INFO

Italiano

Costruire una narrazione attraverso i dialoghi
A: Uno scrittore può riferire ciò che i personaggi dicono con il discorso diretto o con il discorso obliquo.
B: Il discorso diretto riporta sulla pagina scritta ciò che i personaggi pensano.
C: Nel discorso diretto i dialoghi sono riportati esattamente come vengono pronunciati.
D: Una stessa scena può essere raccontata in due modi diversi.
E: Nel discorso indiretto lo scrittore modifica ciò che i personaggi fanno.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il testo teatrale
Leggi questa scena e inserisci accanto al testo evidenziato in grassetto gli elementi che caratterizzano un testo teatrale.



GIULIETTA (appare al balcone e sospira)________

ROMEO [...] Lo splendore del suo volto farebbe pallide le stelle, come la luce del giorno la fiamma d'una torcia. Se poi i suoi occhi fossero nel cielo, quanta luce su nell'aria: tanta che gli uccelli credendo finita la notte comincerebbero a cantare. Guarda come posa la guancia sulla mano! Oh, se fossi un guanto su quella mano per sfiorarle la guancia!________

________GIULIETTA Ahimè!
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Costruire una narrazione attraverso i dialoghi
Quando si scrive un discorso ________ è necessario rispettare alcuni segni di punteggiatura molto importanti.
Dopo il verbo che introduce la battuta del personaggio, occorre mettere ________.
All'inizio e alla fine delle battute si devono mettere ________. A volte esse sono sostituite da un ________.
Le virgolette devono sempre racchiudere tutte ________ pronunciate, per distinguerle dalle parole del racconto.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Costruire una narrazione attraverso i dialoghi
Giorgia ed Emma si incontrarono ed entrambe dissero quasi contemporaneamente: "Che bello vederti?".
Risero insieme. Poi Giorgia esclamò! "Andiamo a nuotare?".
Emma rispose: "Volentieri, lo dico a papà e arrivo;.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Costruire una narrazione attraverso i dialoghi
Attenzione: alcune parole sono di troppo.

Il discorso ________ è il racconto di ciò che i personaggi dicono: lo scrittore non riporta le loro parole, ma le riassume e le racconta.
Nel discorso indiretto i verbi sono al ________; tutto ciò che viene detto dai personaggi è narrato in ________ persona.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Costruire una narrazione attraverso i dialoghi
Leggi il discorso diretto riportato e scegli l'alternativa corretta nel discorso indiretto corrispondente.


Discorso diretto
Roberto disse: "Vai in cucina a mangiare il tuo gelato. Qui sporcherai tutto!".
Gaia rispose: "No, ma sarò attenta, promesso".

Discorso indiretto
Roberto disse a Gaia di ________ in cucina a mangiare il ________ gelato perché ________________ sporcato tutto. Gaia rispose di no, ma ________ di stare attenta.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Costruire una narrazione attraverso i dialoghi
Leggi il discorso indiretto riportato e scegli l'alternativa corretta nel discorso diretto corrispondente.


Discorso indiretto
Matteo disse a Federica di spostarsi, ma lei replicò che lo spazio era anche suo. Enrico chiese ai due fratelli di trovare un accordo.
Federica quindi propose a Matteo di misurare con il righello quanti centimetri della scrivania spettassero a ciascuno dei due e di disegnarvi una linea colorata.

Discorso diretto


Matteo disse: "________!".
Federica replicò: "________, questo spazio è anche ________".
Enrico disse ________: "Potreste trovare un accordo, per favore?".
Fu allora che Federica propose ________: "Misuriamo con il righello quanti centimetri della scrivania spettano a ciascuno ________ e disegniamo una linea colorata!".
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il testo teatrale
Un testo teatrale è uno scritto, chiamato anche saggio, che ha lo scopo di poter essere copiato e messo in scena.
Un testo teatrale è composto soprattutto dalle sequenze pronunciate dai personaggi ed è accompagnato dalle valutazioni, cioè dalle indicazioni che specificano l'ambiente della scena e i movimenti del pubblico.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il testo teatrale
Quali opere fra quelle elencate sono testi teatrali?
A: Mistero buffo di Dario Fo
B: Odissea di Omero
C: Romeo e Giulietta di William Shakespeare
D: Decamerone di Giovanni Boccaccio
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il testo teatrale
Quali affermazioni sul testo teatrale sono corrette?
A: Un soggetto è un racconto scritto che racchiude la storia che si vuole mettere in scena.
B: Un racconto scritto perché possa essere recitato, con le battute dei personaggi e alcune importanti istruzioni, si definisce "didascalia".
C: La storia viene divisa in atti, parti importanti, episodi principali.
D: Ogni atto è diviso in sceneggiature.
E: Se in scena c'è un solo personaggio che parla si tratta di solitudine.
F: Il dialogo tra i personaggi permette di comprendere la trama della vicenda.
G: Le indicazioni sul tono di voce da usare, sui movimenti, sui gesti da compiere, sullo stato d'animo da comunicare, sull'ambientazione delle scene sono dette didascalie.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza