INFO

Arte e immagine

La scultura etrusca
L'unico scultore etrusco di cui conosciamo il nome è ________, attivo presso l'antica città di ________ e autore delle statue in ________ poste sul tetto del tempio di Minerva nella città. La statua meglio conservata è quella dedicata al dio ________ nell'atto di camminare. La statua mostra l'influenza dell'arte ________ arcaica nel volto sorridente, nel profilo rettilineo e nell'acconciatura a trecce. Sono specificamente ________ invece il movimento in avanti che rende instabile la posa della statua e la veste con pesanti pieghe parallele.
Una scultura etrusca famosa raffigura la Lupa Capitolina, che è il simbolo della leggendaria fondazione della città di ________. La scultura è realizzata in ________. La statua è rappresentata con ________, smorzato dalla pelliccia lavorata a piccoli ________ geometrici.
Un altro esempio di scultura etrusca è la Chimera di Arezzo, che raffigura un animale fantastico: un ________ con un ________ come coda e una testa di ________ sul dorso. La chimera nasce con la mitologia ________, che la trasmette poi alla cultura etrusca. Si tratta di una scultura di ________ nella quale il mostro è rappresentato in posizione di attacco.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Le case romane
I ricchi romani vivono in abitazioni grandi e lussuose chiamate ________, che hanno ________ e ________ finestre verso l'esterno. È un luogo protetto che si apre verso l'atrio e il ________. L'atrio è coperto da un ________ aperto al centro in corrispondenza di una ________ dove vengono raccolte le acque piovane.
Attorno all'atrio sono collocati tutti i cubicula, cioè le stanze ________. Sul giardino circondato dal portico, si affaccia il ________, un soggiorno dove vengono ricevuti gli ospiti, e il triclinium, la sala da pranzo.
Il popolo, soprattutto a Roma, era costretto a vivere nelle ________, palazzi simili ai nostri condomini, affollati e rumorosi. Questi caseggiati si affacciavano sulle ________ con balconi e finestre.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Etruschi e Romani
La civiltà etrusca
Appare intorno al ________
Massimo splendore ________
Decadenza ________

L'antica Roma
Età regia ________
Repubblica ________
Impero ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Arte funeraria etrusca
A: Gli Etruschi credono che l'anima dei defunti continui a vivere dopo la morte e riempiono le tombe con oggetti utili a questa seconda vita.

B: Il Sarcofago degli Sposi raffigura una coppia distesa su un lettino in atteggiamento di paura per la morte imminente.
C: I canopi sono urne funerarie in forma di piccola casa.
D: Lo stile della Tomba dei Leopardi mostra forti influenze dell'arte greca. I personaggi sono raffigurati in pose libere e naturali, però le parti del corpo non sono sempre ben proporzionate.


E: Nella Tomba dei Leopardi è raffigurata una festa in onore del defunto con scene di banchetto.
F: Gli esempi più belli di pittura funeraria sono nella Necropoli dei Monterozzi, a Vulci.


G: La Tomba dei Rilievi è decorata con bassorilievi in marmo raffiguranti un banchetto funebre.
H: Una delle necropoli più vaste e meglio conservate del mondo etrusco è quella della Banditaccia, a Cerveteri.


I: Le tombe a tumulo sono strutture sopraelevate, poi ricoperte da collinette di terreno di forma tondeggiante.

Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

I quattro stili della pittura romana
La pittura murale di età romana è giunta fino a noi attraverso gli esempi presenti a ________. Le due città, coperte dalla cenere del vulcano ________ nel 79 ________, hanno conservato gran parte dei dipinti originali. I dipinti possono essere raggruppati in quattro tipi di stile.
La pittura del primo stile non presenta immagini ma cerca di imitare i colori del ________.
Il secondo stile, detto anche ________mostra complessi scenari con archi e colonne che si aprono verso paesaggi ________.
Il terzo stile, chiamato ________, privilegia lo sfondo monocromatico, cioè di un unico colore, spesso molto ________, sul quale vengono dipinte figure umane o sottili elementi decorativi. In alcuni casi la parete, suddivisa in pannelli, può presentare dei piccoli riquadri con________. Un esempio famoso di pittura del terzo stile è quello della Villa dei Misteri in cui su fondo ________ è raffigurato ________.
Il quarto stile, chiamato anche ________ si ispira al secondo per l'uso di architetture in prospettiva  ma a questo si aggiungono figure umane ed elementi in rilievo realizzati in ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

La scultura romana
A: La Colonna Traiana fu fatta realizzare dall'imperatore Traiano per celebrare la sottomissione della Britannia nel 113.
B: La Colonna Traiana è alta quasi 30 metri ed è completamente avvolta da un fregio a spirale.
C: Lo scopo della Colonna Traiana è principalmente celebrativo.
D: Il ritratto romano di età repubblicana è fortemente idealizzato.
E: Lo sviluppo della ritrattistica romana di età repubblicana è legato alla consuetudine di realizzare maschera di cera modellate sul volto dei defunti.
F: Nei ritratti degli imperatori romani realismo e idealizzazione si bilanciano.
G: Nel ritratto di Augusto di Prima Porta l'imperatore è rappresentato nell'atto di parlare ai soldati con un gesto di comando.
H: Nell'Augusto di Prima Porta l'imperatore è rappresentato avvolto nella toga.
I: La statua equestre di Marco Aurelio è giunta a noi integra poiché dissotterrata solo nel secolo scorso.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Strade e acquedotti romani
A: I Romani svilupparono un'immensa rete viaria per controllare i territori da loro occupati.
B: Le strade romane erano costituite da grossi blocchi di marmo appoggiati direttamente sul terreno.
C: Non ci sono esempi di ponti romani perché erano costruiti unicamente in legno.
D: Gli acquedotti romani erano costituti da lunghe serie di archi sovrapposti.
E: I Romani non conoscevano l'uso delle fognature.
F: L'arco è una invenzione tutta romana.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Teatro e anfiteatro romano
Quali furono le caratteristiche degli edifici romani adibiti a spettacoli teatrali e ai giochi gladiatori?
A: Grazie all'uso degli archi in sequenza, il teatro romano è una costruzione completamente fuori terra, caratteristica che ne permetteva la costruzione anche nei luoghi pianeggianti.
B: La parete di chiusura del teatro costituisce un'enorme scenografia fissa fatta di colonne e sculture.
C: Sul perimetro superiore del teatro romano era possibile montare una copertura in legno che proteggeva dalla pioggia gli spettatori.
D: Gli anfiteatri sono edifici di forma ovale nel quale si svolgevano lotte tra gladiatori, combattimenti con animali feroci e persino battaglie navali.
E: Il Colosseo di Roma, o Anfiteatro Flavio, deve il suo nome alle sue colossali dimensioni.
F: Il Colosseo ha una struttura ad archi su tre livelli in cui sono utilizzati tutti e tre gli ordini architettonici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Tecniche di costruzione romane
Metodi di costruzione
________: muratura realizzata con blocchi squadrati di pietra della stessa altezza.
________: muratura composta da mattoni in argilla cotta.
________: muratura composta da piccole piramidi di pietra con la punta rivolta verso l'interno.

Tipi di arco
________: di forma semicircolare, può essere in pietra, per archi di grandi dimensioni, o di laterizi.
________: arco in mattoni inserito all'interno di una parete, senza il passaggio sottostante.
________: è solo una parte dell'arco a tutto sesto ed è usato su porte e finestre nelle insulae.

Coperture a volta
________: copertura di forma semicilindrica adatta ad ambienti stretti e lunghi.
________: copertura formata dall'incrocio di due volte a botte perpendicolari tra loro.
________: di forma semisferica, spesso realizzata in ________ (un miscuglio di calce, sabbia, ghiaia, acqua).
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Arte e immagine

Il tempio etrusco
Nessun tempio etrusco è giunto fino a noi, perché erano costruiti in ________. Gli Etruschi usavano la pietra solo per realizzare un alto basamento, detto ________, con una scalinata sul lato dell'ingresso.
Le informazioni che abbiamo ci sono pervenute grazie ai ________ ritrovati nei corredi funerari e attraverso le descrizioni di ________, un architetto ________ vissuto nel I secolo a.C.
La ________ del tempio era divisa in tre stanze parallele, dedicate a tre diverse divinità. Le colonne ________ erano disposte su due file di quattro elementi solo sulla facciata principale: il tempio etrusco era dunque ________.
Lo stile delle colonne ricorda quello ________, ma il fusto è liscio e la colonna è dotata di una base. Questo stile è chiamato ordine ________, perché inventato dagli Etruschi, e ottiene grande successo presso i Romani.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza