Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Vero o falso
Libro
Le regole e l’immaginazione / unico
Capitolo
20. Le strategie del parlato. Parlare nelle situazioni programmate
Libro
Le regole e l’immaginazione / essenziale
Capitolo
20. Le strategie del parlato. Parlare nelle situazioni programmate
Libro
Grammabilità / Volume unico
Capitolo
Percorso F. La comunicazione orale tra l’ascolto e il parlato – 2. Il parlato
Libro
Grammabilità / Grammatica
Capitolo
Percorso F. La comunicazione orale tra l’ascolto e il parlato – 2. Il parlato
Libro
Grammabilità / Educazione linguistica
Capitolo
Percorso F. La comunicazione orale tra l’ascolto e il parlato – 2. Il parlato
INFO

Italiano

Le strategie del parlato

Indica se le affermazioni sono vere o false.
A: Nel parlato si codifica un messaggio in vista di uno scopo.
B: Nel parlato il protagonista della comunicazione è il destinatario.
C: Nel parlato si possono utilizzare tutte le funzioni linguistiche.
D: Il rumore è uno dei fattori fondamentali della comunicazione orale.
E: Le inferenze sono gli elementi che disturbano la corretta trasmissione del messaggio.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

L'intenzione comunicativa

Per ciascun enunciato riportato individua una o più funzioni della lingua cui fa ricorso l'emittente, in base alle proprie intenzioni, nella situazione comunicativa descritta. Scegli le funzioni pertinenti tra quelle elencate.
1. Un agente di polizia dice al suo compagno: "La serratura è stata forzata". (= ________)
2. Una signora dichiara all'agente di polizia: "Quando sono tornata a casa mi sono spaventata perché ho visto che la porta sul retro era spalancata!". (= ________)
3. Un fabbro al proprietario dell'appartamento: "Lo vede anche lei che questa serratura è da buttare". (= ________)
4. Il proprietario alla moglie: "Per la serratura ho speso ben centoventi euro". (= ________)
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il disturbo della comunicazione

Indica l'elemento della comunicazione da cui dipende il "rumore" nella situazione descritta.

A Parigi, Sandra chiede in italiano a un passante l'orario dei negozi, ma non riceve risposta.

Il disturbo della comunicazione dipende
A: dal canale.
B: dal destinatario.
C: dal codice.
D: dal referente.
E: dall'emittente.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La cooperazione

Indica, scegliendo le opzioni corrette, quali risposte rispettano le regole di cooperazione comunicativa nella situazione descritta.

Uno studente entra in una libreria e chiede al commesso: "Avete qualche romanzo di Calvino?"
Il commesso risponde:


A: Sì, da quelli della fase neorealista a quelli della fase combinatoria-sperimentale della produzione dell'autore, morto prematuramente nel 1985.
B: Li trova nel primo scaffale alla sua destra.
C: Non so perché possa interessarle, comunque controllerò.
D: Qualcuno sì.
E: No.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Le inferenze

Indica, scegliendo l'opzione pertinente, quale informazione nota a emittente e ricevente consente la comprensione del messaggio nella situazione descritta.

Anna guarda perplessa i capelli di Sara:
"Che cosa ti è successo, ti ha preso a beccate Loreto?".
"Lascia stare il mio pappagallo e chiedilo a quell'incapace di Max!"
.

La risposta di Sara presuppone che Anna sappia
A: che suo fratello Max le ha regalato un pappagallo.
B: che Loreto è amico di Max.
C: che Max è il nome del suo parrucchiere.
D: che il pappagallo di Sara è particolarmente aggressivo.
E: che Max è il nome di un pappagallo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Parlare nelle situazioni programmate

Indica se le affermazioni sono vere o false.
A: In un dibattito il moderatore deve far rispettare la successione degli interventi.
B: La preparazione di una scaletta è superflua nel parlato pianificato.
C: In un dibattito è necessario mantenere un registro colloquiale.
D: Nel fare una relazione è importante tener conto delle reazioni di chi ascolta.
E: Nella relazione non valgono tutte le regole di cooperazione comunicativa.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Parlato e registri linguistici

Indica, scegliendo le opzioni pertinenti, gli enunciati che utilizzano un registro linguistico adeguato alla situazione comunicativa: un'interrogazione di storia.

A: Secondo la leggenda, Romolo e Remo furono allattati da una lupa.
B: Per la fine della civiltà minoica fu decisiva l'espansione nel Mediterraneo del popolo guerriero dei Micenei.
C: Nell'Iliade c'è Achille che è il più forte ma non vuole combattere.
D: La guerra di Troia, divenuta leggendaria, fu un episodio dell'espansione micenea verso Oriente.
E: I Romani hanno tirato fuori un sacco di frottole: si sono inventati che Romolo e Remo erano stati allattati da una lupa.
F: I Cretesi non erano mica organizzati per fare la guerra, e allora quei furbastri dei Micenei hanno conquistato l'isola.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Parlato e registri linguistici

Abbina alle situazioni descritte il livello formale adeguato, basandoti sull'elenco che segue.
1. Durante un ricevimento ufficiale al Quirinale, il Capo dello Stato dà il benvenuto ai rappresentanti dei Paesi dell'Unione europea. (= livello ________)
2. Nei corridoi di Montecitorio alcuni deputati commentano la votazione appena conclusa, nella quale la loro posizione è risultata minoritaria. (= livello ________)
3. Alice parla al fratello del fine settimana che ha trascorso in Toscana in un agriturismo. (= livello ________)
4. Al ristorante, il cameriere illustra a un cliente le caratteristiche dei vini adatti ad accompagnare i piatti che ha scelto. (= livello ________)
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La scaletta

Riordina logicamente, inserendo una numerazione progressiva, gli elementi elencati, che fanno parte della scaletta per una relazione sul fenomeno sismico.

________) Conseguenze: inondazioni, cedimenti del terreno, incendi, fuoriuscita di materiali nocivi.
________) Classificazione delle zone sismiche in Italia.
________) L'evento: ipocentro ed epicentro – onde sismiche.
________) Cause: placche tettoniche – faglie sismiche.
________) Intensità: scala Mercalli (12 gradi in base agli effetti sull'ambiente); scala Richter (calcolo oggettivo della magnitudo in base alla quantità di energia liberata).
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

L'interrogazione

Indica, scegliendo l'opzione pertinente, la modalità di risposta adeguata alla seguente domanda, posta in occasione di un'interrogazione di geografia.

"Che cosa sono i tropici?"
A: Risposta articolata e basata su dati precisi.
B: Risposta breve e circoscritta.
C: Risposta ordinata sul piano logico e cronologico.
D: Risposta approfondita.
E: Risposta concentrata sulla definizione del termine.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Le strategie del parlato

Indica se le affermazioni sono vere o false.
A: La decodifica del messaggio viene operata dall'emittente.
B: Intonazione e gestualità concorrono all' efficacia comunicativa del parlato.
C: Nella comunicazione orale diretta non è possibile effettuare un feedback.
D: Una delle regole di cooperazione da rispettare nel parlato è la chiarezza.
E: Il parlante può adottare codici diversi a seconda della situazione.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

L'intenzione comunicativa

Per ciascun enunciato riportato individua una o più funzioni della lingua cui fa ricorso l'emittente, in base alle proprie intenzioni, nella situazione comunicativa descritta. Scegli le funzioni pertinenti tra quelle elencate.
Davanti alla vetrina di un negozio di oggetti d'arredamento.

Una ragazza dice all'amica: "Guardo spesso questa vetrina perché passo di qui per andare al lavoro". (= ________)
L'amica: "Quel vaso da fiori è davvero stupendo!" (= ________)
La ragazza risponde: "Mi sembra piuttosto caro". (= ________)
L'amica: "Ma non lo immagini sul tuo bel tavolo, con dentro un mazzo di tulipani, che effetto farebbe? (= ________)
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il disturbo della comunicazione

Indica l'elemento della comunicazione da cui dipende il "rumore" nella situazione descritta.

Carlo chiede a Martina di passargli il sale, ma Martina è distratta perché sta seguendo il telegiornale.

Il disturbo della comunicazione dipende
A: dal destinatario.
B: dal canale.
C: dall'emittente.
D: dal referente.
E: dal codice.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La cooperazione

Individua le risposte che, nella situazione descritta, non rispettano una o più regole di cooperazione comunicativa, abbinando a ciascuna risposta una delle affermazioni in elenco.
Prima della verifica di storia, Carlo chiede a Marco: "Tu ti ricordi tutti i nomi dei sette re di Roma? Mi dici per favore come si chiamava il quarto?" Marco risponde:

– No, non li so. → ________
– Sì. → ________
– Mi ricordo Romolo e poi Tarquinio il Superbo, poi c'era Anco Marzio, e Tullo Ostilio... → ________
– In realtà non furono sette, ma molti di più. → ________
– Li ho ripassati proprio ieri sera. → ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Le inferenze

Indica, scegliendo l'opzione pertinente, quale informazione nota a emittente e ricevente consente la comprensione del messaggio nella situazione descritta.

Una mattina, davanti a un bar, due amici.
Carlo: "Ehi, ciao, posso offrirti un cappuccino?"
Giacomo: "Stamattina devo fare l'esame del sangue"
.

La risposta di Giacomo presuppone che Carlo sappia che
A: Giacomo detesta il cappuccino.
B: Giacomo è un infermiere addetto ai prelievi.
C: l'esame del sangue va fatto a digiuno.
D: Giacomo sta seguendo una dieta rigorosa.
E: il barista è un amico di Giacomo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Parlare nelle situazioni programmate

Indica se le affermazioni sono vere o false.
A: Nella relazione è prevista la figura del moderatore.
B: Nella relazione si può fare ricorso a supporti visivi.
C: Nell'interrogazione si deve mantenere un registro colloquiale.
D: Nel parlato pianificato è possibile parlare "a ruota libera".
E: Nel dibattito è necessario adeguarsi allo sviluppo della discussione.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il dibattito

Indica, scegliendo le opzioni pertinenti, gli enunciati che utilizzano un registro linguistico adeguato alla situazione comunicativa: un dibattito sui mutamenti climatici.

A: Non sono d'accordo su quanto sostiene il Ministro: dati più recenti lo smentiscono.
B: Da tempo abbiamo constatato modificazioni nell'andamento della Corrente del Golfo.
C: E come la mettiamo con lo scioglimento delle calotte polari?
D: Succederà come in quel film che per la desalinizzazione degli oceani si congela tutto fino a New York.
E: L'aumento delle temperature è un fenomeno di enorme portata, decisivo per le sorti del pianeta.
F: Cari miei, 'sta faccenda del clima è una bufala.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Parlato e registri linguistici

Abbina alle situazioni descritte il livello formale adeguato, basandoti sull'elenco che segue.
1. Il direttore del Museo Archeologico Nazionale presenta un'importante acquisizione (un bronzo greco del V secolo a.C.) alle autorità intervenute all'inaugurazione della sala dedicata al prezioso reperto. (= livello ________)
2. Un giornalista televisivo intervista, nel corso di una trasmissione di varietà, un popolare comico. (= livello ________)
3. Allo sportello dell'ufficio postale, l'addetto alla distribuzione pacchi informa un utente che per ritirare un pacco indirizzato ad altri è necessaria la delega del destinatario. (= livello ________)
4. Passeggiando, un ragazzo parla a un'amica della propria passione per la cucina e le spiega come si prepara il couscous. (= livello ________)
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La relazione

Riordina logicamente, inserendo una numerazione progressiva, gli elementi elencati, che fanno parte della scaletta per una relazione sulle fonti energetiche.

________) Energia nucleare.
________) Conseguenze dello sfruttamento: riduzione riserve + inquinamento + effetto serra.
________) Energia solare/eolica/geotermica: non inquina + è rinnovabile.
________) Fonti tradizionali (carbone, petrolio, gas naturali).
________) Rischi: incidenti + smaltimento scorie.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

L'interrogazione

Abbina a ogni domanda la modalità adeguata della risposta da formulare in occasione di un'interrogazione, basandoti sull'elenco che segue.
– "Parlami della prima guerra punica" → ________
– "Chi è l'autore dell'Eneide?" → ________
– "Spiega che cosa si intende per Ellenismo" → ________
– "Dimmi quanti sono gli elementi chimici noti" → ________
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza