Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Atlante del mondo d'oggi
Capitolo
Unità 8
INFO

Geografia

Negli ultimi 50 anni la condizione dell'istruzione del mondo è ________ e si è raggiunta una percentuale di alfabetizzati pari all'84% nel ________.
Gli analfabeti, però, sono ancora circa 800 ________ e vivono ________ nei Paesi in via di sviluppo; la maggior parte di essi sono donne, poiché fin da giovanissime devono occuparsi della casa e della famiglia.
In ________ i Paesi avanzati il tasso di alfabetizzazione è ________ alla media mondiale: questo è dovuto all'entità dei fondi che vengono stanziati in favore dell'istruzione dagli stati. In queste aree, però, l'analfabetismo ________ debellato, e si presenta nella forma dell'analfabetismo di ritorno, dovuto alla mancanza di esercizio.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Osserva i grafici relativi ai salari minimi e scegli tutte le risposte vere.
A: Benché il salario minimo sia più basso, le condizioni di vita sono più dignitose in Indonesia che in Serbia.
B: Le condizioni di chi vive con il salario minimo sono più dignitose in Romania che in Bangladesh.
C: In generale nell'Est Europa i salari minimi sono più alti che in Asia.
D: In generale in Asia le condizioni di vita sono leggermente più dignitose che nell'Est Europa, pur con salari minimi più bassi.
E: A parità di salario minimo, le condizioni di vita in Ucraina sono meno dignitose che in Macedonia.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Osserva la carta relativa alla popolazione denutrita (%) e trascina la percentuale corretta accanto a ogni gruppo di Paesi.

Mongolia - India - Bolivia - Iraq ________
Haiti - Namibia - Corea del Nord - Zambia ________
Cina - Repubblica Dominicana - Colombia - Filippine ________
Turchia - Russia - Sudafrica - Argentina ________
Madagascar - Yemen - Mozambico - Etiopia ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Idivarinellasalute
Nonostante i progressi realizzati negli ultimi decenni dalla medicina, sono ancora centinaia di migliaia le persone che non hanno accesso all'assistenza ________.
In Europa e in America settentrionale, dove la ________ di vita è più alta, la percentuale di bambini morti prima dei 5 anni è di 8 su ________, mentre nei Paesi poveri durante il parto muore ancora un bambino su 50.
Nei Paesi ricchi la maggior parte delle malattie ________ è stata debellata, ma nel mondo sono ancora milioni le persone che muoiono per malattie come la tubercolosi, la malaria e soprattutto l'________; una malattia in aumento nei paesi in via di sviluppo è anche il ________. Nei Paesi ricchi prevalgono invece le malattie non ________ come cancro, disturbi cardiovascolari e patologie neuro-degenerative, spesso legate a uno stile di vita errato.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Osserva le carte tematiche e indica se le affermazioni sono vere o false.
A: In tutti i luoghi in cui c'è un alto numero di medici si osserva il valore di mortalità infantile più basso.
B: Paesi con situazioni economiche differenti presentano il medesimo numero di medici ogni 1000 abitanti.
C: Paesi con lo stesso numero di medici ogni 1000 abitanti presentano indici di mortalità infantile molto diversi.
D: L'Europa presenta una situazione omogenea sia rispetto alla mortalità infantile sia rispetto al numero di medici ogni 1000 abitanti.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Lasituazionedeibambini
In molti Paesi del mondo, le condizioni dei bambini sono ancora drammatiche: 168 mila minori tra i 10 e i 14 anni lavorano illegalmente e non possono accedere a istruzione e assistenza sanitaria. La maggior parte dei lavoratori minorenni è impiegata nell'Africa subsahariana e in India. Oltre a ciò, esistono ancora 8 milioni di minori soldati, costretti a vivere nelle piantagioni, ad arruolarsi negli eserciti, a partecipare allo spaccio di droga. Purtroppo, a volte sono gli stessi stati a vendere i bambini, perché non hanno risorse per mantenerli.
Trova erroreTrova errore
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

I Paesi più ricchi e numerose istituzioni sovranazionali (per esempio l'UNESCO, Organizzazione per l'Educazione, la Scienza e la ________), insieme a fondazioni ________, finanziano lo sviluppo del Sud del mondo, consapevoli che la crescita di questi Paesi ________ la stabilità di tutto il pianeta.
Nel 1970 le potenze del mondo si impegnarono a versare per lo sviluppo una cifra pari a ________ del loro PIL, ma gli unici Paesi a mantenere la parola sono stati quelli del Nord ________.
Accanto alle grandi organizzazioni internazionali, a livello locale operano moltissime ________, piccole associazioni che spesso ottengono risultati ________ rispetto alle strutture governative. Uno dei supporti più riusciti allo sviluppo è il cosiddetto ________, cioè la concessione di prestiti a persone povere, escluse dai normali finanziamenti delle banche.

Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Associa ciascuna sigla alla sua definizione.
A: Indice di sviluppo umano, tiene conto di reddito medio, speranza di vita e livello di istruzione degli abitanti di un Paese; esso è stato recentemente perfezionato affinché tenga conto anche dei divari esistenti all'interno dei Paesi stessi. Attualmente comprende una scala di valori da 0 a 1, dove 1 indica il massimo grado di sviluppo.
B: Organizzazione dell'ONU che si occupa di promuovere programmi contro la fame nei Paesi più poveri, conducendo indagini su fenomeni come malnutrizione o, al contrario, obesità.
C: Organizzazione dell'ONU che si occupa dell'infanzia, tutelandone la salute, l'istruzione e i diritti; tale organizzazione si occupa anche delle madri che, spesso private dei loro diritti, hanno un accesso limitato alle cure sanitarie anche durante la gravidanza.
D: Le Organizzazioni Non Governative hanno la funzione di fare da tramite per aiuti umanitari di vario genere, dall'assistenza medica, a progetti di sviluppo agricolo, alla difesa degli ambienti naturali. Tra le più conosciute sono senz'altro il WWF, Medici senza Frontiere e Amnesty International.
E: Indice di Equità di Genere, misura il grado di uguaglianza tra uomini e donne, misurando la speranza di vita, l'accesso al lavoro e all'istruzione; i due estremi sono rappresentati dall'Europa del Nord in positivo e dall'Africa Subsahariana in negativo.
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

Idivarinell'alimentazione
A: Il consumo di alimenti, come gli altri consumi, è un indicatore del grado di benessere di una popolazione. Il dato medio è oggi di 2800 kilocalorie al giorno per individuo: ciò significa che a ogni abitante del pianeta è garantita un'alimentazione sufficiente e corretta.
B: Lo squilibrio tra Paesi ricchi e Paesi poveri non è dato da un'alimentazione insufficiente, ma da un'alimentazione squilibrata: l'intera popolazione mondiale, infatti, consuma una quantità uguale di kilocalorie, che sono soltanto ripartite diversamente.
C: La cattiva alimentazione costituisce un fattore che ostacola lo sviluppo dei Paesi poveri in quanto, essendo carente in molti di essi la produzione di cereali, la popolazione non consuma un quantitativo sufficiente di carboidrati.
D: Il dato medio sul consumo mondiale di alimenti nasconde in realtà disuguaglianze profonde: mentre nei Paesi più poveri la popolazione soffre per malnutrizione o denutrizione, nei Paesi più sviluppati molte malattie derivano, al contrario, proprio da un consumo eccessivo di carne e di grassi.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Geografia

I divaridigenere
Il mondo di oggi è ancora caratterizzato da notevoli ________ di genere, le quali colpiscono soprattutto le ________ dei Paesi in via di sviluppo, che non hanno autonomia ________ e accesso all'________. Anche la mentalità ha un'influenza negativa: nella società ________ tradizionale la donna ha un ruolo subalterno anche in condizioni economiche agiate; spesso le bambine devono occuparsi delle faccende ________, non potendo studiare, e devono affrontare numerosi ________ fin da giovanissime. Anche nei Paesi più avanzati, una delle piaghe peggiori è la ________ contro le donne, spesso perpetrata all'interno della ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza