Filtri

Chimica

Il legno
In botanica il legno o ________ è un tessuto vegetale di sostegno e trasporto associato al cosiddetto libro o ________. Il legno trasporta acqua e sali minerali assorbiti attraverso le ________, mentre il libro trasporta la ________ elaborata dalle foglie. Nelle gimnosperme e nelle ________ legno e libro sono separati da uno strato di cellule generatrici, detto ________, che produce legno verso l'interno della pianta e libro verso l'esterno. Questi tessuti si trovano invece accostati in fasci fibrovascolari nelle piante dette ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Composizione del legno
Le sostanze inerti del legno
A: sono solubili
B: possono essere estratte con solventi
C: comprendono silice, fosfati e ossalati
D: comprendono tannini e terpeni
E: comprendono acidi grassi e composti azotati
F: si ritrovano nelle ceneri a seguito di combustione completa del legno
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il meristema apicale
Tra i vari tessuti della pianta, il meristema apicale
A: è adibito al trasporto di acqua alle foglie
B: determina l'accrescimento radiale
C: determina l'accrescimento in lunghezza
D: è adibito al trasporto della linfa
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Funzioni dei tessuti legnosi di una pianta
Individua i tessuti della pianta in base alla loro distinzione funzionale.
È la parte della pianta attraverso cui circolano le sostanze liquide: ________.
È la parte della pianta nella quale si accumulano le sostanze di riserva: ________.
È la parte della pianta che la mantiene in posizione eretta permettendole di resistere al proprio peso e agli agenti esterni: ________.
È la parte della pianta aderente all'alburno avente funzione protettiva: ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Proprietà del legno
Individua quali delle seguenti affermazioni sulle proprietà del legno sono vere e quali false
A: Il valore standard di umidità del legno industriale è circa il 20%
B: In vivo la quantità di acqua presente in una pianta è circa il 40% in peso
C: Il legno presenta le medesime proprietà meccaniche in tutte le direzioni
D: Il legno di abete bianco e quello di balsa sono entrambi legni leggerissimi
E: Il legno di rovere si ricava da una varietà di quercia
F: La cipollatura (o accerchiamento) è dovuta al contorcimento delle fibre del legno che assumono un andamento elicoidale
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I tessuti strutturali di una pianta
Associa a ciascuna definizione il termine corretto.
È la parte più interna e pesante del tronco: ________.
È un tessuto morto con funzione protettiva: ________.
È costituito da xilema, in particolare da tracheidi ed elemanti dei vasi: ________.
Costituisce per circa il 25% i vasi conferendogli resistenza: ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

L'acqua presente nella linfa e nei liquidi vasali
L'acqua presente nei liquidi che scorrono nei tessuti vascolari è detta
A: acqua legata
B: acqua di saturazione
C: acqua di vegetazione
D: acqua libera
E: acqua inerte
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La perdita di acqua nel legno
La perdita di acqua nel legno
A: può determinare l'imbarcamento del legname
B: non avviene naturalmente
C: è necessaria per renderlo lavorabile
D: non serve per renderlo lavorabile
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Porosità e cavità presenti nel legno
Il parametro che tiene conto della porosità del legno prende il nome di
A: durabilità
B: umidità
C: densità
D: peso specifico apparente
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

La stagionatura artificiale
Nella stagionatura artificiale la perdita delle sostanze organiche
A: avviene per ossidazione all'aria
B: è una conseguenza del trasporto del legname nei corsi d'acqua
C: si ottiene trattando il legno con vapore surriscaldato sotto pressione
D: è una conseguenza dei lunghi tempi di attuazione delle procedure
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

I nodi del legno
Tra i difetti del legno i cosiddetti nodi hanno origine
A: dal punto di innesto dei rami sul fusto
B: dalla presenza di cavità riempite di resina in seguito a cicatrizzazione
C: da un difetto di stagionatura
D: dalla inclusione di corpi estranei
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Difetti e malattie del legno
La cosiddetta carie soffice del legno è
A: un difetto che lo rende poco resistente e lo espone a lunatura
B: una malattia causata da un insetto che lascia una bambagia simile a cotone
C: una malattia causata da un fungo che lascia una bambagia simile a cotone
D: un difetto che lo rende poco resistente e lo espone a marezzatura
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Malattie del legno
La vespa del legno (Sirex sp) è un insetto che attacca comunemente
A: le conifere
B: le querce
C: i pioppi
D: le latifoglie
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Infestazioni delle piante
La malattia fungina detta carie bruna
A: attacca la cellulosa
B: è causata da un crostaceo
C: attacca la lignina
D: è causata da un tarlo
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Difetti del legno
I nodi morti sono difetti del legno che
A: derivano da rami presenti sull'albero all'abbattimento
B: si sfilano facilmente una volta che è stato ridotto in tavole
C: sono strettamente aderenti al legno
D: offrono poca resistenza al taglio
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Tipi di legname
Quale varietà di legno, tra quelle proposte, è tipicamente usata nella produzione di compensati e di carta?
A: Pino silvestre
B: Pioppo
C: Ciliegio
D: Frassino
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il restauro dei manufatti lignei
Individua il corretto ordine delle fasi di intervento per il restauro di un manufatto ligneo.
________ - ________ - ________ - ________ - ________
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Fattori di degrado dei manufatti lignei
Il principale fattore che innesca il degrado dei manufatti lignei è
A: lo squilibrio ambientale
B: l'attacco biologico
C: l'idrolisi di alcune parti
D: l'ossidazione da esposizione alla luce
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Interventi operativi nel restauro dei manufatti lignei
Quale azione è preferibile attuare per il riconsolidamento di pezzi con deficit meccanico?
A: Applicazione di prodotti biocidi
B: Applicazione di resine acriliche sciolte in solventi
C: Sostituzione delle parti che hanno perso coesione
D: Applicazione di polpa di legno e colla
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Un legno tropicale
Quale varietà di legno si usa per la produzione di manufatti lignei di pregio?
A: Ebano
B: Castagno
C: Mogano
D: Rovere
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza