Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Vero o falso
Libro
Invito alla biologia.blu. Biologia molecolare, genetica ed evoluzione / PLUS
Capitolo
Genetica di virus, batteri ed elementi trasponibili
Libro
Invito alla biologia.blu. Biologia molecolare, genetica ed evoluzione
Capitolo
Genetica di virus, batteri ed elementi trasponibili
INFO

Biologia

Cicli virali
Un virus che "desidera" garantirsi una lunga sopravvivenza conviene che
A: sia un retrovirus.
B: sia un provirus o un profago.
C: sia un virus a DNA.
D: svolga il ciclo litico.
E: svolga il ciclo lisogeno.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Geni e tumori
A: I virus possono disattivare alcuni geni oncorepressori e dare inizio a un tumore.
B: I virus possono fungere da vettori per gli oncogeni.
C: Fino a quando i provirus sono integrati nel DNA procariotico non sono pericolosi.
D: I geni oncorepressori hanno la funzione di controllare la divisione cellulare.
E: Se una cellula perde gli oncogeni probabilmente si trasformerà in un tumore.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il virus dell'AIDS
Il virus ________ è responsabile della sindrome da ________ acquisita, nota come AIDS. Si tratta di un ________ a RNA che contiene l'enzima ________ inversa, capace di trasformare il materiale genetico virale in ________ complementare a filamento ________. Dopo che quest'ultimo si è duplicato può essere integrato nel DNA dell'ospite dove sfrutterà la sua ________ polimerasi per produrre nuovi filamenti virali.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il plasmide R
La capacità di un plasmide R di rendere un batterio resistente ai farmaci dipende dal fatto che questo può.
A: sintetizzare un rivestimento che impedisce l'accesso del farmaco nella cellula.
B: trasformare la struttura batterica in modo che non sia più aggredibile dal farmaco.
C: impedire la sintesi del farmaco stesso.
D: costruire un capside proteico.
E: sintetizzare gli enzimi che distruggono il farmaco.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I plasmidi
Abbina a ogni plasmide la caratteristica corrispondente.
Plasmidi degenerativi: ________.
Plasmidi della virulenza: ________
Plasmidi Col: ________
Plasmidi F: ________
Plasmidi R: ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I prioni
Nei primi anni del 2000 si è lungo sentito parlare della sindrome della mucca pazza. Si tratta di una malattia provocata dai prioni che sono
A: viroidi, ovvero virus privi dei capsidi proteici.
B: molecole di DNA a filamento singolo.
C: proteine con potere infettivo.
D: cellule tumorali che entrano nel circolo sanguigno e infettano facilmente altre cellule.
E: capsidi virali privi del materiale genetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Lo spostamento di geni
A: Il trasferimento dei geni da una generazione alla successiva è detto verticale.
B: I virus possono essere vettori di trasporto genico.
C: Il nucleoide batterico è privo di membrana.
D: Un cromosoma batterico in genere contiene milioni di geni.
E: I plasmidi sono tratti di DNA extracromosomico.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Trasduzione e coniugazione
Trasduzione e coniugazione differiscono perché
A: la prima avviene a opera dei virus, mentre la seconda dei plasmidi.
B: la prima avviene nei batteri, mentre la seconda nelle cellule eucariotiche.
C: solamente la trasduzione riguarda il trasferimento dei geni da un batterio ad un altro.
D: la prima avviene a opera dei plasmidi, mentre la seconda dei virus.
E: la prima avviene nei batteri, mentre la seconda nei virus.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I trasposoni
Se si confrontano i trasposoni complessi con quelli semplici si possono riconoscere i primi perché sono
A: di dimensioni maggiori.
B: capaci di spostarsi da una zona all'altra di un cromosoma.
C: portatori di geni che codificano per altre proteine.
D: dotati del gene che codifica per la trasposasi.
E: capaci di indurre mutazioni.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I virus
I virus sono formati da parti di una molecola di ________ protetta da un involucro di ________, detto ________. Alcuni virus possono possedere un ulteriore rivestimento costituito da ________ che deriva dalla ________ plasmatica della cellula infettata. Inoltre molti virus esternamente possiedono anche ________ che facilitano il riconoscimento e la ________ nelle cellule bersaglio.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza