20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda

20 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione gialla - Volume 1
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione gialla - Volume 2
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione gialla - Volume 3
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione arancione - Volume 1
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione arancione - Volume 2
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione arancione - Volume 3
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione azzurra - Volume 1
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione azzurra - Volume 2
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione verde - Volume 1
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
Libro
Itinerario nell’arte - Quarta edizione / Versione verde - Volume 2
Capitolo
20. Il Rinascimento. Alla ricerca di nuove vie. Parte seconda
INFO

Storia dell'arte

La Basilica del Palladio
Quale fra le affermazioni proposte è sicuramente vera?
A: L'intervento del Palladio era teso a dare un nuovo involucro loggiato alla sede delle magistrature pubbliche della città.
B: La Basilica del Palladio, della anche Palazzo della Ragione è stata costruita nel 1569.
C: Nella ristrutturazione, utilizzò la serliana doppia, che consentiva un accesso più rapido al piano superiore.
D: La facciata suggerisce una scansione regolare e simmetrica sia delle semicolonne, sia della luce costante degli archi.
E: La Basilica è stata realizzata a Padova.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Palladio guarda all'antichità
Quale delle affermazioni proposte non è corretta?
A: Negli edifici sacri Palladio affronta un tema frequente: il disegno della facciata di un edificio basilicale a tre navate e quello di una pianta che leghi un corpo longitudinale ad uno accentrato.
B: Come indicato nel trattato di Vitruvio, Palladio utilizza spesso il marmo come materiale di rivestimento.
C: Il riferimento al mondo classico è sempre condizionante per Palladio che si serve di forme e strutture desunte dallo studio dell'antichità di Roma, come base alla progettazione di opere pubbliche e private.
D: Nella progettazione delle abitazioni per la nobiltà veneta Palladio si rifà al modello del palazzo rinascimentale fiorentino. Dopo un primo successo, sarà l'eccessiva monumentalità e decorazione di questo modello di villa a decretarne un rapido declino.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Chiesa del Redentore a Venezia
Ricostruisci il testo scegliendo i termini corretti.

La Chiesa del Redentore è un imponente edificio votivo edificato nel 1577. Eretta sul Canale della Giudecca, la chiesa presenta una facciata costituita dall'intreccio di due schemi templari, uno più piccolo, d'ordine ________, l'altro più grande, d'ordine composito, ambedue poggianti su uno stesso piano. Quello maggiore è strutturato come il fronte di un tempio ________ (a cui corrisponde la navata della chiesa stessa). L'interno dell'edificio è a una sola navata rettangolare con ________ profonde cappelle per lato. Il ________ ha forma accentrata. La grande ________ lunettata, infine, è – e non a caso – quella stessa degli antichi edifici termali romani.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il disegno di Tintoretto
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

I disegni del Tintoretto realizzati a tratti nervosi, con una linea ________, data dalla somma di più tratti ________, dimostrano che i suoi modelli non erano vivi e che si trattava solitamente di ________ che egli stesso costruiva in legno e ________ nella sua bottega. Ne costituisce un significativo esempio lo Studio di figura virile distesa, un ________ su carta quadrettata attualmente conservato al ________, nel quale tutti gli elementi anatomici appaiono molto ________ al fine di esaltarne il senso di ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Crocifissione di Tintoretto
Quale delle affermazioni proposte è corretta?
A: È un telero che occupa un'intera parete della Sala dell'Albergo.
B: È un affresco realizzato nel 1557.
C: Fu realizzato da Tintoretto per la Scuola Grande di San Marco.
D: È un'opera in controtendenza rispetto alla dottrina della Controriforma.
E: Il fulcro centrale dell'opera è strutturato secondo una composizione triangolare, dove il vertice superiore corrisponde alla testa del Cristo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Susanna e i vecchioni di Tintoretto
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

Intorno al ________ Tintoretto realizza la tela con Susanna e i vecchioni, oggi al Kunsthistorisches Museum di ________. Il riferimento biblico appare subito come un pretesto per la realizzazione di un nudo femminile in realtà più vicino alle dee della ________ classica che ai personaggi della tradizione ________. La ________ è estremamente innovativa, così come la postura della giovane donna, la cui innocente scompostezza è moralmente giustificata dalla serena coscienza di essere completamente ________ e, quindi, inosservata. La ________ come sempre è la protagonista evidenziando ________, incarnati e atteggiamenti.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Giunone versa i suoi doni su Venezia
Il testo che segue non è corretto: individua le parole sbagliate.

Sul grandioso soffitto della SaladelConsigliodeiDieci a Cà Rezzonico, spicca il dipintoGiunoneversaisuoidonisuVenezia, databile attorno al 1573. Il soggetto allude alla bellezza e alla potenza di Venezia. La città è rappresentata come una dama con lo scettro in mano, seduta tra il cavallo di San Marco (simbolo di Venezia) e il Mare, in atto di venire letteralmente sommersa dall'abbondanza dei doni divini.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Vita e opera di Veronese
Individua le affermazioni vere e quelle false fra le caratteristiche che descrivono l'opera dell'artista.
A: Nasce a Verona nel 1528 con il nome di Paolo Caliàri.
B: Fu uno dei maggiori e più produttivi disegnatori veneti.
C: Utilizza nella sua pittura il chiaroscuro e la scala tonale, apprendendo la tecnica da Tiziano.
D: Le sue spoglie sono conservate nella Basilica di San Marco.
E: L'artista intuirà istintivamente che il bianco e il nero non sono colori, principio che la scienza spiegherà solo in seguito.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'Adorazione dei Magi
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

La grande tela con l'Adorazione dei Magi, realizzata nel 1573 per la Chiesa di ________ a Venezia e oggi conservata alla ________ di Londra, riprende un tema caro alla tradizione ________. L'equilibrata accuratezza della ________ è ingentilita dalla consueta vivacità del ________ veronesiano, che nel vestiario dei personaggi alterna sempre colori caldi e colori ________, introducendo qua e là vivaci guizzi di ________ ottenuti da tocchi sapienti di colori ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Vita di Palladio
Ricostruisci il testo scegliendo i termini corretti.

Andrea Palladio nacque a ________ nel 1508 e nel 1541 si trasferì a ________, dove ebbe modo di vedere le architetture di ________, di Raffaello e di ________. Qui studiò i monumenti classici rilevandoli e disegnandone piante, prospetti e ________ in ________, disegni che costituirono un nucleo importante del suo trattato ________. Il Palladio svolse la propria attività soprattutto a Vicenza, ma, a partire dal 1561, anche a ________, dove fu nominato architetto ufficiale della Serenissima.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il Teatro Olimpico di Vicenza
Individua quali delle seguenti affermazioni risultano corrette.
A: Causa la morte dell'artista, l'opera fu completata dal suo allievo Vincenzo Scamozzi.
B: La cavea è conclusa in alto da un colonnato trabeato sormontato da statue che ne esaltano la verticalità.
C: Dalle tre aperture della scena si dipartono cinque strade che sembrano lunghissime grazie all'illusionismo prospettico.
D: La costruzione del Teatro Olimpico risale al 1480.
E: L'orchestra è semicircolare, come previsto nel Trattato di Vitruvio.
F: La scena fissa si struttura in due ordini sovrapposti ambedue ionici.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Le ville venete
Individua l'affermazione corretta fra quelle proposte.
A: I patrizi e i borghesi veneziani del '500 considerano la residenza di campagna come un'unità produttiva.
B: Nelle ville venete, per necessità pratiche, Palladio colloca i fabbricati a uso agricolo in corpi separati dall'abitazione padronale.
C: La pianta della villa palladiana è solitamente di forma circolare.
D: La Villa Barbaro a Vicenza rappresenta una delle due tipologie palladiane a corpo longitudinale.
E: La villa detta "La Rotonda" a Maser rappresenta la seconda tipologia a corpo centrale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Chiesa di San Giorgio Maggiore a Venezia
Completa il periodo scegliendo i termini che ritieni corretti.

Nel ________ Palladio ricostruisce la chiesa ________ di San Giorgio Maggiore (ultimata solo nel 1610) sull'omonima isola veneziana prospiciente al bacino di ________. In essa l'architetto affronta due temi su cui si erano già esercitati in molti fra Quattrocento e Cinquecento: il disegno della facciata di un edificio ________ a tre navate e quello di una pianta che leghi un corpo ________ a uno accentrato.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Vita di Tintoretto
Individua le affermazioni vere e quelle false.
A: Jacopo Caliàri detto il Tintoretto nasce a Venezia nel 1518.
B: La sua preparazione tecnica fu influenzata da Tiziano e Michelangelo.
C: A Venezia lavora prevalentemente per la Confraternita di San Marco e San Giorgio.
D: L'invenzione della sua arte è la luce utilizzata in un modo che prefigura la sensibilità barocca.
E: Fu un eccellente ritrattista, dove riesce ad esaltare le caratteristiche e l'individualità nel singolo.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il miracolo dello schiavo di Tintoretto
Individua le affermazioni corrette.
A: Il soggetto si rifà al miracolo di San Marco che aveva reso invulnerabile uno schiavo condannato a morte.
B: La scena, ricca di luce e movimento, si svolge sotto una pergola.
C: Il colore è violento e pastoso in primo piano e tenue e incerto sullo sfondo.
D: È un dipinto di piccole dimensioni datato 1548.
E: Fu realizzato per la Scuola Grande di San Rocco ed è conservato alle Gallerie dell'Accademia.
F: La linea d'orizzonte nella costruzione prospettica è molto bassa.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'innovazione nella pittura di Tintoretto
Nel testo sono stati inseriti degli errori. Individuali facendo clic sulle parole che ritieni sbagliate.

L'ultima opera di Tintoretto è l'Autoritratto, ora nella chiesa, progettata da Vasari, di SanGiorgioMaggiore a Venezia. La piccola tela, pur riprendendo un tema comune alla pittura del tempo e già precedentemente trattato anche dallo stesso artista, presenta importanti caratteri tradizionali. In primo luogo l'ambientazione, all'interno di una specie di osteria popolare, e poi la composizione, con la mensa disposta verticalmente, scorciata dalla prospettiva, e non perpendicolare al piano del dipinto come avveniva ad esempio, perfino nell'UltimaCena di Leonardo. La luce, che proviene per la maggiore parte da una finestra ma ha anche altre fonti naturali, è la protagonista assoluta del dipinto.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La tecnica pittorica di Paolo Veronese
Individua le affermazioni corrette.
A: Nella sua pittura ricerca il massimo grado di luminosità e brillantezza.
B: Giustappone prevalentemente i colori complementari, evitando di usare il bianco e il nero.
C: Predilige la giustapposizione di più colori, piuttosto che la gradazione tonale di una stessa tinta.
D: La sua tecnica pittorica si basa sulla contrapposizione di colori complementari, evitando di usare i colori freddi.
E: Usa pochi colori: i primari e i secondari e un po' di bianco e nero.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Le «Cene» del Veronese
Ricostruisci il testo scegliendo i termini corretti.

Le «Cene» rappresentano alcuni dei soggetti più noti e caratteristici della produzione del Veronese. Con il pretesto di rappresentare qualche cena ________, infatti, l'artista descrive dei sontuosi ________ del suo tempo sullo sfondo di realistiche ________. Ne emerge un grandioso spaccato di vita quotidiana di quella ricca ________ che, pur sull'orlo del disastro ________, continua a celebrarsi magnificamente mediante feste e banchetti. Ne è un esempio la grandiosa Cena in casa Levi del ________, che è lunga ________ ed è conservata ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Affreschi di Villa Barbaro
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

Nel 1560, Veronese affresca gli interni della Villa Barbaro costruita da ________ a Masèr. Dove la felicità inventiva e la tecnica ________ del pittore arrivano al massimo dell'espressività è nella cosiddetta ________, corrispondente al salone più sontuoso dell'edificio.
Qui l'artista rappresenta, affacciate a un ________, la giovane moglie di Marcantonio Barbaro in compagnia della vecchia nutrice, insieme a un ________ e un pappagallo che alludono alla ________ della vita domestica. La ________ della pittura veronesiana è nella pittura stessa, nella sapiente contrapposizione dei ________ e nell'armonioso accostamento dei ________ e dei freddi.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Albrecht Dürer
Albrecht Dürer fu uno dei più famosi artisti ________ del Rinascimento. Nato a Norimberga nel 1471, trascorse alcuni anni in Italia, prima a ________ e poi a Bologna, dove entrò in contatto con i pittori italiani dell'epoca, come ________ e perfezionò lo studio della ________. Gli interessi artistici di Dürer si orientarono
fin dagli inizi verso il ________,  che mise a frutto nella sua straordinaria produzione di ________, su legno e su ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza