5 - Alimentazione equilibrata e differenti tipologie dietetiche

10 esercizi
SVOLGI
INFO

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il fabbisogno energetico totale (FE) è dato da:
A: MB x TID
B: MB x Energia dell'accrescimento
C: MB x LAF
D: nessuna delle risposte precedenti
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La termogenesi indotta dalla dieta, a parità di quantità di nutrienti, è più elevata per:
A: i glucidi
B: i lipidi
C: le vitamine
D: i protidi
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I LARN 2014 sono valori che indicano:
A: le tabelle di composizione degli alimenti
B: un sistema di controllo igienico
C: i livelli di assunzione raccomandati di nutrienti
D: i livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il fabbisogno di acqua nell'adulto si considera pari a circa:
A: 0,5 g d'acqua per ogni kcal assunta
B: 1 g d'acqua per ogni kcal assunta
C: 3 g d'acqua per ogni kcal assunta
D: nessuna delle risposte precedenti
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Ha ideato il movimento "Slow food" in Italia:
A: A. Keys
B: C. Petrini
C: C. Cannella
D: M. Todisco
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La dieta a zona apporta il:
A: 15% di proteine
B: 20% di glucidi
C: 30% di proteine
D: 40% di lipidi
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

È una indicazione che sta alla base della "piramide alimentare mediterranea" del 2009:
A: prodotti della globalizzazione
B: destagionalizzazione
C: convivialità
D: alimenti con certificazione d'origine
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

A: Il "quoziente respiratorio" è dato dal rapporto tra CO2 prodotta ed O2 consumato.
B: Un grammo di proteine sviluppa alla bomba calorimetrica 5,6 kcal.
C: Il termine catering deriva dall'inglese "to cater" che significa "provvedere al cibo".
D: SINU significa Società Internazionale di Nutrizione Umana.
E: I LARN 2014 considerano anche l'apporto dei composti bioattivi.
F: La fibra alimentare è un nutriente che fornisce energia.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il metabolismo ________ costituisce una quota fissa di ________ che le persone consumano per poter mantenere i processi vitali (respiro, battito cardiaco, ecc.) nelle 24 ore.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I LARN elaborati dalla SINU nel 2014 indicano i Livelli di Assunzione di ________ di ________ ed energia per la popolazione italiana.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza