INFO

Scienza e cultura dell'alimentazione

A: La dietoterapia  è una branca della scienza dell'alimentazione che studia l'alimentazione nelle diverse età condizioni fisiologiche
B: Una dieta ipocalorica non deve superare le 1000 kcal
C: L'insulina è un enzima  che aiuta la digestione degli zuccheri
D: Per prevenire l'osteoporosi si consiglia di consumare la frutta fresca
E: Sono una buona fonte di iodio i prodotti ittici
F: Il valore ottimale di colesterolemia per un adulto è compreso tra 200 e 300 mg/100ml
G: L'obesità nei maschi è prevalentemente di tipo androide
H: Conoscere l'indice glicemico di un alimento è utile per controllare lo stimolo della fame
I: Manifestazione tipica dell'aterosclerosi è la formazione all'interno del cuore di placche di grassi dette ateromi, che rallentano le pulsazioni
J: Per la prevenzione delle patologie cardiovascolari  la dieta adatta prevede il consumo di pochi grassi animali
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

In una dieta ipocolesterolemizzante alla carne è da preferire il pesce perché:
A: non contiene colesterolo
B: contiene quantità minime di colesterolo
C: è ricco di acidi grassi insaturi
D: è ricco di colesterolo "buono"
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il diabete è una patologia
A: che può manifestarsi negli adulti dopo i 30 anni
B: conseguente ad un alterato metabolismo del glucosio
C: causata spesso da un deficit di insulina
D: sono vere tutte le affermazioni
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Quale degli stati patologici di seguito elencati, NON si può considerare direttamente correlato all'alimentazione?
A: l'ipertensione
B: l'aterosclerosi
C: il diabete di tipo 1
D: l'ipercolesterolemia
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Numerosi sono i tumori (dell'apparato digerente, del fegato, del pancreas, dell'utero, della mammella, della vescica, della prostata,…), per i quali è stata dimostrata una correlazione con stili di vita e alimentari scorretti. Quale tra quelli elencati NON è un consiglio dietetico per la prevenzione di tumori:
A: prevenire o eliminare il sovrappeso
B: preferire il pesce alla carne
C: preferire le proteine animali a quelle vegetali
D: evitare gli alimenti cotti su fiamma viva o affumicati
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Al primo posto dei tumori correlati all'alimentazione vi sono i tumori:
A: del fegato e del pancreas
B: dell'esofago e dello stomaco
C: dei polmoni
D: del cavo orale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Le aflatossine, correlate all'insorgenza di alcuni tumori, sono:
A: sostanze utilizzate per la conservazione dei salumi
B: sostanze presenti nei cibi per effetto della cottura
C: sostanze prodotte da muffe in alimenti di origine animale
D: sostanze prodotte da muffe nel mais e nei legumi mal conservati
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Le patatine fritte surgelate  possono contenere l'acrilamide:
A: un additivo chimico
B: una sostanza cancerogena
C: un fattore antinutrizionale
D: una sostanza tossica naturale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione


L'eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio per molte malattie come ________, ________ e ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Si definisce pressione________, la forza con cui il sangue viene spinto dal cuore nelle________, che  dilatandosi e restringendosi, creano una ________ che fa circolare il sangue nei vasi.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione


Nell'________ di tipo androide, più frequente, ma non esclusiva ________ la localizzazione del grasso interessa prevalentemente la parte ________ del corpo, inoltre il tessuto ________ è presente soprattutto nella zona ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione


PATOLOGIE                             ALIMENTI DA EVITARE O DA MODERARNE IL CONSUMO

Aterosclerosi                                             ________

Ipertensione                                             ________

Diabete                                                    ________
  
Obesità                                                    ________

Gotta                                                       ________   
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Malnutrizioni da eccesso

Patologia
________________  ________________


Malnutrizioni da carenza

Patologia
________________________


Intolleranze

Patologia
________________________

PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Malnutrizioni da eccesso

Fattore responsabile
________
________
________
________

Malnutrizioni da carenza

Fattore responsabile
________
________
________

Intolleranze

Fattore responsabile
________
________
________
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza