Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Vero o falso
Libro
Fisica e realtà.blu / Fisica e Realtà
Capitolo
19. Il potenziale elettrico
Libro
La fisica di tutti i giorni / Volume 1
Capitolo
Il potenziale elettrico
INFO

Fisica


La forza di Coulumb è:
A: una forza centrale.
B: una forza conservativa.
C: associata ad un'energia potenziale.
D: dissipativa.
E: a corto range.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia ________  elettrica di un sistema di ________  è uguale al
________  compiuto da una forza ________  per assemblare il sistema
contro la forza elettrica.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia potenziale di un sistema di due cariche puntiformi poste a una certa distanza è:
A: positiva se le cariche sono dello stesso segno.
B: inversamente proporzionale alla distanza.
C: negativa se le cariche hanno segno opposto.
D: direttamente proporzionale alla distanza.
E: nulla se le cariche sono a contatto.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il potenziale elettrico è:
A: una grandezza scalare.
B: legato all'energia potenziale.
C: dipendente dalla distribuzione di cariche che lo genera.
D: misurabile in Joule.
E: una grandezza vettoriale.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La differenza di ________ elettrico tra i punti B e A è l'opposto del ________
per l'unità di ________  fatto dalla forza elettrica su una carica di ________
lungo lo spostamento da A verso B.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una superficie equipotenziale è il luogo dei punti dello spazio in cui
il potenzialè:
A: crescente.
B: decrescente.
C: costante.
D: sempre nullo.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In tutti i punti di una superficie equipotenziale il campo elettrico
è:
A: perpendicolare alla superficie.
B: parallelo alla superficie.
C: nullo sulla superficie.
D: sempre con verso opposto al vettore superficie.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica



La circuitazione del campo elettrico è nulla lungo qualsiasi:
A: curva chiusa.
B: retta passante per l'origine.
C: parabola con vertice nell'origine.
D: curva generica purchè aperta.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica


Il campo elettrico:
A: è diretto nel verso in cui il potenziale decresce.
B: è diretto nel verso in cui il potenziale cresce.
C: ha intensità maggiore perpendicolarmente alle superfici equipotenziali.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica


All'interno di un conduttore in equilibrio elettrostatico, il campo elettrico è:
A: nullo.
B: massimo.
C: variabile nel tempo.
D: dipendente dalla forma geometrica del conduttore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il teorema di Coulumb dice che il campo elettrico nelle vicinanze di un conduttore in equilibrio elettrostatico
è:
A: direttamente proporzionale alla densità di carica.
B: perpendicolare alla superficie del conduttore.
C: con verso uscente se la densità di carica è negativa.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un conduttore in equilibrio elettrostatico si può affermare che il potenziale ________
assume lo ________  valore in ________  suoi punti interni.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica


La capacità di un conduttore è:
A: C = Q/V
B: C = Q + V
C: C = Q·V
D: adimensionale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un condensatore è un dispositivo formato da due ________,  
detti ________ , vicini ma ________  l'uno dall'altro.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La capacità di un condensatore piano in aria:
A: aumenta al diminuire della distanza fra le armature.
B: aumenta al diminuire della superficie delle armature.
C: diminuisce se è inserito un materiale dielettrico al suo interno.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica


Il flash della macchina fotografica è dovuto:
A: alla scarica di un condensatore.
B: alla carica di un condensatore.
C: all'effetto fotoelettrico.
D: all'effetto Raman.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia accumulata da un condensatore è data dalla formula:
A: QV/2
B: Q/2V
C: (Q + V)/2
D: (Q − V)
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La capacità equivalente di due condensatori in parallello è:
A: la somma delle singole capacità.
B: la somma dei reciproci delle singole capacità.
C: il prodotto delle capacità.
D: il rapporto tra le capacità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due condensatori hanno un'armatura a terra e vengono caricati separatamente
in modo da ottenere due differenze di potenziale tali che ΔV1 = 2ΔV2.
Le capacità sono legate dalla relazione C1 = 2C2.
Ad un certo istante le armature non collegate a terra vengono unite tramite un filo conduttore
di capacità trascurabile. Quanto vale la differenza di potenziale che si stabilisce ai capi
del parallello di condensatori che si è così formato suppondendo che ΔV2 = 3.0 V
A: 5,0 V
B: 9,0 V
C: Il condensatore finale è scarico.
D: Non si può stabilire perchè manca il valore di C2.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Su una superficie sferica cava internamente e disposta nel vuoto è depositata
una densità di carica σ = 1,0×10−7 C/m2.
Il raggio della sfera è R = 10 cm.
Sulla superficie della sfera è praticato un piccolo forellino
dove può transitare una carica puntiforme q = −Q/4π dove Q
è la carica che genera la densità di carica σ.
La carica puntiforme, di massa m = 2,0×10−6 kg, parte dall'interno
della sfera conduttrice con velocità v0 in direzione radiale verso il foro.
Quanto deve valere la velocità v0 affinchè la carica puntiforme possa,
una volta uscita dalla sfera, sfuggire all'attrazione elettrostatica di quest'ultima?
A: 1,1 m/s
B: 0,1 m/s
C: 3,0×108 m/s
D: La carica puntiforme rimane dentro la sfera a causa del campo elettrico interno.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza