Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
Chimica delle fibre tessili
Capitolo
Capitolo 9 - Elastomeri
INFO

Chimica

Gli elastomeri
Quale tra le seguenti affermazioni non è riferibile agli elastomeri?
A: Possono subire un forte allungamento
B: Esistono elastomeri naturali e sintetici
C: Sono polimeri dell'isoprene
D: Oltre al caucciù, un tipico elastomero naturale è la guttaperca
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Polimerizzazione dell'isoprene
Dalla polimerizzazione dell'isoprene si ottiene un elastomero
A: quando l'unità ripetitiva è in conformazione cis
B: quando l'unità ripetitiva è in conformazione trans
C: se i gruppi CH2 si trovano dalla stessa parte rispetto all'asse della molecola
D: se i gruppi CH2 si trovano da parti opposte rispetto all'asse della molecola
E: quando l'unità ripetitiva è alternativamente in conformazione cis e in conformazione trans
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il caucciù
La cosiddetta «lacrima di bosco» è un tipo di gomma sintetica ricavata dal lattice di piante che crescono spontaneamente nelle foreste continentali. L'incisione nell'albero della gomma (Ficus elastica) non deve essere troppo profonda per evitare di danneggiare il legno e quindi di rischiare di uccidere la pianta. E poiché i canali laticiferi non sono comunicanti, è sufficiente inciderne uno per far fuoriuscire l'abbondante quantità di lattice che una pianta riesce a produrre.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Composizione chimica del caucciù
Quale sostanza tra quelle elencate è la meno abbondante nel lattice del caucciù?
A: Proteine
B: Lipidi
C: Acidi grassi
D: Sali minerali
E: Zuccheri
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Proprietà del caucciù
Il cucciù è ________ denso dell'acqua e possiede proprietà elastiche dovute alla presenza di poliisoprene in conformazione ________. La caratteristica elasticità dipende dalla ________: con la sua diminuzione il caucciù si fa sempre ________ elastico fino a diventare fragile e rompersi in modo simile al vetro; con il suo incremento l'elasticità ________ perché la gomma naturale depolimerizza.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Lavorazione industriale del caucciù
Nelle prime fasi di lavorazione il lattice
A: viene filtrato per eliminare sostanze estranee
B: deve essere stabilizzato con ammoniaca per esportarlo liquido
C: viene diluito con acqua se deve essere ridotto in fogli
D: viene trattato con CH3COOH per renderlo meno acido e farlo coagulare
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Prime fasi della lavorazione industriale del caucciù
Fogli di caucciù di piccola pezzatura e colore giallo bruno sono detti
A: Crèpe
B: Crèpe Sheet
C: Palacrèpes
D: Smoked Sheet
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Additivi impiegati nella lavorazione industriale del caucciù
Nella lavorazione industriale del caucciù i caricanti
A: migliorano le caratteristiche meccaniche della gomma
B: conferiscono alla gomma un particolare colore
C: permettono alla gomma di mantenere inalterata nel tempo la propria elasticità
D: rendono la gomma plastica e quindi più lavorabile
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Elastomeri di sintesi
La copolimerizzazione di butadiene e stirene permette di ottenere l'elastomero detto
A: Buna S
B: Buna N
C: Neoprene
D: Vistanex
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Gomma al butile o Vistanex
Per rendere elastica la gomma al butile e permetterne la vulcanizzazione è necessario aggiungere
A: acrilonitrile
B: isoprene
C: etilene
D: propilene
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Comportamento degli elastomeri con gli agenti chimici
In assenza di trattamento con additivi, l'imporrimento si verifica
A: per ossidazione dei doppi legami dell'unità strutturale nella gomma naturale
B: per ossidazione dei doppi legami dell'unità strutturale nel neoprene
C: per attacco a caldo della gomma naturale con acidi e basi
D: per attacco della gomma siliconica con acidi e basi
E: a causa degli sbalzi termici nella gomma etilenpropilenica
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Spandex
La gomma detta Spandex
A: è un polimero dell'isoprene
B: è un poliuretano
C: è composto da isobutilene e isoprene
D: è un polimero del clorobutadiene
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Gomme sintetiche
Una gomma eccezionalmente resistente al calore usata per applicazioni tecnologiche spaziali è quella
A: siliconica
B: poliuretanica
C: poliisopropilenica
D: al butile
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Proprietà degli elastomeri
Individua quali delle seguenti affermazioni sugli elastomeri sono vere e quali false
A: Il titolo delle fibre di gomma viene espresso in denari
B: La gomma sintetica poliisoprenica è identica a quella naturale
C: Il Buna N è una gomma rigida ma abbastanza inerte
D: Gli elastomeri sintetici sono ottenuti per polimerizzazione di dieni simili all'isoprene
E: Con la vulcanizzazione la gomma si mantiene inalterata nel tempo
F: Il poliuretano si mantiene stabile tra + 700 °C e - 100 °C
G: Le fibre di gomma hanno alta tenacità
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Produzione industriale delle fibre di gomma
Il tipo di lavorazione industriale che fa uso della calandratura
A: produce fibre a sezione circolare
B: produce fibre a sezione quadrata
C: produce fibre molto fini
D: produce fibre che possono essere tessute facilmente
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Morfologia delle fibre di gomma
Come si può migliorare l'aspetto delle fibre di gomma?
A: Non si può migliorare in nessun caso
B: Si possono tingere con una ampia varietà di colori
C: Si possono grattare per renderle meno ruvide
D: Si possono ricoprire con fili di vario genere
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Comportamento delle fibre di gomma con gli agenti chimici
Il candeggio delle fibra di gomma
A: provoca la perdita di tenacità
B: ne riduce l'elasticità
C: la fa imporrare
D: ne provoca il rigonfiamento
E: le fa perdere resistenza per esposizioni superiori alle 60 ore
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Analisi qualitativa e quantitativa delle fibre di gomma
Il riconoscimento delle fibre di gomma
A: è esclusivamente visivo e tattile
B: può essere fatto utilizzando solventi organici
C: prevede l'utilizzo della lampada di Wood
D: prevede l'uso di acido cloridrico a caldo
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Proprietà delle fibre di gomma
L'allungamento a rottura di una fibra di gomma è
A: molto basso
B: variabile tra il 700% e l'800%
C: di circa il 400%
D: tra il 100% e il 400%
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Comportamento delle fibre di gomma con reattivi iodici
Utilizzando reattivi a base di iodio le fibre di gomma si colorano
A: di grigio
B: di giallo-bruno
C: di giallo-ambrato
D: di bruno-nero
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza