INFO

Biologia

L'HIV
Il virus HIV
A: attacca gli anticorpi e li elimina impedendo loro di differenziarsi in maniera corretta.
B: riesce a trasformare il DNA della cellula ospite in RNA rendendola inattiva
C: aggredisce le cellule del corpo che incominciano a moltiplicarsi senza controllo.
D: riesce a penetrare nei linfociti T helper legandosi a un loro recettore di membrana.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il sistema del complemento
Il sistema del complemento è costituito da
A: molecole proteiche che diventano attive soltanto in presenza di virus o di batteri.
B: anticorpi che vengono prodotti dai linfociti B e dalle cellule natural killer.
C: proteine che possono ricoprire le cellule estranee per farle riconoscere dai fagociti.
D: cellule che formano la prima barriera di difesa non specifica contro gli agenti estranei.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le immunoglobuline
Le immunoglobuline sono
A: proteine globulari di cui fanno parte anche gli anticorpi.
B: presenti sulla superficie dei linfociti T helper per riconoscere l'antigene.
C: costituite da quattro catene uguali in tutte le classi di immunoglobuline.
D: di natura lipidica e presentano i siti di legame per l'antigene.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'immunità
1 Fagocitano e demoliscono le particelle estranee: ________

2 Coordinano le fasi della risposta immunitaria: ________

3 Leucociti che aggrediscono cellule cancerose o infette: ________

4 Possiedono speciali recettori con cui si legano agli antigeni: ________
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Plasmacellule
Le plasmacellule sono specializzate nella produzione di ________. Durante la risposta ________ si originano anche le cellule della memoria che hanno una durata di vita ________ a quella della plasmacellule e, a loro volta, possono differenziarsi producendo plasmacellule e altre cellule ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

a. Per il neonato è importante essere nutrito con il latte materno poiché in questo modo acquisisce immunità ________ .

b. Il complesso maggiore di istocompatibilità, o MHC, permette di riconoscere le proteine presenti sulle cellule ________.

c. Nel nostro corpo ________ ha la funzione di filtrare il sangue, eliminare i globuli rossi morti e contenere scorte di leucociti e piastrine.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Trapianto organi
La difficoltà di trapiantare un organo da una persona a un'altra è determinata dal fatto che
A: il sistema immunitario del trapiantato non si attiva automaticamente e possono insorgere malattie.
B: le cellule dell'individuo ricevente non riconoscono come self le proteine dell'organo trapiantato e lo attaccano.
C: il trapianto richiede il potenziamento del sistema immunitario del paziente e non sempre ciò è possibile.
D: può raramente accadere che le proteine del donatore e del ricevente siano diverse.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Malattie autoimmuni
Per poter guarire da una malattia autoimmune occorrerebbe
A: potenziare il sistema immunitario somministrando grandi quantità di immunoglobuline.
B: eliminare in qualche modo i linfociti che considerano non-self alcune strutture del corpo.
C: abbassare i livelli di interferone per diminuire le difese delle cellule sane.
D: neutralizzare gli agenti estranei che aggrediscono i sistemi di difesa specifici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Batteri ingeriti
L'aggressione da parte di batteri patogeni ingeriti col cibo, viene solitamente combattuta
A: masticando il cibo in modo da schiacciare tutti i batteri presenti.
B: impastando il cibo con la saliva presente nella bocca.
C: masticando il cibo per metterlo a contatto con i batteri della bocca.
D: bloccando la produzione di acido cloridrico nello stomaco.
E: contraendo lo stomaco per espellere il cibo dalla bocca.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

a. Le ________ alimentari sono causate da determinate sostanze che si trovano nei
cibi verso cui alcuni organismi mettono in atto una risposta immunitaria ________. Vengono perciò sintetizzate ________ quantità di immunoglobuline per combattere agenti estranei al corpo che sono tutt'altro che ________.

b. Un paziente è stato più volte ricoverato in ospedale per polmoniti e infezioni di vario genere, finché non viene sottoposto al test dell'HIV, a cui risulta positivo e viene così diagnosticata la sua fase di ________. Ulteriori indagini mettono in evidenza la ________ di anticorpi e la ________ produzione di linfociti B.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Cellule del sistema immunitario
Per ogni funzione descritta indica a cosa si riferisce.
A: Favoriscono la liberazione di citochine dopo essersi legate a un macrofago.
B: Non presentano recettori sulla superficie della loro membrana cellulare.
C: Liberano molecole di interferone se vengono infettate dai virus.
D: Non sono circolanti ma localizzate nel tessuto connettivo.
E: Possono rimanere in circolo a lungo e fornire una rapida difesa.
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

a. La riposta allergica violenta che può portare alla morte per soffocamento è detta ________.

b. Le masse di tessuto spugnoso divise in comparti e particolarmente ricche di linfociti e di macrofagi sono i ________.

c. I fattori secreti dai macrofagi e dai linfociti T in risposta all'azione di certe interleuchine sono detti ________.

d. Le sostanze in grado di scatenare le reazioni allergiche vengono comunemente chiamate ________.

e. Le principali glicoproteine presenti sulla membrana dei linfociti T maturi si presentano sotto due forme distinte chiamate ________ e ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza