Unità B - I soggetti del diritto internazionale: gli Stati

10 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Area tematica
Libro
Per Questi Motivi - RIM / Per Questi Motivi, RIM - Volume 1, Diritto civile e commerciale
Capitolo
Unità B - I soggetti del diritto internazionale: gli Stati
Libro
Per Questi Motivi - RIM / Per Questi Motivi, RIM - Volume 2, Diritto pubblico e internazionale
Capitolo
Unità B - I soggetti del diritto internazionale: gli Stati
INFO

Diritto

Il mondo è diviso in Stati
Il mondo è diviso in Stati...
A: È la Groenlandia a essere l'unico territorio senza una statualità.
B: Ce ne sono circa 200, ma il numero è variabile.
C: Lo Stato è una realtà complessa costituita da un popolo che vive stabilmente su un territorio delimitato da confini ed è governato da un proprio apparato sovrano.
D: 4. L'Italia è uno stato recente, formatosi meno di 100 anni fa.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Le forme di governo descrivono il modo in cui il potere sovrano è distribuito tra i diversi organi che compongono l'apparato statale.
A: La forma monarchica contempla, al vertice dello Stato, la figura del re.
B: La forma repubblicana vi pone, invece, un capo del governo.
C: La monarchia può avere tre forme: quella assoluta, quella costitutiva e quella governamentale.
D: La repubblica può avere le forme della repubblica parlamentale, di quella liberale e del cancellierato.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Gli elementi costitutivi di uno Stato.
Gli elementi costitutivi di uno Stato sono [segui l'ordine di importanza che è rispettato dal libro]:
1. ________
2. ________
3. ________
4. ________
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Lo Stato apparato e lo Stato-comunità.
Identifica tra le varie definizioni quale si riferisce a Stato-comunità e quale a  Stato-apparato.
A: Lo Stato comunità coincide con la comunità internazionale a cui lo Stato appartiene.
B: Lo Stato comunità coincide con una realtà complessa costituita da un popolo, che vive stabilmente su un territorio delimitato da confini ed è governato da un proprio apparato sovrano.
C: Lo Stato apparato è l'organizzazione che, all'interno dello Stato comunità, concretamente esercita il diritto internazionale.
D: Lo Stato apparato è l'organizzazione che, all'interno dello Stato comunità, concretamente esercita il potere sovrano o di governo.
E: Lo Stato apparato è l'organizzazione che all'interno della comunità europea, si occupa di impartire leggi alle singole nazioni.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Gli enti che esercitano le funzioni pubbliche.
Oltre allo Stato-apparato quali altri enti esercitano funzioni pubbliche?
A: Le scuole
B: Le Poste
C: L'Inps
D: L'ordinamento Statale
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

I caratteri comuni agli Stati moderni.
Quali sono i caratteri comuni agli Stati moderni?
1. diritto nazionale
2. dipendenza dal diritto intenazionale
3. originarietà
4. particolarità della nazione
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Lo Stato come ente originario.
Lo Stato è considerato un ente originario perché
A: ha un'origine unica e indiscutibile.
B: il potere sovrano non gli deriva per concessione di un altro ente, ma nasce con lo Stato stesso.
C: non negozia il suo potere con nessuno.
D: perché è l'unico ad esercitare il potere di revoca, ampliamento e modifica degli enti derivati.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

I confini, il popolo, la cittadinanza.
A: I confini terrestri sono solitamente stabiliti dalla discrezionalità dello Stato in questione.
B: I confini marittimi segnano il limite tra le acque territoriali e il mare libero, dove la navigazione è soggetta soltanto alle norme del diritto internazionale.
C: Il popolo di uno Stato è composto dall'insieme dei suoi cittadini, cioè da quelle persone a cui la legge attribuisce la cittadinanza e dagli stranieri residenti.
D: La cittadinanza non si ottiene per prolungata residenza.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

1.________ significa "popolo".
2. ________ non coincide con popolo ma con cittadinanza
3. ________ significa appartenenza delle persone ad uno Stato
4. ________ è quella che stabilisce ogni anno il Presidente del Consiglio dei ministri
5. ________ è un illecito amministrativo
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'evoluzione dello Stato.
Forma di Governo è un'espressione che indica il rapporto che si stabilisce tra l'apparato statale che esercita la sovranità e i cittadini o i sudditi.
Lo Stato ha preso la sua forma attuale mediante il consolidamento delle monarchie costituzionali (tra il Quattrocento e il Seicento); la fine dell'assolutismo e nascita dello Stato liberale (dalla fine del Cinquecento alla prima metà dell'Ottocento); l'evoluzione dello Stato liberale in Stato liberal-democratico (dai primi anni del Duemila in poi).
Perché nel sistema feudale la sovranità spettava formalmente al dittatore o al re, ma nei fatti ogni feudatario, e più tardi ogni principato, ogni comune, ogni signoria, disponeva di una propria forza armata. Il sovrano, pertanto, non aveva il monopolio della legislazione e non riusciva a estendere su tutto il territorio le proprie leggi. Egli, nei fatti, non era sovrano. Le più contemporanee forme di Stato son state quella Socialista, Fascista e Libertaria.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza