INFO

Diritto

La controversia internazionale.
Quando la controversia si sviluppa tra due o più Stati, oppure tra Stati e un organismo ________, si parla di controversia internazionale.
Esse possono scaturire da motivi giuridici e riguardare, per esempio, l'interpretazione delle ________ di un trattato o delle norme contenute in una consuetudine. Oppure da comportamenti e riguardare, per esempio, l'azione posta in essere da uno Stato in danno di un altro. Oggi la ________ delle Nazioni Unite impone a tutti i Paesi membri di astenersi dalla ________ o dall'uso della forza contro l'integrità ________ o l'indipendenza politica di ogni Stato.
Inoltre l'art. 33 dispone che le parti in lite debbano sempre impegnarsi a cercare una soluzione ________ al conflitto: attraverso una negoziazione; attraverso il ricorso a un tribunale ________ stabile; oppure attraverso un ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La CIG.
La Corte internazionale di giustizia (CIG) è un tribunale occasionale istituito nel giugno 1945 dalla Carta dell'Unione europea ed è il principale organo giudiziario dell'Onu. È composta da 27 giudici, eletti per un periodo di 7 anni dall'Assemblea generale e dal Consiglio dei ministri delle Nazioni Unite. Si occupa in parte di risolvere le controversie tra i privati cittadini che ne riconoscono la giurisdizione. I lavori sono svolti integralmente in lingua francese e inglese. La Corte fonda le sue sentenza sull'analisi dei fatti e sulle norme di diritto europeo.
La Corte ha una competenza specifica. Non possono ricorrere alla CIG gli Stati perché, come si è detto, la Corte è competente a risolvere solo controversie fra i privati cittadini.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Perchè ricorrere alla Corte di Giustizia Internazionale.
La decisione, consensuale, di ricorrere alla Corte di Giustizia Internazionale si fonda
A: su di un accordo diretto, su un accordo preventivo, sulla sottoscrizione di una dichiarazione unilaterale di accettazione della giurisdizione della Corte.
B: su di un accordo diretto, su un accordo bilaterale successivo, sulla sottoscrizione di una dichiarazione unilaterale di accettazione della giurisdizione della Corte.
C: su di un accordo mediato, su un accordo pregiudiziale, sulla sottoscrizione di una dichiarazione unilaterale di accettazione della giurisdizione della Corte.
D: su di un accordo diretto, su un accordo preventivo, sulla sottoscrizione di una dichiarazione bilaterale di accettazione della giurisdizione della Corte.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La CIG.
A: La Corte Internazionale di Giustizia ha potere legislativo.
B: Si esprime attraverso pareri.
C: Non può agire contro la protezione diplomatica stabilita da un Paese in protezione dei diritti del proprio cittadino.
D: Ad essa possono ricorrere solo i giudici internazionali.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La Corte di Giustizia.
Alla Corte di giustizia possono ricorrere: ________ + ________ e le Istituzioni della Ue
Al Tribunale di prima istanza possono rivolgersi: ________
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Procedura per la soluzione delle controversie.
Si tratta una procedura per la soluzione delle controversie che, a prima vista, potrebbe sembrare simile al procedimento giudiziario. Le parti, infatti (attore e convenuto), compaiono con i rispettivi difensori davanti a un giudice terzo (in questo caso chiamato arbitro) che al termine del procedimento emetterà una sentenza.
Stiamo parlando di:
A: Arbitrato in generale
B: Collegio arbitrale
C: Ricorso all'autotutela
D: Uso della forza armata
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Centro per favorire e agevolare gli investimenti.
Per rassicurare gli operatori privati e agevolare gli investimenti esteri nel ________ è stato istituito il Centro internazionale per la ________ delle controversie relative agli ________. L'ICSID è un organo del Gruppo della ________, che tuttavia agisce in modo completamente autonomo. Ha sede a ________ negli Stati Uniti, e conta 158 Stati membri, tra cui l'Italia. Il Centro non conduce direttamente procedure arbitrali o conciliative, ma fornisce comunque un importante supporto logistico e istituzionale offrendo proprie regole di ________ a cui le parti in lite possono rimettersi, oltre a una serie di regolamenti interni che possono tornare utili laddove non ci sia accordo sul diritto applicabile alla controversia. Inoltre il Centro, attraverso il ________, e su richiesta della parti in lite, si occupa anche della predisposizione di collegi arbitrali.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'arbitrato internazionale nelle controversie tra privati.
In che condizione si può fare ricorso all'arbitrato internazionale per le controversie tra privati?
A: I contendenti hanno residenza o sede in due Stati diversi
B: I contendenti hanno residenza in due continenti diversi.
C: I contendenti hanno residenza o sede nello stesso Paese dove viene eseguita la prestazione.
D: I contendenti hanno residenza o sede nello stesso Paese ma la prestazione deve essere eseguita all'estero.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'accordo tra contendenti.
Il procedimento arbitrale è il procedimento con il quale un mediatore, scelto tra professionisti/giudici che si ritengono imparziali, aiuta i contendenti a trovare un accordo. Se l'accordo viene raggiunto le parti possono sottoscrivere un atto di arbitrato. La l'arbitrato, però, ha un valore simile a quello di un contratto. Quindi non è né una sentenza giudiziale né un lodo di mediazione. E ciò comporta che se una delle parti, dopo averla sottoscritta, decide di non rispettarla, l'altra parte dovrà necessariamente ricorrere a un giudice o a un arbitro.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La ICC.
La Camera di commercio internazionale (ICC) ha, tra gli altri ruoli, quello di assistere le ________ che operano sul mercato ________; definire ________ per una corretta politica commerciale; favorire la soluzione negoziale o ________ delle controversie; tutelare, sul piano internazionale, gli interessi delle ________; e sollecitare le stesse a operare con doverosa correttezza imponendo loro il rispetto dei propri ________ di condotta. La ICC, sebbene questa non sia la sua funzione primaria, si occupa anche di assistere le ________ nella risoluzione delle controversie in materia di affari, mettendo a loro disposizione alcuni strumenti quali la Corte internazionale di ________; i Centri di ________ per una soluzione concordata della lite; gli ________ che rilasciano expertise.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza