Filtri

Geografia

I moti della Terra
Osserva l'immagine e trascina l'evento corretto accanto al numero corrispondente. Attribuisci anche i giorni esatti a ciascuno.
1. ________ / Giorno: ________
2. ________ / Giorno: ________
3. ________ / Giorno: ________
4. ________ / Giorno: ________
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

I fusi orari
A: Il nostro pianeta è stato suddiviso in 24 settori, detti fusi orari, ciascuno dell'ampiezza di 24°.
B: La Terra impiega mezz'ora per spostarsi di 15° in longitudine.
C: Ogni fuso orario è delimitato da due meridiani, equidistanti tra loro.
D: A partire dal meridiano zero, è possibile calcolare la differenza oraria tra diversi punti della Terra.
E: Verso est, si avrà un'ora in meno per ogni fuso, mentre verso ovest si avrà un'ora in più.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Ambienti e biomi della Terra
Per ogni ambiente del nostro pianeta, associa la sua corretta descrizione.
A: Alta montagna
B: Deserto freddo
C: Tundra
D: Taiga
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Ambienti e biomi della Terra: gli ambienti temperati
Quale tra i due insiemi di caratteristiche è quello che descrive correttamente l'ambiente temperato? Scegli.
A: Estensione oltre il 60° parallelo Nord / Sud – terreni inospitali – temperatura sotto zero – precipitazioni scarse – presenza di taiga e tundra.
B: Estensione tra i 35 e i 60 gradi di latitudine – terreni fertili – alternanza di quattro stagioni – assenza di situazioni climatiche estreme – presenza di tre climi prevalenti.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Crisi ambientale e impronta ecologica
A: L'ultimo secolo è stato caratterizzato da numerosi danni agli ecosistemi terrestri.
B: Tra le cause di questi mutamenti, la principale è la drastica diminuzione della popolazione globale.
C: La crisi ambientale è in via di risoluzione grazie alle nuove tecnologie a basso impatto ambientale.
D: La crescita esponenziale del consumo delle risorse colpisce le sole risorse non rinnovabili.
E: Le risorse rinnovabili non hanno il tempo di rigenerarsi, a causa della richiesta in continuo aumento.
F: L'impronta ecologica è un indicatore atto a misurare il consumo di risorse naturali in ettari per ogni individuo.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Crisi ambientale e consumo delle risorse
A: L'impronta ecologica media dei paesi avanzati è inferiore a quella dei paesi meno sviluppati della Terra, grazie all'impiego di tecnologie a basso impatto ambientale.
B: Tra gli stati più ricchi del pianeta non esistono differenze per quanto riguarda i consumi.
C: I paesi più progrediti consumano meno risorse ed esportano nei paesi più poveri i rifiuti più inquinanti e produttività nocive all'ambiente.
D: Le leggi di salvaguardia ambientale sono le stesse in tutti gli stati del mondo.
E: È il 25% della popolazione mondiale a consumare il 90% di merci prodotte nel mondo.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

L'inquinamento e le sue conseguenze
La desertificazione ed erosione dei suoli
Il suolo è uno strato ________ formato da sostanze minerali e organiche (________) che permettono la crescita delle piante.
I processi ________ di impoverimento dei suoli sono oggi fortemente accelerati e il 35% delle terre coltivate è soggetto al fenomeno della ________, per via dello sfruttamento intensivo dei pascoli, a cui si aggiungono conseguenze peggiori in aree con precipitazioni scarse.

L'inquinamento degli oceani
L'inquinamento ________ degli oceani è causato soprattutto dall'immissione, da parte dell'uomo, di composti detti ________; queste sostanze, che ________ processi di ________, si accumulano nei ________ degli organismi viventi e possono essere trasportati anche a grande distanza. Un altro fattore di inquinamento dei mari è la plastica, che si accumula e forma aree come la ________ nel Pacifico.

La deforestazione
Le foreste oggi ricoprono il ________% delle terre emerse. Fino al XIX secolo la deforestazione ha interessato la fascia temperata ________, invece oggi colpisce la fascia tropicale, soprattutto in Indonesia, Africa e Brasile. Essa contribuisce al ________ globale e all'effetto serra.

Le piogge acide e il buco nell'ozono
L'immissione nell'atmosfera di sostanze inquinanti quali ossido di carbonio, azoto, zolfo, reagiscono con ________ diventando composti acidi e causando quindi le piogge acide. Esse sono una delle cause della ________ della vegetazione. L'emissione di CFC (clorofluorocarburi) ha causato invece il buco nell'ozono, ovvero ________ dello strato di ozono della stratosfera, la cui funzione è di proteggere il nostro pianeta dalle radiazioni ultraviolette del Sole.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Il riscaldamento climatico
Individua, tra queste, l'unica affermazione falsa.
A: L'effetto serra è un fenomeno naturale: i gas presenti nell'atmosfera lasciano passare i raggi emessi dal Sole, trattenendone però il calore, così da regolare il surriscaldamento della superficie terrestre.
B: È a causa delle sostanze inquinanti emesse nell'atmosfera che l'effetto serra è aumentato.
C: Per i prossimi 100 anni è stato previsto un raffreddamento di circa 4° C.
D: Le principali fonti di produzione di gas serra sono i mezzi di trasporto.
E: L'aumento dell'effetto serra causerà sia la desertificazione sia lo scioglimento dei ghiacciai.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

La scarsità dell'acqua
L'acqua è considerata "oro blu", perché:
A: dai fondali di alcuni mari, con particolari tecnologie, si estrae un metallo prezioso molto ambito.
B: il calo della disponibilità delle risorse idriche ne aumenta il costo continuamente, rendendola un bene prezioso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Lo sviluppo sostenibile
Ognuna delle seguenti frasi contiene un errore, individualo.

1. Nel 1900, la popolazione mondiale era di circa 1,6 miliardi contro gli attuali 5,4.
2. Nei paesi in via di sviluppo vive oltre l'80% della popolazione mondiale, che desidera combattere un livello di consumi e stile di vita simile a quello dei paesi sviluppati.
3. Nel 1980 fu stilato dall'UNICEF e dal WWF il documento Strategia mondiale per la conservazione.
4. Nel 1992 si tenne a Rio de Janeiro la Conferenza dell'ONU, Summit sulla Terra, incentrata sull'ambiente e lo sviluppo. Fu approvata l'Agenda 25, sottoscritta da 180 paesi, che delineava un piano di sviluppo sostenibile.
5. Il trattato nazionale di Kyoto risale al 1997 e si propone di limitare il riscaldamento globale e le emissioni dei gas serra.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza