Filtri

Diritto

Il consumatore e il professionista.
A: Consumatore è qualsiasi persona giuridica che agisce per fini che non rientrano nel quadro della sua attività professionale. Così, per esempio, è consumatore sia il lavoratore dipendente che acquista un televisore, sia l'imprenditore edile che acquista lo stesso elettrodomestico.
B: Professionista è la persona fisica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale. Così, per esempio, l'imprenditore edile di cui sopra sarà professionista se compera o vende cemento; sarà consumatore se compera o rivende una TV.
C: Secondo il Codice del consumo italiano, se le parti hanno scelto di applicare al contratto una legislazione diversa da quella italiana, al consumatore devono comunque essere riconosciute le condizioni minime di tutela previste dal Codice del consumo italiano.
D: In Europa la tutela del consumatore è contenuta nella direttiva europea 93/13 CE, indicata anche come Codice del consumatore europeo.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Contratti e clausole.
________ sono quelli il cui testo è contenuto in un modulo predisposto dal professionista e al quale il consumatore può solo decidere se aderire o non aderire.
________ sono così dette perché provocano un significativo squilibrio delle prestazioni a vantaggio del ________ che le ha predisposte e in danno del consumatore.
________ sono chiamati quelli nei quali i contraenti sono distanti tra loro, magari perché risiedono una ________ città o Paese e comunicano per lettera, fax, telefono o, più spesso, per via telematica.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

I contratti a distanza o negoziati fuori dai locali commerciali.
Per i contratti a distanza o negoziati fuori dei locali commerciali, il Codice del consumo impone di fornire al consumatore, prima della conclusione del contratto informazioni in merito al diritto di ________ che spetta al consumatore; alle caratteristiche ________ dei beni o servizi offerti; all'identità del ________; all'indirizzo geografico o elettronico del ________ per consentire ________ di contattarlo rapidamente; al prezzo totale dei beni o dei servizi ________ imposte ed eventuali spese aggiuntive di spedizione e consegna o qualsiasi altro costo; ai termini e alle procedure per esercitare il diritto di ________ quando previsto; ai costi da sostenere per la ________ del bene in caso di ________; alle ________ di conformità del bene.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il diritto di recesso.
Il diritto di recesso (o di ripensamento) è regolato dal Codice del consumo le cui disposizioni principali che indicano che il diritto deve essere esercitato entro 28 giorni dalla conclusione del contratto, ma questo termine si allunga fino a 3 anni se il consumatore non era stato esplicitamente informato di questo suo diritto; il professionista, inoltre, deve rispedire il bene al consumatore entro 28 giorni dalla data in cui ha comunicato la volontà di recedere dal contratto; in caso di recessione, spetta al consumatore provare di aver agito nel rispetto dei termini sopra detti; le spese per la restituzione del bene sono a carico del professionista.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il recesso, il codice del consumo, le responsabilità del professionista.
A: Il diritto di recesso può essere condizionato dal pagamento di una penale.
B: Il professionista è responsabile della diminuzione del valore del bene.
C: IL Codice del consumo contiene un dettagliato elenco dei contratti per i quali il recesso non è ammesso.
D: Il Codice stabilisce che il foro competente è quello del luogo di resideranza dle professionista.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Le garanzie nell'acquisto.
Chi acquista un bene da un professionista ha diritto a una garanzia.
A: Questa garanzia è chiamata di buon funzionamento ed è regolata sia dalla normativa europea che da quella nazionale nel Codice del consumo.
B: Si tratta di una garanzia ufficiosa, non imposta dalla legge e opera.
C: In presenza di un vizio di conformità, il professionista ha diritto, a sua scelta, alla riparazione o alla sostituzione del bene difettoso da parte del consumatore, senza addebito di spese.
D: Presentano vizi di conformità i beni che non sono idonei all'uso che normalmente si fa di quel tipo di bene.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

I vizi.
Vizi nascosti sono quelli che derivano, in generale, dal processo di commercializzazione, confezionamento o spedizione della cosa e di cui il compratore non può facilmente rendersi conto al momento dell'acquisto.
Vizi evidenti sono, invece, quelli che il compratore conosceva al momento dell'acquisto o che avrebbe potuto facilmente conoscere impiegando la normale diligenza. Per questi ultimi è dovuta dal venditore una garanzia. La garanzia dura 3 anni dalla consegna del bene o solo 2 anni se il bene è usato. In ogni caso deve essere fatta valere dal venditore entro due mesi dalla scoperta del difetto. Il Codice del consumo stabilisce che le clausole inserite da consumatori che limitano la durata della garanzia legale o la escludono si presumono ingiuste fino a prova contraria.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Le pratiche commerciali scorrette secondo l'UE.
L'Unione europea ha stabilito che le pratiche commerciali scorrette...
A: Esse si dividono in ingannevoli, inappropriate e aggressive.
B: Le pratiche ingannevoli, tra le altre cose, omettono informazioni essenziali.
C: Sono considerate aggressive le pratiche commerciali che orientano la libertà di scelta del consumatore medio.
D: Tra le pratiche inappropriate vi sono le ripetute e sgradite sollecitazioni commerciali per telefono, via fax, per posta elettronica o mediante altro mezzo di comunicazione a distanza.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'azione di classe.
L'azione di classe è un'azione giudiziale collettiva intrapresa da più persone unite dallo stesso interesse e perciò identificate come appartenenti a una medesima classe. Può essere promossa dai consumatori o dagli utenti di un servizio:
A: che abbiano subito le conseguenze di pratiche commerciali scorrette, oppure che abbiano acquistato un prodotto difettoso o pericoloso, oppure ancora che abbiano subito un pregiudizio in conseguenza di un inadempimento contrattuale da parte di un'impresa.
B: che abbiano subito le conseguenze di pratiche commerciali inappropriate, oppure che abbiano acquistato un prodotto difettoso o pericoloso, oppure ancora che abbiano subito un pregiudizio in conseguenza di un di una specifica condotta.
C: che abbiano subito le conseguenze di pratiche commerciali scorrette, oppure che abbiano acquistato un prodotto sbagliato, oppure ancora che abbiano subito un pregiudizio in conseguenza di un inadempimento contrattuale da parte di un'impresa.
D: che abbiano subito le conseguenze di pratiche commerciali inappropriate, oppure che abbiano acquistato un prodotto sbagliato, oppure ancora che abbiano subito un inadempimento contrattuale da parte di un'impresa.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'azione di classe.
L'azione di classe può essere esercitata anche nei confronti delle Pubbliche ________ e dei concessionari di servizi pubblici, i quali nello svolgimento delle proprie attività, abbiano leso i diritti degli utenti. Questo tipo di giudizio può essere promosso se il danno lamentato è dovuto a: violazione di ________ qualitativi; violazione degli ________ contenuti nelle Carte dei servizi; omesso esercizio di poteri di ________, di controllo o sanzionatori; violazione dei ________; mancata emanazione di atti ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza