INFO

Italiano

Machiavelli e le sue interpretazioni
A Machiavelli, che fine a qualche secolo fa è stato considerato un pensatore radicalmente moralista, va riconosciuto il merito di aver dato autonomia alla scienza della politica; la Controriforma ebbe un atteggiamento molto positivo nei riguardi dello scrittore. Tra il Seicento e l'Ottocento si cominciò a interpretare in modo diverso la sua opera principale, I Discorsi: secondo i commentatori di questo periodo, l'intento dell'autore in realtà era quello di svelare la perfidia dei tiranni; questa tesi fu sostenuta anche da Marx nel suo Contratto sociale.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

L'arte della guerra
L'arte della guerra, in ________ libri, fu l'unica opera di Machiavelli a essere pubblicata quando egli era ancora in vita, esattamente nel ________. L'autore si sofferma principalmente sulle modalità di addestramento delle truppe e sulla necessità dello Stato di servirsi di armi proprie e non mercenarie. Il trattato è in forma di ________ e l'ammirazione per gli antichi ________ che Machiavelli vi esprime è simile a quella professata nei Discorsi sopra la prima Deca di Tito Livio.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il Principe
A: L'opera fu composta in pochi mesi nel 1513.
B: Nel capitolo finale Machiavelli parla dell'Italia come "sanza capo e lacera".
C: L'autore non parla mai delle qualità che sono utili al principe per mantenere il potere.
D: Alcuni capitoli sono dedicati alla scelta e al trattamento dei collaboratori.
E: Nel capitoli XII-XIV Machiavelli consiglia al principe di assoldare truppe mercenarie durante le guerre.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La Mandragola
Machiavelli dimostra il proprio talento artistico soprattutto nelle ________ commedie che scrive tra il 1518 e il 1525. La Mandragola, che rappresenta un mondo ________ di ideali, è ricolma di espedienti della commedia ________, come la beffa erotica o il doppio senso. Machiavelli, inoltre, si ispira alla tradizionale satira contro i ________ per il personaggio di Timoteo.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La lingua di Machiavelli
A: La lingua delle opere di Machiavelli è lontana dal fiorentino parlato.
B: È molto frequente la figura retorica dell'anacoluto.
C: La lingua è indifferente alla rigida standardizzazione grammaticale che ossessionavano i teorici della lingua.
D: Non sono quasi mai presenti avverbi latini come etiam, tamen o solum.
E: Sono ricorrenti forme come suto per "stato" e diventorono per "diventarono".
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La collettività e la religione
A: Nel Principe Machiavelli focalizza la sua attenzione sugli atteggiamenti della collettività.
B: Con il termine "populo" Machiavelli intende la plebe.
C: Per Machiavelli il popolo romano è il più grande esempio di virtù collettiva.
D: La religione non può essere considerata un elemento di coesione sociale.
E: Nei Discorsi Machiavelli scrive che la corruzione dei governanti è dovuta alla loro mancanza di religiosità.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il pensiero politico di Machiavelli
Scegli, tra le seguenti affermazioni sul pensiero politico di Machiavelli, quella che ritieni corretta.
A: La buona politica, secondo Machiavelli, è subordinata al rispetto dei princìpi etici.
B: La politica è, per lo scrittore, un'"arte" soggetta a regole e princìpi.
C: Il pensiero politico di Machiavelli non si basa sulla realtà empirica.
D: L'Utopia di Tommaso Moro fu un modello di riferimento per Machiavelli.
E: Il pensiero politico di Machiavelli è razionalmente costruito e perciò esente da contraddizioni.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Machiavelli.
Machiavelli.
A: Nel 1513 finisce sotto accusa per una sua presunta partecipazione a una congiura antimedicea ma viene subito dopo scagionato.
B: Durante il suo impiego politico scrive parte dei Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio.
C: La sua opera più famosa, Il Principe, è dedicata a Lorenzo de' Medici.
D: Il motto "il fine giustifica i mezzi" molto spesso viene attribuito a Machiavelli ma in realtà è usato dallo storico Francesco De Sanctis per dimostrare che il pensiero di Machiavelli non può essere ridotto a questa semplificazione.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

The old Nick.
La prima e più duratura "leggenda nera" legata a Machiavelli sorge proprio intorno alle questioni morali sollevate dalla sua opera: a una morale ________ si sostituisce una morale ________, dipendente dalle circostanze e incentrata sul concetto di "________". Questa visione è stata osteggiata in primo luogo dalla ________, sia cattolica sia riformata. The old Nick, espressione inglese che indica il ________, è coniata proprio sul nome di Machiavelli e l'aggettivo "________" è rimasto nell'uso linguistico fino a oggi per definire, in senso dispregiativo, un comportamento scaltro e privo di scrupoli.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

L'Anti-Machiavel.
Chi scrisse il libretto Anti-Machiavel?
A: Francesco Guicciardini.
B: Clemente VII.
C: Federico II di Prussia.
D: Lorenzo de' Medici.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza