INFO

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il termine "virus" significa:
A: virgola
B: valenza
C: veleno
D: valoroso
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I batteri a forma di bastoncino sono detti:
A: cocchi
B: bacilli
C: spirilli
D: vibrioni
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Un batterio si riproduce ogni 20 minuti per scissione binaria. Quanti batteri si formeranno dopo 2 ore e 20 minuti?
A: 20
B: 36
C: 64
D: 128
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I batteri che si sviluppano ad una temperatura ottimale di 20 °C sono:
A: aerobi
B: psicrofili
C: mesofili
D: termofili
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I batteri che vivono in assenza di ossigeno si dicono:
A: anaerobi
B: aerobi-facoltativi
C: eterotrofi
D: aerobi
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La maggior parte dei batteri si sviluppa ad un pH intorno a:
A: 6,6-7,5
B: 3-4
C: 9,5-12,5
D: inferiore a 3
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I batteri di forma tondeggiante uniti a formare lunghe catene flessuose sono:
A: spirilli
B: diplococchi
C: stafilococchi
D: streptococchi
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La fermentazione alcolica del pane,del vino e della birra è dovuta all'azione dei:
A: batteri aerobi
B: lieviti
C: funghi ipogei
D: protozoi
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

HACCP significa letteralmente:
A: analisi dei rischi alimentari
B: elevata capacità di prevenzione igienica
C: analisi dei rischi e dei punti critici di controllo
D: interventi correttivi per l'igiene
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La disinfestazione indica:
A: l'eliminazione di muffe che possono contaminare gli alimenti
B: operazioni atte all'eliminazione di microrganismi patogeni
C: operazioni atte all'eliminazione di virus e batteri
D: operazioni atte all'eliminazione di macrorganismi nocivi alla salute
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

È un prodotto adulterato:
A: il vino andato in "aceto"
B: l'arancia a cui è stato sottratto il succo con una siringa
C: il grasso irrancidito
D: il succo di frutta imbrunito all'aria
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

I glucidi sono detti anche:
A: idrocarburi
B: carboidrati
C: elementi dolcificanti
D: aldeidi
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il galattosio è un:
A: monosaccaride
B: disaccaride
C: polisaccaride
D: amminoacido
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il saccarosio è un disaccaride costituito da:
A: glucosio + fruttosio
B: glucosio + galattosio
C: fruttosio + fruttosio
D: glucosio + glucosio
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Lo zucchero del sangue è il:
A: lattosio
B: glucosio
C: fruttosio
D: galattosio
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La fibra alimentare favorisce:
A: l'aumento di colesterolo
B: l'assorbimento dei grassi
C: la peristalsi intestinale
D: l'assimilazione dei sali minerali
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La cellulosa è un:
A: monosaccaride a funzione energetica
B: disaccaride a funzione energetica
C: polisaccaride a funzione energetica
D: polisaccaride a funzione strutturale
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Le unità di base delle proteine sono:
A: i monosaccaridi
B: gli acidi grassi
C: gli amminoacidi
D: i chetoni
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Gli AAE sono amminoacidi che:
A: l'organismo non è in grado di sintetizzare e si devono introdurre con la dieta
B: l'organismo sintetizza per la sua crescita
C: non si possono digerire ed assimilare
D: permettono tutti i processi metabolici
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La struttura primaria di una proteina indica:
A: la prima proteina che è stata scoperta
B: la disposizione spaziale della proteina
C: il valore nutrizionale della proteina
D: la sequenza di amminoacidi nella proteina
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Sono proteine ad alto valore biologico quelle:
A: della pasta
B: delle uova
C: delle patate
D: del pane
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Contengono proteine a basso valore biologico:
A: i formaggi
B: i cereali
C: i pesci
D: la carne
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Un trigliceride è costituito da:
A: glicerolo + 3 acidi grassi
B: glicerolo + 2 acidi grassi
C: glicosterolo + 2 acidi grassi
D: glicerolo + 1 acido grasso
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il gruppo funzionale del glicerolo è:
A: un ossidrile
B: un chetone
C: un'aldeide
D: un'ammina
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Gli acidi grassi monoinsaturi presentano:
A: 1 doppio legame nella catena carboniosa
B: 2 doppi legame nella catena carboniosa
C: legami doppi e tripli nella catena carboniosa
D: solo legami semplici nella catena carboniosa
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

È un acido grasso della serie omega-3:
A: l'acido carbonico
B: l'acido oleico
C: l'acido linoleico
D: l'acido linolenico
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

L'idrolisi dei trigliceridi libera:
A: acidi grassi e amilosio
B: acidi grassi saturi e insaturi
C: acidi grassi e glicerolo
D: acidi grassi e lecitina
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il "colesterolo cattivo" viene indicato in sigla come:
A: HDL
B: LDL
C: NEFA
D: AGE
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

L'ipovitaminosi è uno stato patologico causato da:
A: carenza totale di vitamine
B: carenza parziale di vitamine
C: eccesso di vitamine e sali minerali
D: eccesso di vitamine
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Viene sintetizzata con l'esposizione delle pelle ai raggi u.v.del sole:
A: la vitamina C
B: la vitamina K
C: la vitamina E
D: la vitamina D
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Vitamina la cui carenza è causa di pellagra:
A: vitamina H
B: vitamina PP
C: vitamina A
D: vitamina K
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La carenza di tiamina è causa di:
A: rachitismo
B: demenza
C: anemia
D: beri-beri
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

L'anemia è causata da carenza di:
A: sodio e cloro
B: magnesio
C: ferro
D: zolfo
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

È un componente degli ormoni tiroidei:
A: il fluoro
B: lo iodio
C: il cobalto
D: il rame
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La carie è favorita dalla carenza di:
A: fosforo
B: ferro
C: manganese
D: fluoro
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Previene la formazione di radicali liberi nelle membrane cellulari:
A: il potassio
B: il cloro
C: lo zolfo
D: il selenio
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La saliva contiene una sostanza ad azione anticariogena detta:
A: amilasi
B: pepsina
C: lisozima
D: ptialina
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Lo stomaco trasforma il cibo in un liquido denso detto:
A: bolo alimentare
B: chilo
C: fattore intrinseco
D: chimo
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La sostanza acida prodotta dallo stomaco è:
A: l'acido citrico
B: l'acido cloridrico
C: l'acido lattico
D: l'acido acetico
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

L'intestino tenue si distingue in:
A: duodeno e ileo
B: duodeno e colon
C: duodeno, digiuno e ileo
D: duodeno, ileo e colon
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La dietetica:
A: si occupa solo di regimi dimagranti
B: studia gli alimenti mediterranei
C: formula diete per scopi terapeutici
D: formula diete e regole sane di alimentazione
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il bilancio energetico è in equilibrio quando:
A: le entrate energetiche sono uguali alle uscite
B: le entrate energetiche sono inferiori alle uscite
C: le entrate energetiche superano le uscite
D: l'individuo dimagrisce
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Una dieta equilibrata di un adolescente la dieta equilibrata deve apportare proteine per il:
A: 25% circa
B: 10% circa
C: 30% circa
D: 15% circa
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

In una dieta equilibrata di un adulto la dieta equilibrata deve apportare grassi per il:
A: 25% circa
B: 10% circa
C: 35% circa
D: 15% circa
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Una buona prima colazione deve apportare una quota calorica pari al:
A: 20% del fabbisogno totale giornaliero
B: 10% del fabbisogno totale giornaliero
C: 5% del fabbisogno totale giornaliero
D: 35% del fabbisogno totale giornaliero
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

È una dieta che esclude tutti gli alimenti di origine animale:
A: la dieta mediterranea
B: la dieta vegetaliana
C: la dieta vegetariana
D: la dieta secondo le Linee Guida italiane
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

La sigla MPC significa:
A: metabolismo di proteine e carboidrati
B: malnutrizione proteico-calorica
C: massima possibilità calorica
D: nessuna delle risposte precedenti
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il soggetto bulimico tende a:
A: ingerire grosse quantità di cibo
B: rifiutare qualsiasi tipo di cibo
C: ingerire solo cibo vegetariano
D: ingerire solo bevande
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

Il valore accettabile di colesterolemia per un adulto è:
A: inferiore a 140 mg/100 ml di sangue
B: tra 200 e 260 mg/100 ml di sangue
C: inferiore a 300 mg/100 ml di sangue
D: inferiore a 200 mg/100 ml di sangue
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienza e cultura dell'alimentazione

È una malattia del metabolismo glucidico:
A: il diabete
B: l'ipertensione arteriosa
C: la colite
D: la gastro-duodenite
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza