Fai il punto sulle competenze - I dati, le frequenze e le rappresentazioni grafiche

6 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Vero o falso
Area tematica
Libro
Matematica.blu biennio (3ª edizione) / Volume 1
Capitolo
Fai il punto sulle competenze - I dati, le frequenze e le rappresentazioni grafiche
INFO

Matematica

Andrea, Beatrice, Carlotta e Dario vogliono effettuare un'indagine statistica sui gusti musicali degli studenti delle scuole superiori della loro città.
•   Andrea propone di intervistare tutti i 245 alunni delle classi quinte di due scuole superiori della città;
•   Beatrice propone di intervistare un numeroso gruppo, scelto a caso, di ragazzi all'uscita da una discoteca della città;
•   Carlotta propone di intervistare 200 studenti, scelti a caso tra tutti gli studenti delle scuole superiori della città;
•   Dario propone di pubblicare le domande dell'intervista sul giornalino della sua scuola e di raccogliere le risposte pervenute.
In assenza di altre informazioni, il campione più rappresentativo per l'indagine è quello proposto da:
A: Andrea.
B: Beatrice.
C: Carlotta.
D: Dario.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

Chiamiamo x1, x2, x3, x4, x5 le modalità di un certo carattere, rilevato su una popolazione di 120 unità statistiche. Sappiamo che F2=18, F4F1=30, f1=10% e f5=13,3%. Determina le restanti frequenze assolute e relative percentuali.

a)   f2=________=________%
b)   F5=________________=16
c)   F1=________10100=________
d)   F4=F1________30=________
e)   f4=________=35%
f)   F3=________(12+18+42+16)=________
g)   f3=________=26,7%
Completamento chiusoCompletamento chiuso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

A: Negli istogrammi l'altezza dei rettangoli è proporzionale alla frequenza.
B: Il poligono delle frequenze mette in risalto la forma della distribuzione del fenomeno.
C: I diagrammi cartesiani sono utilizzati solo per rappresentare seriazioni statistiche con modalità quantitative continue.
D: In un cartogramma le frequenze o le intensità di un fenomeno vengono fatte corrispondere a segni o a colori diversi secondo una legenda convenzionale.
E: L'areogramma è utilizzato solo per rappresentare serie storiche.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

La tabella riporta il numero di produttori di succo di mela di una regione suddivisi per quantitativo prodotto.
Se nell'istogramma che rappresenta la distribuzione il rettangolo relativo alla classe 3060 ha altezza h, allora il rettangolo relativo alla classe 60120 ha altezza:
A: h4.
B: h2.
C: 2h.
D: 4h.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

In un parco, da alcuni anni, viene somministrato un prodotto a una certa specie di alberi per eliminare un parassita che ne causa la morte. I grafici rappresentano:
•   numero di alberi sottoposti a trattamento negli anni indicati;
•   numero di alberi completamente guariti nello stesso anno del trattamento.
Sulla base dei dati riportati nei grafici, indica se ciascuna delle seguenti affermazioni è vera (V) o falsa (F).
A: Nei cinque anni sono stati effettuati circa 3800 trattamenti.
B: Nel 2009 la percentuale di alberi guariti rispetto a quelli trattati è inferiore a quella del 2006.
C: Nel 2005 è guarito meno del 40% degli alberi trattati.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Matematica

William Shakespeare è autore di 40 opere teatrali, di cui alcune sono andate perdute. Il grafico mostra la suddivisione in tragedie, commedie, drammi storici e opere perdute, che quindi non si possono classificare.

a.   Quante sono le opere perdute?
b.   Shakespeare ha scritto più tragedie o più commedie? Qual è la differenza tra il numero di tragedie e il numero di commedie?

Le opere perdute sono il 5% del totale, cioè ________.
Shakespeare ha scritto più ________ che ________.
La differenza tra il numero di tragedie e il numero di commedie è ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza