Tipo di esercizi
Scelta multipla
INFO

Chimica

Interventi operativi in HPLC
In HPLC, l'intervento operativo che produce effetti analoghi alla programmazione della temperatura in gascromatografia (GC) è:
A: l'eluizione isocratica
B: la programmazione della pressione
C: l'eluizione in gradiente
D: la programmazione della pressione associata all'eluizione in gradiente
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Diffusione molecolare longitudinale
La diffusione molecolare longitudinale:
A: incide notevolmente, come in GC, sull'efficienza della separazione
B: non ha grande importanza dal punto di vista dell'efficienza
C: può compromettere la selettività
D: diventa importante solo con eluenti molto viscosi
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Rivelatori in HPLC
Tre rivelatori molto usati in HPLC sono:
A: il FID
B: il rifrattometro
C: il conduttimetro
D: lo spettrofotometro UV/visibile
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Rivelatori per l'analisi di specie ioniche
Rivelatori molto usati per l'analisi di specie ioniche sono:
A: il conduttimetro
B: lo spettrofotometro UV/visibile
C: il rifrattometro
D: lo spettrometro di massa
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Fasi legate
Le fasi legate, in HPLC:
A: sono ampiamente usate sia nella ricerca, sia nei laboratori di analisi
B: sono quasi indispensabili perché riducono al minimo la perdita di fase stazionaria durante le analisi
C: sono necessarie solo se si lavora a temperature superiori a quella ambiente
D: richiedono l'uso di rivelatori speciali
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Risoluzione
Per migliorare la risoluzione fra due picchi:
A: si possono diminuire il flusso e la temperatura
B: si può usare una colonna più lunga
C: si può usare una colonna più lunga cambiando anche la polarità dell'eluente
D: si può usare una colonna più lunga cambiando anche la temperatura
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Strumenti per HPLC
Gli strumenti per HPLC si distinguono generalmente in cromatografi a bassa pressione e ad alta pressione. La differenza fra i due tipi consiste nel fatto che:
A: con i primi si lavora a bassa pressione e con i secondi ad alta pressione
B: nel caso dei primi, quando si usa un miscela di eluenti, i rispettivi componenti vengono miscelati a bassa pressione e poi inviati in colonna sotto pressione; per i secondi, invece, la miscela eluente viene ottenuta inviando subito a monte della colonna, e sotto pressione, i componenti nei rapporti prefissati
C: i primi sono più rilassanti
D: i secondi forniscono anche migliori prestazioni
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Colonne ed efficienza
La sostituzione di colonne da 25 cm (dp = 5-10 μm) con colonne da 10 cm (dp = 3 μm) può non dare i miglioramenti attesi in termini di efficienza, per varie cause:
A: volumi di campione troppo elevati
B: tubi di connessione troppo lunghi e/o larghi
C: pressioni troppo alte
D: volume della cella del rivelatore troppo grande
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Ordine di uscita in RP-HPLC
Prevedere l'ordine di uscita, in RP-HPLC, dei componenti di una miscela costituita da metanolo, iso-ottano, toluene, acetone:
A: metanolo, acetone, toluene, iso-ottano
B: toluene, iso-ottano, acetone, etanolo
C: metanolo, acetone, iso-ottano, toluene
D: acetone, etanolo, toluene, iso-ottano
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Coppie fase stazionaria-rivelatore
Una società commerciale deve acquistare uno strumento da HPLC per il controllo di qualità dei prodotti organici e inorganici (medicinali, anioni inorganici, detergenti, solventi) che tratta. Allo scopo, la o le coppie fase stazionaria-rivelatore più adatte saranno:
A: RP-C18 + UV/visibile
B: gel di silice microgranulare + conduttimetro
C: resina a scambio ionico + UV/visibile
D: RP-C18 + rifrattometro
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza