Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Facciamo geografia 3/E / Volume 1
Capitolo
Unità 6 Un mondo di disuguaglianze
Libro
Facciamo geografia – Terza edizione / Volume 1
Capitolo
Unità 6 Un mondo di disuguaglianze
Libro
Facciamo geografia – Terza edizione / Volume 2
Capitolo
Unità 6 Un mondo di disuguaglianze
Libro
Facciamo geografia – Terza edizione / Volume 3
Capitolo
Unità 6 Un mondo di disuguaglianze
INFO

Geografia

La distribuzione della ricchezza
A: Nel mondo attuale si constata una distribuzione geografica molto equilibrata della ricchezza.
B: Il reddito medio per ogni abitante della Terra si aggira attorno ai 13.500 euro. Questo equivale a dire che tutti i suoi abitanti guadagnano circa quella cifra in un anno.
C: Il reddito medio per ogni abitante della Terra è un dato che nasconde realtà molto diverse, e che se calcolato invece per ogni paese, evidenzia differenze sostanziali.
D: Le differenze sono evidenti: si passa da una media di 30.000 euro nei paesi dell'Africa subsahariana, ai 500-600 euro delle nazioni più sviluppate.
E: La disuguaglianza è evidente se si pensa che l'1% più ricco della popolazione detiene il 48% della ricchezza globale.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Il divario tra ricchi e poveri oggi
Osserva la cartina e completa il testo.

La cartina mostra le differenze di ________ annuo per abitante, nei vari paesi del mondo, in ________.
Dai colori, è possibile evincere che uno degli stati più ricchi in Europa è ________. Al di là dell'Europa, invece, si collocano al primo posto ________, e gli USA.
In generale, i paesi il cui reddito per abitante è più ________ fanno parte del ________ del mondo: tra i più poveri, la ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

La fame nel mondo
La disuguaglianza nel mondo d'oggi si manifesta anche nelle abitudini alimentari dei suoi abitanti. Esistono paesi dove il ________ giornaliero di calorie è di gran lunga superato: la popolazione mondiale consuma mediamente ________ calorie al giorno, contro le 2100 necessarie e questo dato, a seconda dei paesi, aumenta: negli ________, per esempio, la popolazione consuma in media 3600 calorie al giorno.
In opposizione, il ________% della popolazione mondiale soffre di denutrizione, e 161 milioni di bambini soffrono di ritardo nella ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Denutrizione e malnutrizione
________: consumo eccessivo di "cibo spazzatura", ovvero bevante gassate e di alimenti poco sani, come cibi ricchi di zuccheri e grassi. Queste scorrette abitudini alimentari sono causa di malattie cardiovascolari, diabete e obesità.
________: carenza di cibo, causata da catastrofi alimentari. Nel mondo, ne soffre circa il 13% della popolazione.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Accesso alla salute
A: Attualmente, circa 400 milioni di persone, per lo più concentrate nei paesi del Nord del mondo, non ha accesso a cure sanitarie.
B: Nei paesi a basso e medio sviluppo economico, la spesa sanitaria è il 30% di quella mondiale.
C: Nei paesi sviluppati, la speranza di vita si aggira intorno agli 80 anni.
D: La mortalità infantile, sotto i 5 anni, si è dimezzata negli ultimi 20 anni.
E: La Sierra Leone è il paese più longevo.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Le malattie infettive e causa di morte
A: Tra le malattie che causano la morte, prevalgono il cancro, il diabete, i disturbi cardiaci e le malattie broncopolmonari.
B: Le malattie causa di morte sono per lo più portate dall'inattività fisica, da comportamenti alimentari errati e dall'esposizione all'inquinamento ambientale.
C: Le malattie infettive colpiscono il 56% della popolazione.
D: Povertà, scarsità di igiene e di personale medico sono le cause del dilagare delle malattie infettive, tra le quali AIDS, tubercolosi e malaria.
E: Le malattie infettive sono quasi scomparse.
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Istruzione e analfabetismo
Trova l'errore nelle affermazioni che seguono.

1. Negli ultimi 50 anni l'istruzione è diventata più accessibile: l'analfabetismo è un fenomeno scomparso.
2. Tra i 757 milioni di analfabeti nel mondo, 115 milioni sono anziani.
3. In Africa e in Asia, i due terzi della popolazione analfabeta sono uomini.
4. Il tasso di analfabetismo nei paesi sviluppati sfiora il 100%, perché l'accesso all'istruzione dipende da quanti fondi sono stanziati dai governi.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Divari di genere
Osserva la tabella. In base ai dati in essa contenuti e alle conoscenze acquisite in questa unità, quali tra le seguenti affermazioni puoi dedurre?
A: Il fenomeno delle "spose-bambine" si riscontra per lo più nei paesi dalle tradizioni culturali differenti da quelle occidentali.
B: Le ragazze che si sposano prima della maggiore età sono per lo più favorevoli a sposarsi.
C: Il paese dove le spose-bambine sono in maggior numero è il Nord Africa.
D: Le donne che si sposano giovanissime sono spesso esposte al rischio di una morte prematura, poiché indebolite da numerosi parti a cui devono far fronte.
E: Il fenomeno è meno diffuso in Africa e in America Latina, e quasi assente in Europa e nei paesi industrializzati in genere.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Il lavoro minorile
Dotati di educazione scolastica e assistenza sanitaria, 150 milioni di bambini nel mondo lavorano legalmente, a tempo pieno. Questo accade nel Nord del mondo, dove le situazioni di povertà sono più drammatiche.
Il lavoro minorile non è soltanto illegale, bensì sicuro. I bambini sono sottoposti a lavori forzati che aumentano la loro speranza di vita, aumentano il rischio di malattie e in generale non permettono loro di condurre una vita dignitosa: in molti casi, essi sono anche sfruttati da organizzazioni umanitarie per il traffico d'organi, di droga e il commercio sessuale.
Inoltre, 20 milioni di bambini in tutto il mondo vivono per le strade, abbandonati, senza una casa o una famiglia.
Trova erroreTrova errore
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Equità di genere
Il GEI, ovvero Indice di Equità di ________ serve per misurare il grado di equità delle condizioni di uomini e ________ nel mondo. Si basa sulla speranza di ________ e sull'accesso al ________ e all'istruzione delle donne. I suoi lavori variano da 0 a ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza