INFO

Biologia

Alta dispersione valori
La dispersione dei valori aumenta a seguito di una selezione
A: direzionale.
B: stabilizzante.
C: divergente.
D: sessuale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Cambiamento nelle frequenze alleliche
Un cambiamento nelle frequenze alleliche, ma non in quelle genotipiche è un effetto tipico di
A: deriva genetica.
B: flussi genici.
C: fluttuazioni casuali.
D: accoppiamenti non casuali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Diffusione di nuovi fenotipi
In una popolazione animale, il fattore più importante per la diffusione di nuovi fenotipi è
A: la comparsa di mutazioni e dunque di nuovi alleli.
B: la ricombinazione associata alla riproduzione sessuale.
C: il sommarsi di flussi genici in entrata e in uscita.
D: l'effetto di un fenomeno di deriva genetica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Effetto del fondatore
Quale, tra le seguenti condizioni, può essere dovuta all'effetto del fondatore?
A: alta frequenza di malattie genetiche.
B: limitata varietà genetica.
C: eccessiva dispersione dei fenotipi.
D: carenza di tratti fenotipici adattativi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Equilibrio di Hardy-Weinberg
L'equilibrio di Hardy-Weinberg stabilisce che, soddisfatte determinate condizioni, non varino
A: le frequenze alleliche di un dato gene da una generazione all'altra.
B: le percentuali dei diversi alleli all'interno di una data popolazione.
C: le distribuzioni dei fenotipi di una specie nel tempo.
D: le percentuali dei diversi alleli al variare delle condizioni ambientali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Equilibrio di Hardy-Weinberg
Gli ________ devono essere ________.
La ________ deve essere di ________ dimensioni.
Non deve esserci ________ genico.
Non devono avvenire ________.
La ________ naturale non deve influenzare la ________  di particolari genotipi.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Evoluzione
Secondo Darwin, il meccanismo fondamentale dell'evoluzione era
A: la selezione naturale.
B: la fitness.
C: l'adattamento.
D: la speciazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Fenomeni legati a evoluzione
Flusso genico ________
Deriva genetica ________
Effetto collo di bottiglia ________
Effetto del fondatore ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Filogenesi
Due specie sono tanto più vicine dal punto di vista filogenetico
A: quanto minore è il numero di nodi che le separa.
B: quanto più corti sono i rispettivi rami.
C: quanto più sono spostate verso l'estremità iniziale dell'albero.
D: quanto più sono spostate verso l'estremità finale dell'albero.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Fossili di transizione
Il problema dei fossili di transizione deriva
A: dal fatto che le specie non derivano una dall'altra.
B: dalla scelta della selezione naturale come meccanismo evolutivo.
C: dalla mancanza, all'epoca, di una adeguata teoria genetica
D: dal fatto che Darwin sosteneva il gradualismo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

La selezione sessuale
La selezione sessuale
A: è sempre in contrasto con la selezione naturale.
B: può contrastare la selezione naturale.
C: si accorda sempre con la selezione naturale.
D: non diverge mai molto dalla selezione naturale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Selezione e ambiente stabile
Una popolazione che vive in un ambiente stabile a quale tipo di selezione andrà incontro?
A: nessuno: se non ci sono cambiamenti, gli organismi sono già adattati.
B: stabilizzante, che favorirà i fenotipi già più frequenti.
C: direzionale, perché anche in un ambiente stabile l'evoluzione non si ferma.
D: sessuale, dato che l'adattamento è già stato raggiunto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Selezione naturale
La selezione naturale agisce su
A: i fenotipi.
B: i genotipi.
C: la fitness.
D: gli adattamenti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Sintesi tra darwinismo e genetica mendeliana
La prima sintesi tra darwinismo e genetica mendeliana si ha
A: nella sintesi moderna.
B: nella genetica delle popolazioni.
C: nella biologia evoluzionista.
D: nell'evo-devo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Teoria di Darwin
In una popolazione esiste una ________ individuale, determinata sia da caratteri ________ dai genitori sia da ________ .
Tutte le popolazioni possono generare un prole più ________ dei genitori, ma solo una parte ________ .
La scarsità di ________ costringe gli individui a ________ tra loro.
Alcuni esemplari possiedono ________ diverse dagli altri, che gli consentono di
________ meglio, rendendoli quindi più ________.
Gli esemplari più ________ sopravvivono e trasmettono alla progenie le proprie caratteristiche.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Teoria neutrale dell'evoluzione
La teoria neutrale dell'evoluzione sostiene che
A: l'evoluzione molecolare confuta l'idea di selezione naturale.
B: l'evoluzione avviene a livello molecolare e non fenotipico.
C: mutazioni e selezione naturale agiscono a diversi livelli.
D: l'evoluzione a livello molecolare è guidata prevalentemente dalla deriva genetica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Tipi di selezione
Selezione artificiale ________
Selezione dipendente dalla frequenza ________
Selezione direzionale ________
Selezione divergente ________
Selezione naturale ________
Selezione sessuale ________
Selezione stabilizzante ________
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza