INFO

Matematica

La ricerca operativa e le sue fasi
La risoluzione di un modello matematico permette di ottenere varie informazioni. Quale delle seguenti non è rilevante?
A: Il punto o i punti di uguaglianza fra costi e ricavi.
B: La rappresentazione della funzione obiettivo.
C: La determinazione di punti di indifferenza fra alternative.
D: La forma analitica della funzione obiettivo.
E: La quantità che permette il massimo o il minimo assoluto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

La scelta fra più alternative
Dati i problemi di scelta fra più alternative, quale delle seguenti affermazioni è errata?
A: Il modello matematico è costituito da due o più funzioni in un campo di scelta.
B: I punti di indifferenza sono tutti punti di equilibrio economico o break-even point.
C: Si determinano gli intervalli in cui una funzione assume valori maggiori o minori di tutte le altre.
D: Una funzione potrebbe rappresentare una alternativa che può essere subito eliminata.
E: Non interessano i punti di massimo o minimo assoluti delle funzioni confrontate.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
Data la seguente funzione del costo totale C(x)=0,01x2+70x+800, il costo variabile unitario è:
A: 70x.
B: 800.
C: (0,01x2+800).
D: (70+0,01x).
E: (70x+800).
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
La relazione che lega la quantità domandata di un bene x e il suo prezzo p è x=2004p. La funzione del ricavo è:
A: R(x)=0,25+50x.
B: R(x)=50x+4x2.
C: R(x)=200x4x2.
D: R(x)=50x+0,25x2.
E: R(x)=50x0,25x2.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

La ricerca operativa e le sue fasi
Quale delle seguenti disequazioni rappresenta un vincolo di segno e tecnico?
A: x0.
B: 0<x86,9.
C: x50.
D: x<20.
E: x10x15.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

Il problema delle scorte
Se indichiamo con Q il fabbisogno di materie prime di un'impresa e con x la quantità ordinata ogni volta, quale delle seguenti affermazioni è errata?
A: Il rapporto Qx è il numero di ordinazioni in un intervallo di tempo.
B: Il rapporto xQ è il tempo intercorrente fra due ordinazioni in un intervallo di tempo.
C: x2 è la giacenza media in magazzino.
D: Qx e x2 hanno andamento inversamente e direttamente proporzionale alla quantità ordinata ogni volta.
E: Il lotto economico si ottiene risolvendo l'equazione x2=Qx.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
Una casa editrice sostiene costi fissi mensili di € 8000 e costi medi per ogni libro prodotto di € 2. Se il prezzo medio di vendita di un volume è di € 15, qual è il numero minimo di testi che deve produrre e vendere mensilmente per non essere in perdita?
A: È sempre in perdita.
B: infiniti volumi.
C: 400 volumi.
D: 616 volumi.
E: 1000 volumi.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
Sulla funzione y=300x+0,03x4, possiamo affermare che:
A: y=2 è il minimo.
B: x=10000 è il minimo.
C: non c'è minimo.
D: y=2 è il massimo.
E: ci sono due punti di minimo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
In un problema di scelta la funzione obiettivo è y=0,01x2+4x175, con x300. La funzione ha:
A: massimo per x=100.
B: massimo per x=300.
C: massimo y=250.
D: massimo y=125.
E: massimo per x=200.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
Le funzioni y=x2+20x, y=0,5x2+20x+50, y=0,1x2+6x+410 rappresentano delle alternative di guadagno al variare del numero x di pezzi venduti. Possiamo affermare che:
A: il guadagno massimo è y=500.
B: il punto di massimo è x=10.
C: ci sono tre punti di massimo.
D: il valore massimo viene assunto all'infinito.
E: il guadagno massimo è y=250.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

La scelta fra più alternative
Le funzioni y=x, y=x2+10 e y=40 rappresentano delle alternative di costo al variare di x. Soltanto una delle seguenti proposizioni relative a esse è vera. Quale?
A: La prima alternativa è sempre preferibile.
B: La terza alternativa è preferibile per x60.
C: La prima alternativa è preferibile solo per 0x12.
D: La prima alternativa non è mai preferibile.
E: La seconda alternativa è preferibile per x10.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
In un problema di scelta la funzione obiettivo è y=10000x+25x72, con x19. Quale fra le seguenti proposizioni è vera?
A: Il minimo non esiste.
B: Il punto di minimo è x=19.
C: Il massimo è y=928.
D: Il punto di minimo è x=20.
E: Non esistono nè punti di massimo nè punti di minimo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
Un'azienda che produce dolci sostiene costi fissi giornalieri di  € 280 e costi variabili pari a € 0,30 per ogni dolce prodotto. Il prezzo unitario di vendita è  € 1,50. Quanti dolci bisogna produrre e vendere giornalmente per non essere in perdita?
A: Un numero infinito di dolci.
B: Nessun dolce.
C: 234 dolci.
D: 280 dolci.
E: Il problema non ha soluzione.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
La funzione y=0,1x230x+2900 rappresenta un costo. Soltanto una fra le seguenti proposizioni è vera. Quale?
A: Il punto di massimo è x=150.
B: Il costo minimo è y=650.
C: La funzione data non ha un punto di minimo.
D: Esiste il massimo della funzione data.
E: Il costo minimo è y=2900.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

I problemi di scelta nel caso continuo
In un problema di scelta la funzione obiettivo è y=0,04x278x+24800, con x1000. Sulla funzione possiamo affermare che:
A: non ha minimo.
B: ha minimo per x=1000.
C: ha massimo per x=1000.
D: il minimo è y=13225.
E: ha massimo per x=975.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza