INFO

Italiano

Parole e pensieri dei personaggi
A: a. Nel discorso indiretto libero, per introdurre le parole dei personaggi si usano i verbi dichiarativi.
B: b. In un discorso diretto le battute dei personaggi possono anche non essere introdotte da verbi dichiarativi.
C: c. Le espressioni monologo interiore e flusso di coscienza hanno lo stesso significato.
D: d. In un discorso indiretto le parole dei personaggi sono inserite in proposizioni subordinate.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Le parole dei personaggi
– La Corsica. E tutto secca. La Corsica.
– Annata cattiva, Baciccin Beato.
– Annata cattiva. Piantate le fave. Nate?
– Nate?
– Nate? No.
– Semenza cattiva, vi hanno venduto, Baciccin.
– Semenza cattiva, annata cattiva. Otto piante di carciofi.
– Perbacco.
– Dite quanto m'han reso.
– Dite.
– Tutti morti.
– Perbacco.
(Italo Calvino)

Quale tipo di discorso ha usato l'autore per riportare il dialogo tra i personaggi?
A: Il discorso indiretto
B: Il discorso diretto
C: Il discorso indiretto libero
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il lessico
La sala da ballo era tutta oro: liscio sui cornicioni, cincischiato nelle inquadrature delle porte, damaschinato chiaro quasi argenteo su meno chiaro nelle porte stesse e nelle imposte che chiudevano le finestre e le annullavano, conferendo così all'ambiente un significato orgoglioso di scrigno escludente qualsiasi riferimento all'esterno non degno. Non era la doratura sfacciata che adesso i decoratori sfoggiano, ma un oro consunto, pallido come i capelli di certe bambine del Nord, impegnato a nascondere il proprio valore sotto una pudicizia, ormai perduta, di materia preziosa […]. (Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Quale tipo di lessico ha usato l'autore per descrivere le decorazioni della sala da ballo?
A: Un lessico ricercato
B: Un lessico popolare
C: Un lessico colloquiale
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

I pensieri dei personaggi
Certo io potrei adesso invece di fantasticare come facevo da bambino, studiare mentalmente i particolari dell'attacco, la disposizione delle armi e delle squadre. Ma mi piace troppo continuare a pensare a quegli uomini, a studiarli, a fare delle scoperte su di loro. Cosa faranno «dopo», per esempio? Riconosceranno nell'Italia del dopoguerra qualcosa fatta da loro?
Capiranno il sistema che si dovrà usare allora per continuare la nostra lotta, la lunga lotta sempre diversa del riscatto umano? Lupo Rosso lo capirà, io dico: chissà come farà a metterlo in pratica, lui cosi avventuroso e ingegnoso, senza più possibilità di colpi di mano ed evasioni?
Dovrebbero essere tutti come Lupo Rosso. Dovremmo essere tutti come Lupo Rosso. Ci sarà invece chi continuerà col suo furore anonimo, ritornato individualista, e perciò sterile: cadrà nella delinquenza, la grande macchina dai furori perduti, dimenticherà che la storia gli ha camminato al fianco, un giorno, ha respirato attraverso i suoi denti serrati.
(Italo Calvino)

Quale modalità narrativa ha usato l'autore per farci conoscere i pensieri del personaggio?
A: Il discorso indiretto
B: Il soliloquio
C: Il flusso di coscienza
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Gli elementi dello stile
________ = modo in cui un autore combina le parole nelle frasi e le frasi nei periodi
________ = modalità espressiva adatta a un determinato personaggio, ambiente, fatto, ecc.
________ = insieme di parole che un autore sceglie di usare nella propria opera
________ = modo di collegare tra loro le frasi di un periodo, tipico di una narrazione lineare

PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Lo stile della narrazione
La Rina era di umore mutevole. Quando veniva da noi dopo un periodo che non era venuta, si mostrava tutta gentile, e si prodigava in mille lavori: progettava di rifare tutti i nostri materassi e cuscini, di lavare le tende, e di smacchiare i tappeti con i fondi di caffè, come aveva visto fare in casa della Frances. Si stufava però presto; s'imbronciava, si stizziva con me e con Lucio, che le stavamo intorno perché prima ci aveva promesso passeggiate e caramelle; Lucio, il figlio piccolo della Frances, veniva quasi ogni giorno da noi a giocare. (Natalia Ginzburg)

Quali dei seguenti elementi contraddistinguono il brano?
A: L'assenza di punteggiatura
B: Periodi lunghi e complessi
C: Periodi brevi e lineari
D: L'uso di vocaboli arcaici
E: L'uso di espressioni colloquiali
F: Un registro linguistico formale
G: L'uso di termini dialettali
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Lessico e registri linguistici
In un testo narrativo la comunicazione quotidiana è solitamente resa attraverso l'uso di un registro linguistico ________ e di una ________ che privilegia la ________. L'utilizzo di un registro ________ e solenne, a cui corrisponde un lessico ________ e spesso ricco di termini ________, determina invece un tono elevato della narrazione e un periodare piuttosto ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Lo stile della narrazione
Loro le somme vere avevano sempre preferito spenderle in aristocratiche futilità: come quando, nel '33, per trovare un ehàl e un parochèt degni di figurare nella loro personale sinagoga (autentici arredi sefarditi, per carità, e che non fossero portoghesi, o catalani, o provenzali, bensì spagnoli, e di misura adatta!), si erano spinti in macchina, con dietro un Carnera, nientemeno che a Cherasco, in provincia di Cuneo, un paese che fino al '10 o giù di lì era stato sede di una piccola Comunità oramai estinta, e dove soltanto il cimitero era rimasto funzionante per via che alcune famiglie di Torino originarie del luogo, Debenedetti, Momigliano, Terracini, eccetera, continuavano a seppellirci i loro morti. Anche Josette Artom, la nonna di Alberto e Micòl, ai suoi tempi importava ininterrottamente palme ed eucalipti dall'Orto botanico di Roma, quello ai piedi del Gianicolo: e per questo, allo scopo che i carri ci passassero con tutta comodità, ma anche per ragioni di prestigio, neppure il caso di dirlo, aveva imposto al marito, quel povero Menotti, di far allargare almeno del doppio il già grande portone di casa prospicente su corso Ercole I d'Este. (Giorgio Bassani)

L'autore ha scritto il brano usando una sintassi ________: in esso sono infatti riconoscibili periodi ________ e frasi per lo più ________. Inoltre le scelte lessicali, sempre ________ e ________, mostrano la predilezione di Bassani per un registro linguistico ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La sintassi
Indica se la sintassi dei seguenti brani è caratterizzata prevalentemente da paratassi o ipotassi:
A: La sera s'andava infittendo sul viale e il bianco delle lettere che aveva in grembo si faceva indistinto. Una era per Harry, l'altra per il padre. Il suo prediletto, veramente, era stato Ernest, ma anche a Harry voleva bene. Aveva notato che in quegli ultimi tempi il padre era un po' invecchiato; avrebbe sentito la sua mancanza. (James Joyce)
B: Il suo aspetto, che poteva dimostrar venticinque anni, faceva a prima vista un'impressione di bellezza sbattuta, sfiorita e, direi quasi, scomposta. Un velo nero, sospeso e stirato orizzontalmente sulla testa, cadeva dalle due parti, discosto alquanto dal viso; sotto il velo, una bianchissima benda di lino cingeva, fino al mezzo, una fronte diversa, ma non d'inferiore bianchezza […]. (Alessandro Manzoni)
C: Da quel giorno in poi, tutte le sere, uscendo dall'ufficio, invece d'avviarsi per le sue solite passeggiate solitarie, prese la via di casa; aspettò ogni sera che il bujo della sua cameretta s'inalbasse soavemente del lume dell'altra casa, e stette lì, dietro ai vetri, come un mendico, ad assaporare con infinita angoscia quell'intimità dolce e cara, quel conforto familiare, di cui gli altri godevano, di cui anch'egli, bambino, in qualche rara sera di calma aveva goduto […] (Luigi Pirandello)
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il registro linguistico
Indica se il registro linguistico usato nei seguenti brani è aulico, medio o colloquiale:
A: La dottoressa Uraza ha mantenuto la promessa e ha assegnato in dote a Zilietta un appartamento di due stanze e servizi in un grande edificio periferico dove abitano molti dipendenti della ditta. Ho dunque una moglie, una casa, un frigorifero, una lavatrice: tutto quello che occorre per vivere nella società […]. (Goffredo Parise)
B: Non più d'una settimana dopo i funerali, anche la nostra unica domestica, da poco assunta al nostro servizio, si licenziò con una scusa, mal sopportando, immagino, il deserto e il silenzio delle nostre mura, già use alla società e al frastuono. (Elsa Morante)
C: Margie se ne andò in classe. L'aula era proprio accanto alla cameretta, e l'insegnante meccanico, già in funzione, la stava aspettando. Era in funzione sempre alla stessa ora, tutti i giorni tranne il sabato e la domenica, perché la mamma diceva che le bambine imparavano meglio se imparavano a orari regolari. (Isaac Asimov)
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza