INFO

Chimica

La condizione fondamentale affinché una trasformazione chimica possa avvenire è che le particelle dei reagenti ________: le collisioni che danno luogo a una trasformazione chimica si chiamano ________. Al momento dell'urto le particelle devono essere orientate in modo preciso e devono avere una sufficiente energia ________.
L'energia di attivazione è il sovrappiù di energia chimica che il sistema deve possedere affinché si possano ________ i legami nelle particelle dei reagenti e ________ i legami nelle particelle dei prodotti. Un aumento della temperatura fa ________ la l'energia cinetica media delle particelle.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In relazione alla velocità di reazione, quali sono le risposte corrette?
A: La velocità di reazione si determina misurando la variazione della quantità di un reagente, o di un prodotto, in un dato intervallo di tempo.
B: Una volta stabiliti i reagenti, la velocità di reazione è un dato caratteristico della specifica trasformazione chimica e non può essere modificato.
C: La velocità di reazione può essere influenzata da sostanze chiamate catalizzatori.
D: Per tutte le trasformazioni chimiche, la velocità di reazione dipende della massa dei reagenti.
E: La velocità di reazione rimane costante finché la reazione non si esaurisce.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Con l'apparecchiatura mostrata in figura, si misura la velocità della seguente trasformazione chimica:

CaCO3(s) + 2 HCl(aq) → CaCl2(aq) + H2O(l) + CO2(g)

Completa le frasi scegliendo l'alternativa giusta tra le espressioni presentate.

La massa iniziale del sistema (reagenti + becher + vetrino) è ________.
Il tempo considerato per determinare la velocità della reazione è ________.
In questo intervallo di tempo, la massa di anidride carbonica che si è formata è ________.
La massa di anidride carbonica che si è formata viene ________.
In questo esperimento è necessario fare avvenire la trasformazione chimica in un recipiente ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il grafico rappresenta la variazione della massa di un sistema nel corso di una trasformazione chimica. Il sistema è costituito da una paglietta di ferro che viene riscaldata in presenza di aria: il metallo si combina con l'ossigeno per dare un ossido.
A: La massa di ossigeno che ha reagito è circa 4,5 g in 40 min.
B: Nei primi 10 min circa 2,5 g di ossigeno si sono combinati con il ferro.
C: Tra il decimo e il ventesimo minuto si sono combinati con il ferro circa 3,5 g di ossigeno.
D: La velocità di reazione è rimasta sempre costante.
E: La velocità media di reazione, considerando l'ossigeno che si combina con il ferro, è circa 0,1 g/min.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Affinché una trasformazione chimica possa avvenire i reagenti devono venire a contatto, cioè le particelle si devono ________.
Per incrementare la velocità di una reazione, è necessario aumentare ________ tra le particelle dei reagenti. A questo scopo, è possibile per esempio riscaldare i reagenti, in modo da aumentare ________; oppure si può aumentare ________ dei reagenti ________, così da avere un maggior numero di particelle nello stesso volume; infine, è possibile sminuzzare finemente i reagenti ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Indica tra le frasi seguenti l'unica corretta.
A: L'energia di attivazione è la differenza fra l'energia chimica dei reagenti e quella dei prodotti della reazione.
B: L'energia di attivazione corrisponde all'energia che deve essere fornita alle reazioni endotermiche affinché possano avvenire.
C: L'energia di attivazione di una trasformazione chimica tra reagenti allo stato gassoso è sempre molto bassa.
D: L'energia di attivazione di una reazione esotermica è sempre maggiore di quella delle reazioni endotermiche.
E: La scintilla che si utilizza per accendere un fornello a gas serve per fornire l'energia di attivazione per la reazione di combustione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Per ciascuna delle seguenti frasi, indica se è vera o falsa.
A: Affinché una trasformazione chimica possa avvenire è sufficiente che le particelle dei reagenti si urtino.
B: Il catalizzatore è una sostanza che, trasformandosi in uno dei prodotti, aumenta la velocità di reazione.
C: Le molecole dei reagenti per reagire tra loro devono essere correttamente orientate.
D: Le molecole che si urtano devono avere energia cinetica tale da superare l'energia di attivazione.
E: Tutte le trasformazioni chimiche devono essere innescate per raggiungere l'energia di attivazione.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Osserva il grafico che rappresenta l'andamento dell'energia chimica durante una reazione, poi indica se ciascuna frase è vera o falsa.
A: La reazione chimica rappresentata è endoenergetica.
B: Il tratto 3 rappresenta l'energia di attivazione.
C: Il tratto 4 rappresenta il ΔE della reazione.
D: I prodotti possiedono maggiore energia chimica rispetto ai reagenti.
E: Il tratto 1 rappresenta l'energia di attivazione della reazione inversa.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Il grafico rappresenta due andamenti energetici di una stessa trasformazione chimica, fatta avvenire in assenza e poi in presenza di un catalizzatore. Indica fra le seguenti affermazioni l'unica sbagliata.
A: La reazione catalizzata libera più energia di quella non catalizzata.
B: La curva verde rappresenta l'andamento della reazione non catalizzata.
C: L'energia di attivazione della reazione catalizzata è di 10 kJ/mol.
D: La reazione rappresentata è esoenergetica.
E: Dal grafico non si può stabilire quanto è maggiore la velocità della reazione catalizzata.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

In relazione agli enzimi, indica quali, tra le frasi seguenti, sono vere e quali false.
A: Il substrato è costituito dalle molecole dei reagenti che interagiscono con un particolare enzima.
B: Le reazioni catalizzate dagli enzimi sono molto più veloci delle corrispondenti reazioni non catalizzate.
C: Le trasformazioni chimiche che avvengono negli organismi viventi sono veloci perché avvengono a una temperatura elevata.
D: Gli enzimi sono sostanze costituite da molecole di piccole dimensioni.
E: Le reazioni catalizzate che avvengono in tutti gli esseri viventi utilizzano lo stesso enzima.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Indica fra le seguenti affermazioni l'unica corretta.
A: Quando un sistema chimico è all'equilibrio avvengono contemporaneamente due reazioni opposte con la stessa velocità.
B: Un sistema è all'equilibrio quando le concentrazioni dei prodotti sono uguali a quelle dei reagenti.
C: Quando un sistema chimico è all'equilibrio non avviene più alcuna reazione.
D: Un sistema chimico raggiunge l'equilibrio quando la concentrazione dei prodotti diventa maggiore della concentrazione dei reagenti.
E: Dato che è dinamico, l'equilibrio si può realizzare anche in un sistema aperto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Osserva il grafico in figura e poi indica se ciascuna frase è vera o falsa.
A: Il tratto rosso rappresenta la reazione diretta.
B: La velocità della reazione diretta diminuisce perché nel tempo diminuisce la concentrazione dei reagenti.
C: Nell'istante t il sistema raggiunge l'equilibrio.
D: Lo stato di equilibrio si raggiunge quando la velocità della reazione diretta è uguale a 0.
E: In un sistema chiuso, la velocità della reazione inversa non può mai raggiungere il valore della velocità della reazione diretta.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Un sistema è all'equilibrio quando le concentrazioni dei reagenti e dei prodotti restano costanti nel tempo.
Quando una reazione chimica ha raggiunto l'equilibrio il ________ tra il ________ delle ________ dei prodotti e quello dei reagenti, ciascuna elevata al proprio ________, è sempre costante a meno che la temperatura non vari.
Se il valore della costante è maggiore di 1000, il numeratore è molto più ________  del denominatore e quindi l'equilibrio è spostato verso i ________; se invece è minore di 0,001 il numeratore è molto più ________ del denominatore e quindi l'equilibrio è spostato verso i ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Indica se ciascuna frase è vera o falsa.
A: La Kc è un valore numerico che ci permette di valutare se la reazione avviene con velocità elevata.
B: Se il valore di Kc è minore di 10-3 all'equilibrio sono presenti più prodotti che reagenti.
C: Se il valore di Kc è piccolo allora la reazione avviene solo se è catalizzata.
D: Il valore di Kc è indipendente dalla concentrazione iniziale dei reagenti.
E: Il valore di Kc dipende dalla temperatura del sistema.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Oltre alla legge dell'azione di massa  esiste un altro importante principio che descrive come i sistemi all'equilibrio si comportano quando vengono ________ i parametri chimici e fisici che determinano lo stato di equilibrio. Il principio di Le Châtelier stabilisce che se si ________ lo stato di equilibrio il sistema ________ di equilibrio ________ gli effetti della perturbazione.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Considera la seguente generica reazione di sintesi:
             A2(aq) + 2 B(aq)   2 AB(aq)

Indica la risposta che riporta il valore di Kc, sapendo che all'equilibrio le concentrazioni delle specie sono le seguenti:
[A2] = 0,050 M, [B] = 0,050 M e [AB] = 0,10 M.
A: Kc = 40 L/mol
B: Kc = 0,19 L/mol
C: Kc = 0,0125 mol/L
D: Kc = 80 L/mol
E: Kc = 1600 (L/mol)2
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Considera l'equilibrio rappresentato dalla seguente equazione:
             NaCl(s)    NaCl(aq)

Che cosa avviene se in una soluzione satura in cui è presente il corpo di fondo si aggiunge acqua, senza cambiare la temperatura?
A: Sicuramente Il corpo di fondo scompare.
B: La concentrazione della soluzione aumenta.
C: Una certa quantità di sale passa in soluzione.
D: La massa del sale disciolto diminuisce.
E: Sia la concentrazione sia il corpo di fondo non cambiano.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Considera la reazione che avviene mettendo una certa quantità di rame in polvere in una soluzione di nitrato di argento, la cui equazione di reazione è la seguente:
             Cu(s) + 2 AgNO3(aq) → Cu(NO3)2(aq) + 2 Ag(s)

Scegli la risposta che suggerisce l'unico intervento che determina un aumento della velocità della reazione.
A: Raffreddare la soluzione di AgNO3.
B: Aggiungere acqua.
C: Aumentare la quantità di soluzione di AgNO3.
D: Sigillare il sistema.
E: Mescolare costantemente il sistema.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Chimica

Considera il seguente equilibrio:
             CH4NH2 + NH3  NH2 + CH4NH3+

Qual è la specie che si comporta da acido?
A: CH4NH2
B: NH3
C: NH2
D: CH4NH3+
E: Non c'è nessun acido.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza