
D: l'alternanza di azioni endocrine ed esocrine.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La corticale surrenale
La corticale surrenale produce
A: cortisolo e aldosterone.
B: vitamina D e calcitriolo.
C: melatonina e prostaglandine.
D: mineralcorticoidi e glicocorticoidi.
E: adrenalina e noradrenalina.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Ormoni LH e FSH
L'aumento degli ormoni FSH e LH nelle femmine induce
A: l'incremento di testosterone.
B: la sintesi di cortisolo.
C: la sintesi di steroidi sessuali.
D: la produzione di GnRH.
E: il conseguente inizio del ciclo mestruale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Azione degli ormoni
A: La parte endocrina del pancreas produce ormoni che regolano la glicemia.
B: L'ormone gastrina fa ridurre l'acidità presente nello stomaco.
C: La liberazione di glucagone provoca un aumento di glucosio nel sangue.
D: L'ipotalamo produce l'ormone TSH che stimola la tiroide a produrre tiroxina.
E: I caratteri sessuali primari sono già evidenti alla nascita.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Gh-RH e ormone della crescita
Un'elevata produzione di di GH-RH, l'ormone di rilascio della somatotropina, prima dei 30 anni
A: può determinare una diminuzione della crescita, fino alla comparsa del nanismo.
B: non ha alcun effetto sullo sviluppo in quanto l'ipotalamo produce l'ormone GH-IH in quantità adeguate.
C: può determinare un'eccessiva crescita, fino alla comparsa di gigantismo.
D: ha effetti importanti sulla glicemia e può determinare la comparsa del diabete.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le ghiandole paratiroidi
Le ghiandole paratiroidi
A: controllano la concentrazione ematica di sodio e potassio.
B: sono responsabili dell'escrezione di acqua a livello renale.
C: regolano le concentrazioni ematiche di ioni calcio.
D: sono antagoniste della tiroide nel controllo del metabolismo del glucosio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Livelli di glucosio ematico
Un calo del glucosio ematico NON può essere indotto
A: da un aumento della secrezione di insulina.
B: da un aumento della secrezione di glucagone.
C: dall'intervento del pancreas.
D: da un controllo dell'adenoipofisi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Allattamento
Durante l'allattamento la produzione di latte è regolata dalla ________. Un bimbo di 5 mesi succhia più latte rispetto ai mesi precedenti e, quindi, ________ la stimolazione dei recettori posti nel capezzolo, i quali inviano segnali all'ipotalamo; ne consegue una ________  liberazione dell'ormone che inibisce la produzione di prolattina. Quando il bambino inizia a mangiare le prime pappe solide succhia ________ latte, situazione che ________ l'attività dell'ipotalamo con conseguente liberazione di una quantità ________ di ormone inibitorio.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Azione di alcuni ormoni
A: a) Un operaio rimasto inavvertitamente chiuso in una cella frigorifera avrà un'immediata iperproduzione di adrenalina e noradrenalina che produrranno i sintomi della «fase di allarme».
B: b) Le prostaglandine inducono dolore e perciò sono inutili e pericolose per l'organismo.
C: c) Un bimbo che cresce poco per la sua età potrebbe avere nel sangue alti livelli di somatostatina e bassi livelli di somatotropina.
D: d) Una donna che allatta due gemelli secerne quantitativi di prolattina dimezzati rispetto a una donna che allatta un bimbo solo.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Controllo ormonale
Nel sistema endocrino la ghiandola che attua un controllo ormonale sull'attività di tutte le altre ghiandole è
A: la tiroide.
B: l'ipofisi.
C: la corticale surrenale.
D: l'ipotalamo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Cortisolo
In un individuo sano, un'elevata somministrazione per via endovenosa di cortisolo potrebbe avere come conseguenza
A: un aumento della sintesi di proteine con conseguente aumento della aumento massa corporea.
B: la dilatazione di alcuni vasi sanguigni e la costrizione di altri in apparati diversi.
C: un calo della concentrazione ematica 21. dell'ormone ACTH.
D: un maggior deposito di grassi a livello sottocutaneo con aumento del peso  corporeo.
E: un'elevata disponibilità di glucosio per le funzioni vitali, per esempio quelle cerebrali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Ghiandole surrenali
La ________ surrenale produce ormoni steroidei, cioè a composizione ________; tra essi vi è l'aldosterone che porta a un ________ della pressione sanguigna e il cortisolo che in caso di carenza di glucosio ematico ne ________ l'utilizzo da parte di alcuni organi del corpo.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Gli ormoni liposolubili
Gli ormoni liposolubili
A: non entrano nel nucleo della cellula bersaglio, ma si legano a un recettore.
B: producono il loro effetto mediante un secondo messaggero chimico.
C: interagiscono col DNA per stimolare la sintesi di nuove proteine.
D: entrano nella cellula bersaglio solo in presenza di recettori specifici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Insulina e glucagone
Se nel sangue di un individuo venissero iniettati contemporaneamente uguali dosaggi di insulina e glucagone non si osserverebbe alcun cambiamento della glicemia in quanto
A: sia l'insulina sia il glucagone vengono prodotti dal pancreas.
B: entrambi gli ormoni producono un calo del livello di glucosio ematico.
C: i due ormoni agiscono alla stessa velocità e con funzioni opposte.
D: i due ormoni influenzano il passaggio del glucosio dentro e fuori le cellule.
E: verrebbe prodotto un quantitativo di glucosio ematico pari a quello che viene demolito.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le prostaglandine
Le prostaglandine
A: a) hanno molecole derivate dagli acidi grassi.
B: b) sono responsabili dell'insorgere della febbre.
C: c) stimolano la contrazione dei muscoli scheletrici.
D: d) sono responsabili dei dolori mestruali.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Ormoni e cellule bersaglio
Tra i seguenti ormoni,i due che hanno la più ampia gamma di cellule bersaglio sono
A: ADH.
B: ossitocina.
C: tiroxina.
D: adrenalina.
E: TSH.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Ormoni
Le due coppie di ormoni che hanno effetti antagonisti sono
A: tiroxina e tireotropina.
B: adrenalina e ormone della crescita.
C: cortisolo e melatonina.
D: ormone paratiroideo e calcitonina.
E: insulina e glucagone.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Ormoni
Gli ormoni sono
A: secreti da neuroni che li inviano ad altri neuroni adiacenti.
B: sintetizzati in tutti i tessuti su cui agiscono direttamente.
C: inviati nel sangue per poi raggiungere le specifiche cellule bersaglio.
D: prodotti nel liquido interstiziale delle cellule bersaglio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza