Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
Igiene e patologia Seconda edizione / Volume unico
Capitolo
Capitolo 17. I tumori
INFO

Biologia

Il cancro
Il cancro è una neoplasia
A: a crescita lenta e non invasiva
B: maligna che colpisce i tessuti
C: con carattere reversibile
D: con manifestazione acuta
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Sarcoma
Possono essere colpite da sarcoma le cellule
A: ghiandolari
B: nervope
C: epiteliali
D: connettivali
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Iniziazione
L'iniziazione è un processo di cancerogenesi
A: che induce necessariamente lo sviluppo di un tumore
B: avviato da cancerogeni genotossici
C: che stimola la proliferazione cellulare incontrollata
D: che induce una trasformazione neoplastica irreversibile
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Cellule tumorali
Un tumore maligno è caratterizzato da cellule
A: specializzate con elevata attività mitotica
B: con minore attività mitotica a causa di difettosa divisione cellulare
C: poco differenziate che costituiscono un tessuto disorganizzato
D: molto piccole con nucleo molto evidente
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tumore
Il tumore benigno e quello maligno presentano cellule
A: con elevata capacità di diapedesi
B: non differenziate
C: che hanno perso il controllo della crescita
D: che possono diffondere nel circolo ematico
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Cellule neoplastiche
Le cellule neoplastiche
A: quando si duplicano si dispongono in strati paralleli ordinati
B: non sono in grado di dividersi se sono nel circolo ematico
C: si originano da un unico clone di cellule
D: si generano dopo una singola mutazione cromosomica del DNA
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

A: Le cellule in metastasi presentano meccanismi di giunzione cellulare alterati.
B: L'azione delle proteasi favorisce l'invasione dei tessuti da parte delle cellule tumorali.
C: La diffusione di cellule neoplastiche stimola la produzione di IgE.
D: La diffusione di cellule neoplastiche prevede il trasporto nel circolo linfatico.
E: Le radiazioni ultraviolette favoriscono l'insorgenza di melanomi.
F: I raggi X sono cause fisiche di tumori cutanei.
G: I virus non sono in grado di indurre l'insorgenza di neoplasie.
H: Le radiazioni nucleari causano tumori del midollo e della tiroide.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

a) La fase di ________ è la prima fase del processo di cancerogenesi. È dovuta a particolari fattori, detti cancerogeni ________ in quanto inducono un danno ________ al materiale genetico delle cellule. Tra i più comuni cancerogeni ricordiamo le radiazioni ionizzanti, che inducono danno ________. Nella fase successiva le sostanze non danneggiano direttamente il ________ e agiscono stimolando la ________ cellulare.
b) La metastasi è caratterizzata da varie fasi: ________ favorito dalla scarsa adesione tra le cellule, a causa di alterazioni dei meccanismi di ________ cellulare; invasione grazie alla capacità delle cellule tumorali di liberare ________ che distruggono i tessuti. Nella fase successiva le cellule sono trasportate in circolo e raggiungono altri organi per via ematica o linfatica. Nei carcinomi le cellule ________, attraverso il circolo ________, arrivano ai linfonodi, dove possono proliferare o essere distrutte.
c) I geni che si oppongono in condizioni normali alla ________ cellulare sono detti ________; se questi sono mutati non attuano più la loro azione di controllo. Le mutazioni di questi geni sono ________ pertanto la alterazione patologica si manifesta solo nella condizione di ________. Un esempio di tumore dovuto ad alterazione di entrambe le copie di un gene situato sul cromosoma 13 è il ________, un tumore che porta a cecità.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

1. Anormale proliferazione e maturazione cellulare: ________
2. Aumento del numero di cellule che non presentano alterazioni genetiche: ________
3. Passaggio in circolo di cellule tumorali: ________
4. Trasformazione fenotipica delle cellule di un tessuto: ________
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

polipia. Dai dati epidemiologici, il cancro risulta la terza causa di morte dei paesi industrializzati. I tassi di mortalità non presentano una distribuzione geografica uniforme a livello mondiale a causa della differente esposizione a fattori genetici. I maggiori tassi di incidenza si registrano negli Stati con minore popolazione anziana. Tra i fattori di rischio comportamentali ricordiamo l'esposizione al benzene, un cancerogeno in grado di provocare melanomi.
b. Durante la fase di attecchimento e invasione delle cellule neoplastiche a tessuti diversi da quelli di origine, le cellule possono aderire alla tonaca muscolare di un vaso grazie alla formazione di un coagulo costituito da piastrine e anticorpi. La cellula penetra nei tessuti con un meccanismo di fagocitosi e prolifera formando  neoplastici. Si completa così il processo di formazione di un tumore primario a distanza.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tumore
Nel tumore ________ si manifesta un rigonfiamento localizzato con tessuto ________. Le cellule presentano un metabolismo ________ con una crescita ________. Non si evidenzia ________ del tessuto in cui il tumore si sviluppa e la massa tumorale risulta delimitata da una capsula all'________ della quale prolifera.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza