INFO

Diritto

GLi artt. 78, 87 e 11 Cost., le convenzioni.
A: Gli artt. 78 e 87 Cost. così dispongono: "Il Governo delibera lo stato di guerra." "Il Presidente della Repubblica [...] dichiara lo stato di guerra deliberato dal Governo."
B: Le convenzioni sono trattati aperti nati proprio con l'auspicio che tutti vi aderiscano e si uniformino alle regole in essi contenute.
C: L'art. 11 Cost., dopo aver espresso il rifiuto verso qualsiasi forma di aggressione armata, aggiunge che l'Italia: "[...] consente, in condizione di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo."
D: Per quanto riguarda i trattati, l'art. 87 Cost. stabilisce che: "Il Presidente della Repubblica [...] ratifica i trattati internazionali [...]." Tuttavia, come dispone l'art. 80 Cost., quando l'oggetto del trattato è particolarmente importante perché riveste natura politica, il Presidente, prima di procedere alla ratifica, deve ricevere un'espressa autorizzazione del Parlamento.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il diritto internazionale.
Diritto internazionale è chiamato l'insieme delle norme che regolano i rapporti tra gli ________. Le norme che compongono il diritto internazionale non sono imposte né fatte rispettare da alcuna particolare autorità. Tutti gli Stati si considerano ________ e indipendenti e nessuno è disposto a riconoscere un'autorità esterna superiore alla propria che ponga regole e ne imponga il rispetto magari con l'uso della ________. Le norme che regolano i rapporti internazionali, pertanto, siano essi di natura commerciale, militare o assistenziale, derivano soltanto da: ________ tradizionalmente accettate; ________ liberamente stipulati. Le ________ internazionali sono regole che si sono andate formando nel tempo attraverso la ripetizione costante e uniforme di comportamenti adottati dagli Stati nella convinzione di adempiere a un dovere giuridico.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'ONU.
L'Organizzazione delle Nazioni Unite è nata nel ________ dalle ceneri della vecchia Società delle ________. Quest'ultima, che aveva sede a ________, era stata costituita subito dopo la Prima guerra mondiale con lo scopo primario di mantenere la pace tra gli Stati favorendo la composizione non violenta delle controversie. Oggi aderiscono all'Organizzazione quasi tutti gli Stati del mondo. Ne rimangono fuori, ma hanno comunque lo status di osservatori ________: lo Stato ________, la Regione ________ (che è rappresentata da un comitato internazionale) e l'isola di ________, in quanto è considerata una regione della ________. Alla ________ nel 2012 l'Assemblea generale dell'Onu ha riconosciuto il ruolo di "Stato osservatore". Gli organi di maggiore rilevanza della Nazioni Unite sono: l'Assemblea ________; il Consiglio di ________; il Segretario generale; la Corte internazionale di ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

I nostri diritti.
Vi sono diritti che ciascuno di noi percepisce come banali e che, secondo unanime riconoscimento, appartengono agli occidentali, chiunque essi siano e ovunque essi si trovino. Rientrano nel patrimonio di ogni persona: il diritto a un'esistenza libera e spensierata; il diritto a una sufficiente dose di felicità; il diritto di essere considerati sospetti fin quando non venga provata la propria responsabilità; il diritto di subire solo le pene previste dalla comunità; il diritto al lavoro e alla libertà pubblica; il diritto di riunione, di associazione, di manifestazione di affetto; il diritto di essere discriminati in base alla religione, al colore della pelle, al sesso, alle opinioni politiche. Sul piano internazionale tali diritti trovano il più forte riconoscimento nella "Dichiarazione sociale dei diritti dell'uomo", approvata dall'Assemblea generale dell'Onu il 10 dicembre 1861.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Consiglio d'Europa, l'Ocse e la Corte europea.
Quanti sono i Paesi che aderiscono al Consiglio d'Europa?
Quando è stata istituita l'Ocse?
Dove si trova la sede della Corte Europea?
A: 47.
B: 55.
C: 12.
D: 125.
E: 1960.
F: 1890.
G: 1980.
H: 1948.
I: Strasburgo.
J: Bruxelles.
K: New York.
L: Roma.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Dalla Ceca alla Cee.
Nel ________ nasceva la prima comunità europea denominata Ceca, cioè Comunità economica del carbone e dell'________. I positivi risultati di questa esperienza indussero gli stessi sei Paesi a dar vita, nel 1957, con il Trattato di ________, ad altre due comunità: la Ceea, cioè Comunità europea per l'energia ________, detta anche Euratom, istituita con lo scopo di realizzare, fra gli Stati aderenti, la cooperazione nel campo scientifico e nell'utilizzazione a scopi pacifici dell'energia ________; la Cee, Comunità economica europea, nata per favorire la collaborazione tra gli Stati membri in tutto il campo economico, dall'agricoltura, all'industria, al commercio. Successivamente, in tempi diversi, si sono uniti altri Paesi. In particolare sono stati accolti: nel 1973 l'Irlanda, la ________ e la Danimarca; nel 1981 la Grecia; nel 1986 la Spagna e il Portogallo; nel 1994 l'Austria, la Finlandia e la Svezia; nel ________ la Polonia, l'Ungheria, la Repubblica Ceca, la Slovacchia, l'Estonia, la Lettonia, la Lituania, la Slovenia, Malta e Cipro; nel 2007 la Bulgaria e la Romania; nel ________ la Croazia. Inoltre, per altri Paesi, come l'Islanda, la Serbia e il Montenegro è previsto un ingresso nell'Unione in tempi brevi; per altri candidati, come l'Albania, la Macedonia e la Turchia, si prevedono invece tempi più lunghi.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La Carta dei diritti fondamentali.
La Carta dei diritti fondamentali della Ue proclamata nel vertice di Nizza del 2000, è entrata a far parte dell'ordinamento giuridico europeo con il Trattato di Lisbona del 2009. Contiene 54 articoli riuniti in sei Capi (più un settimo di disposizioni generali) titolati:
A: dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà, cittadinanza, giustizia.
B: cittadinanza, solidarietà, libero transito, libero credo, uguaglianza, giustizia.
C: dignità, libertà, diritto alla vita, cittadinanza, giustizia.
D: giustizia, uguaglianza, libertà, dignità, cittadinanza, moneta unica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il soggiorno degli stranieri in Italia (d.lgs n.30/2007)
In Italia il soggiorno dei cittadini provenienti da altri Paesi membri è regolato dal d.lgs. n. 30 del 2007 (successivamente integrato) che nelle sue linee essenziali può essere riassunto come segue:
- fino a ________ si può soggiornare liberamente nel nostro Paese. In questo arco di tempo ________ cercare un lavoro dipendente o di iniziare un lavoro autonomo o imprenditoriale.
- Oltre ________ è necessario iscriversi all'ufficio anagrafico del comune in cui si intende risiedere. Se il richiedente è ________ oppure è una persona che ha già un lavoro, e quindi una fonte di reddito, l'iscrizione viene concessa senza difficoltà. Se il richiedente ________ e ________, può essere iscritto solo se dimostra di essere titolare di una assicurazione ________ e di possedere risorse economiche proprie che gli consentano di non gravare sull'assistenza ________.
- Dopo ________ di soggiorno regolare e continuativo il cittadino comunitario acquista il diritto al soggiorno ________; tale diritto si perde se il titolare si allontana dall'Italia per più di ________ consecutivi.
Provvedimenti di allontanamento possono essere emessi nei confronti di singoli cittadini di Stati membri per ragioni di ordine pubblico e di ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il soggiorno prolungato in uno Stato estero.
Il soggiorno prolungato in uno Stato membro può essere condizionato al possesso di alcuni requisiti (un lavoro, un reddito, un'assicurazione auto). Nessun limite può essere invece posto alla libertà di azione tra gli Stati. Anzi, per agevolare l'esercizio di questa libertà sono stati soppressi, pressoché ovunque, anche i controlli agli aeroporti cosicché oggi possiamo vagolare per il mondo, zaino in spalla, quasi senza renderci conto di attraversare le linee di confine. Solo per ragioni del tutto particolari è consentito agli Stati membri di porre limitazioni (ma solo temporanee) all'ingresso di cittadini extra comunitari. La decisione di sospendere i controlli agli aeroporti è stata assunta, inizialmente, da cinque Paesi (Francia, Germania, Belgio, Olanda e Lussemburgo) che nel 1985, nella cittadina lussemburghese di Bruxelles, hanno sottoscritto un accordo in tal senso.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'art. 3 del Trattato Ue.
Secondo quanto dispone l'art. 3* del Trattato Ue, l'Europa si prefigge: di promuovere la ________, i suoi valori e il benessere dei suoi popoli; di offrire ai suoi cittadini uno spazio di ________, sicurezza e giustizia senza ________ interne; di favorire lo sviluppo di una economia che miri alla piena occupazione, al progresso sociale e alla tutela ________; di combattere le esclusioni sociali e le ________; di promuovere la parità tra donne e uomini, la solidarietà fra le generazioni e la tutela dei diritti ________. Inoltre, nelle relazioni con il resto del mondo, l'Europa deve contribuire alla pace, alla sicurezza, a uno sviluppo sostenibile con le esigenze della terra, alla solidarietà e al rispetto reciproco tra popoli, al commercio libero e ________, alla eliminazione della ________ e alla tutela dei diritti ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il Parlamento europeo, le direttive, il Mediatore, il Parlamento italiano.
A: Il Parlamento europeo ha la sua sede ufficiale a Bruxelles, ma si riunisce anche a Strasburgo. Dal 1979 viene eletto ogni cinque anni a suffragio universale dai cittadini dell'Unione. I parlamentari europei sono 781.
B: Le direttive europee sono atti normativi che non entrano a far parte dell'ordinamento giuridico degli Stati membri, ma obbligano i Paesi dell'Unione a raggiungere un determinato risultato.
C: Il Mediatore è un organo consultivo. Il suo compito è fare in modo che la legislazione dell'Ue tenga conto della prospettiva locale e regionale. La Commissione, il Consiglio e il Parlamento devono consultare il Mediatore prima che l'Ue prenda decisioni su temi di competenza delle amministrazioni locali e regionali (per esempio, in materia di occupazione, ambiente, istruzione o salute pubblica).
D: Il Parlamento italiano approva ogni anno una legge, detta legge comunitaria, con la quale vengono date le necessarie disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento interno alle disposizioni delle direttive europee.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Gli atti non legislativi dell'Ue.
Oltre ai regolamenti e alle direttive, l'Unione europea può emanare atti non legislativi. Sono così chiamati quegli atti che, pur ponendo norme, non richiedono per la loro approvazione la complessa procedura prevista per i regolamenti e le direttive. Gli atti non legislativi sono …
A: Le leggi formali, le raccomandazioni e i giudizi.
B: Le raccomandazioni, le decisioni e i giudizi.
C: Le decisioni, le raccomandazioni e i pareri.
D: I pareri, i regolamenti secondari e le direttive secondarie.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il Consiglio europeo.
Il Consiglio europeo è un organo ad altissimo livello composto dai capi di Stato o di ________ dei Paesi membri. La sua fondamentale funzione è definire gli orientamenti e le priorità politiche generali dell'Unione. Con metafora marinara potremmo dire che suggerisce agli altri organi la rotta da seguire. Si riunisce in media ________ volte a semestre, ma se la situazione lo richiede il suo ________ può convocare riunioni straordinarie. Le conclusioni vengono poi rese pubbliche. Il Presidente del Consiglio europeo viene eletto dal ________ stesso, ne presiede i lavori e opera per la ricerca di un accordo tra i suoi membri. Il suo mandato, come è disposto nel Trattato di ________, dura ________ anni e mezzo ed è rinnovabile una sola volta.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Le funzioni della Commissione Eu.
Alla Commissione sono affidate le funzioni di iniziativa, di vigilanza ed esecutiva.
A: La funzione di iniziativa:
B: La funzione di vigilanza:
C: La funzione esecutiva:
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Le sette istituzioni dell'Unione europea.
L'Unione poggia su sette istituzioni:
• il Consiglio dei membri;
• il Senato;
• l'Assemblea;
• il Governo;
• la Corte amministrativa dell'Unione europea;
• la Banca centrale mondiale;
• la Corte dei conti.
A queste si aggiungono tre importanti organi imperativi: il Comitato economico e reddituale, il Comitato delle federazioni e il Mandante europeo.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza