Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Vero o falso
Libro
Invito alla biologia / Invito alla bioloiga
Capitolo
16 Genetica di virus e batteri
INFO

Biologia

Cicli virali
Un virus che "desidera" garantirsi una lunga sopravvivenza conviene che
A: sia un retrovirus.
B: sia un provirus o un profago.
C: sia un virus a DNA.
D: svolga il ciclo litico.
E: svolga il ciclo lisogeno.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Geni e tumori
A: I virus possono disattivare alcuni geni oncorepressori e dare inizio a un tumore.
B: I virus possono fungere da vettori per gli oncogeni.
C: Fino a quando i provirus sono integrati nel DNA procariotico non sono pericolosi.
D: I geni oncorepressori hanno la funzione di controllare la divisione cellulare.
E: Se una cellula perde gli oncogeni probabilmente si trasformerà in un tumore.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il virus dell'AIDS
Il virus ________ è responsabile della sindrome da ________ acquisita, nota come AIDS. Si tratta di un ________ a RNA che contiene l'enzima ________ inversa, capace di trasformare il materiale genetico virale in ________ complementare a filamento ________. Dopo che quest'ultimo si è duplicato può essere integrato nel DNA dell'ospite dove sfrutterà la sua ________ polimerasi per produrre nuovi filamenti virali.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il plasmide R
La capacità di un plasmide R di rendere un batterio resistente ai farmaci dipende dal fatto che questo può.
A: sintetizzare un rivestimento che impedisce l'accesso del farmaco nella cellula.
B: trasformare la struttura batterica in modo che non sia più aggredibile dal farmaco.
C: impedire la sintesi del farmaco stesso.
D: costruire un capside proteico.
E: sintetizzare gli enzimi che distruggono il farmaco.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I plasmidi
Abbina a ogni plasmide la caratteristica corrispondente.
Plasmidi degenerativi: ________.
Plasmidi della virulenza: ________
Plasmidi Col: ________
Plasmidi F: ________
Plasmidi R: ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I prioni
Nei primi anni del 2000 si è lungo sentito parlare della sindrome della mucca pazza. Si tratta di una malattia provocata dai prioni che sono
A: viroidi, ovvero virus privi dei capsidi proteici.
B: molecole di DNA a filamento singolo.
C: proteine con potere infettivo.
D: cellule tumorali che entrano nel circolo sanguigno e infettano facilmente altre cellule.
E: capsidi virali privi del materiale genetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Lo spostamento di geni
A: Il trasferimento dei geni da una generazione alla successiva è detto verticale.
B: I virus possono essere vettori di trasporto genico.
C: Il nucleoide batterico è privo di membrana.
D: Un cromosoma batterico in genere contiene milioni di geni.
E: I plasmidi sono tratti di DNA extracromosomico.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Trasduzione e coniugazione
Trasduzione e coniugazione differiscono perché
A: la prima avviene a opera dei virus, mentre la seconda dei plasmidi.
B: la prima avviene nei batteri, mentre la seconda nelle cellule eucariotiche.
C: solamente la trasduzione riguarda il trasferimento dei geni da un batterio ad un altro.
D: la prima avviene a opera dei plasmidi, mentre la seconda dei virus.
E: la prima avviene nei batteri, mentre la seconda nei virus.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I trasposoni
Se si confrontano i trasposoni complessi con quelli semplici si possono riconoscere i primi perché sono
A: di dimensioni maggiori.
B: capaci di spostarsi da una zona all'altra di un cromosoma.
C: portatori di geni che codificano per altre proteine.
D: dotati del gene che codifica per la trasposasi.
E: capaci di indurre mutazioni.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I virus
I virus sono formati da parti di una molecola di ________ protetta da un involucro di ________, detto ________. Alcuni virus possono possedere un ulteriore rivestimento costituito da ________ che deriva dalla ________ plasmatica della cellula infettata. Inoltre molti virus esternamente possiedono anche ________ che facilitano il riconoscimento e la ________ nelle cellule bersaglio.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Le cellule Hfr sono
A: cellule che hanno subito mutazioni.
B: cellule eucariotiche che hanno integrato DNA virale.
C: batteri che hanno integrato virus o plasmidi.
D: virus che aggrediscono i batteri.
E: plasmidi che trasmettono infezioni.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Il DNA
Durante la ________ vengono trasferiti singoli filamenti di DNA da cellule che ne sono provviste, dette ________ a cellule che ne sono prive, dette ________. Il trasferimento avviene grazie alla formazione di ________ che collegano la cellula ________ a quella ________. Dopo il passaggio del filamento singolo viene sintetizzato quello complementare grazie a un meccanismo detto a ________ rotante.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I fattori di competenza
Solamente i batteri dotati di proteine dette fattori di competenza sono in grado di compiere la trasformazione perché queste molecole
A: permettono ai virus vettori di trasferirsi da una cellula a un'altra.
B: facilitano la rottura del DNA.
C: facilitano la cattura del DNA.
D: facilitano l'inserimento del DNA.
E: permettono ai batteri di entrare in contatto e scambiarsi il materiale genetico.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I fagi temperati
I fagi temperati
A: possono duplicarsi anche all'esterno della cellula ospite.
B: sono detti lisogeni.
C: innescano immediatamente un ciclo litico.
D: integrano il proprio DNA in quello dell'ospite.
E: assomigliano ai plasmidi perché contengono DNA che si duplica autonomamente.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I trasposoni
Sia i trasposoni semplici, sia quelli complessi sono in genere facilmente identificabili perché
A: utilizzano la trascrittasi inversa.
B: generano mutazioni.
C: contengono sequenze promotrici.
D: possono replicarsi autonomamente.
E: possono passare da una cellula a un'altra.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

L'influenza
Nonostante esistano vaccini contro il virus dell'influenza non si riesce a eliminarlo perché
A: muta molto velocemente.
B: essendo privo di capside non può essere facilmente riconosciuto.
C: è del tutto simile alle nostre cellule somatiche.
D: acquista facilmente la resistenza verso gli antibiotici impiegati per combatterlo.
E: compie solamente cicli lisogeni e quindi si trova all'interno del nostro genoma.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I plasmidi
A: I plasmidi F possono integrarsi nel cromosoma batterico.
B: I plasmidi R possono contenere 10 geni differenti per la resistenza ai farmaci.
C: La coniugazione può determinare il passaggio di porzioni di cromosomi da una cellula a un'altra.
D: I plasmidi possono trasferire la resistenza ai farmaci anche ai virus.
E: La coniugazione, oltre alle mutazioni, è il principale meccanismo di variabilità genica dei batteri.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

Lo spostamento di geni
Quale dei seguenti processi non permette lo spostamento di geni?
A: Induzione.
B: Trasformazione.
C: Trasduzione.
D: Coniugazione.
E: Trasferimento di trasposomi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I trasposoni
A: Senza la trasposasi i trasposoni non potrebbero inserirsi nel nuovo sito di destinazione.
B: La trascrittasi inversa è un enzima esclusivo dei retrovirus che permette ai trasposomi di muoversi all'interno dei cromosomi.
C: I trasposomi sono caratteristici delle cellule eucariotiche.
D: I trasposomi possono essere impiegati come vettori per trasportare tratti di genoma.
E: I trasposomi furono scoperti negli anni '50 studiando i semi di granturco.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Biologia

I virus
A: Il virus dell'HIV ha un rivestimento lipoproteico che lo rende simile alle nostre cellule.
B: Il batteriofago lambda può trasportare la capacità di demolire il lattosio.
C: Il retinoblastoma è un tumore dovuto alla perdita di un oncogène.
D: Un profago può attivare un ciclo lisogeno se le cellule sono esposte ai raggi X o ultravioletti.
E: I virus possono trasformare geni normali in oncogèni.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza