Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Il racconto della terra
Capitolo
Unità 11
INFO

Scienze della Terra

Gli eventi principali dell'era Cenozoica
Da un punto di vista biologico, l'era Cenozoica vide la
diversificazione dei mammiferi e la comparsa dei primati.
Quale dei seguenti eventi la caratterizzò invece da un punto
di vista geologico?
A: La formazione del supercontinente Pangea.
B: L'apertura dell'Oceano Atlantico.
C: L'orogenesi alpino-himalayana.
D: La comparsa di una crosta terrestre solida.  
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Dare un'età agli eventi del passato
Oggi è nota l'età reale degli eventi geologici e paleontologici che si sono verificati durante la storia della Terra, ovvero è possibile stabilire una cronologia ________: la fisica e la chimica, infatti, hanno messo a disposizione della geologia vari metodi per poter datare strati, rocce, fossili, reperti...
Il più importante di questi metodi si basa sul fenomeno del ________ tipico di alcuni elementi presenti in natura, come l'uranio, il potassio, il carbonio. Questi elementi  si trasformano in altri più stabiili  con un ritmo regolare nel tempo: per esempio occorrono circa 4,5 ________ di anni perchè metà dell'uranio-238 presente in una roccia si trasformi in piombo-206 oppure ci vogliono circa 5 ________ di anni perchè metà del carbonio-14 presente nel tronco di una pianta morta diventi azoto-14. L'intervallo di tempo necessario affinchè metà di un elemento si trasformi è caratteristico e costante ed è noto con il nome di ________.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Uno "strumento" importante: i fossili guida
La ricostruzione della cronologia relativa degli eventi che hanno caratterizzato la storia della Terra si basa principalmente sull'analisi delle successioni degli strati nelle rocce sedimentarie.
Alcuni fossili, chiamati fossili guida, risultano molto utili perchè si
tratta di resti appartenuti ad organismi che hanno avuto ampia diffusione geografica ma sono vissuti per un ben determinato
intervallo di tempo. Il loro ritrovamento permette quindi di risalire immediatamente all'era geologica o al periodo di formazione di uno strato.

Abbina i famosi fossili guida dell'immagine all'era corrispondente
(le immagini non sono in scala).
A: Era Paleozoica
B: Era Mesozoica
C: Era Cenozoica
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

I processi di fossilizzazione
I fossili sono resti o tracce di organismi vissuti nel passato che si sono conservati nelle rocce sedimentarie dopo aver subito particolari processi.
Abbina il nome di ciascun processo alla sua descrizione.
A: La conchiglia di un organismo morto, si deposita sul fondale, viene disciolta dalle acque circolanti, ma lascia impressa sui materiali fangosi del fondo la sua forma in negativo.
B: I sali disciolti nelle acque circolanti si depositano nei minuscoli pori presenti nelle parti dure di un organismo morto (osso o conchiglia): il materiale originario sparisce, ma la forma del resto rimane inalterata.
C: La parte interna di una conchiglia o di un guscio viene riempita da fango o altro materiale incoerente; successivamente la conchiglia o il guscio si sciolgono, mentre il materiale depositato all'interno si compatta e si cementa.
D: Un piccolo organismo (per esempio un insetto) viene intrappolato all'interno di una sostanza resinosa e viene conservato integralmente.
E: Un organismo viene completamente disidratato per l'azione del ghiaccio o del clima arido presente nel luogo della sua morte.
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Homo erectus, il primo "uomo che lavorava"
Indica quali delle seguenti caratteristiche appartengono a Homo erectus, chiamato anche Homo ergaster, ovvero "uomo che lavora".
A: Comparve sulla Terra 2,5 milioni di anni fa.
B: Era alto circa 150 centimetri.
C: Aveva una capacità cranica maggiore di 1400cm3.
D: Era in grado di costruire capanne e sapeva utilizzare il fuoco.
E: Possedeva un cranio con fronte alta, mandibola leggera e arcate sopraccigliari poco evidenti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

All'ombra dei grandi rettili...

L'era Mesozoica comprende il periodo di tempo tra 251 e 65 milioni di anni fa. Da un punto di vista geologico, l'evento più significativo fu senza dubbio la ________ del supercontinente Pangea, mentre dal punto di vista biologico, essa viene ricordata come l'"era dei rettili".

Questi animali, infatti, conquistarono praticamente tutti gli ambienti:
- nei cieli comparvero gli ________,
- nelle acque di mari e oceani si diffusero gli ________,
- le terre emerse divennero il dominio dei ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

L'era Paleozoica
Durante l'era Paleozoica si verificò una notevole diversificazione delle forme viventi: nelle acque di mari e oceani comparvero molti organismi pluricellulari oggi non più esistenti tra cui i ________, artropodi con il corpo suddiviso in tre lobi longitudinali, e gli ________, pesci corazzati privi di mascelle. Anche le terre emerse, però, iniziarono ad essere colonizzate grazie alla formazione dello schermo protettivo dell'ozonosfera. Le prime forme di vita ad "uscire dall'acqua" furono ________ basse e prive di vasi conduttori simili ai muschi.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Alle origini della Terra
L'era più antica, il ________, comprende il periodo di tempo che va dall'origine della Terra (________ miliardi di anni fa) fino a 542 milioni di anni fa.
La vita comparve sulla Terra proprio in questa era, probabilmente sotto forma di ________ che per lungo tempo rimasero gli unici abitanti del pianeta. Grazie all'attività fotosintetica di alcuni di essi (simili alle stromatoliti attuali dell'immagine) nell'atmosfera comparve l'________, sino ad allora assente. Iniziò così un processo che portò alla prima grande rivoluzione operata dai viventi e diede il via alla loro enorme diversificazione.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

La lettura e interpretazione degli strati rocciosi
Quando devono "leggere e interpretare" gli strati rocciosi (come quelli del Grand Canyon in figura), i geologi fanno riferimento ad alcuni principi fondamentali della geologia.
Il principio della sovrapposizione stratigrafica afferma che la Terra, nel corso della sua storia, è stata modellata dalle stesse forze che agiscono anche oggi causando trasformazioni graduali e ininterrotte.
In base al principio dell'attualismo i geologi ipotizzano che gli strati rocciosi si depositano l'uno sull'altro con il passare del tempo, per cui (in una sequenza che non ha subito alterazioni) gli strati più antichi si trovano verso il basso della sequenza, quelli più recenti verso l'alto.
Infine, il principio del'orizzontalità e continuità originarie afferma che tutte le rocce formano strati orizzontali e continui.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

"Indizi" sul clima del passato
Effettuando perforazioni nelle rocce sedimentarie con una sonda cilindrica, i geologi ottengono delle campionature chiamate colonne stratigrafiche: tramite l'attenta analisi degli strati che le costituiscono è possibile ricavare preziose informazioni sui climi del passato. In che modo?
Prova a distinguere le affermazioni corrette da quelle sbagliate.
A: La presenza di strati di arenaria in una zona costiera può essere considerata indice di un periodo interglaciale.
B: Durante i periodi glaciali della storia della Terra, gli organismi marini migravano verso latitudini più basse e negli strati corrispondenti delle colonne stratigrafiche si trovano i cosiddetti "ospiti freddi".
C: Quando la linea di costa si sposta verso la terraferma si parla di regressione.
D: Il processo della regressione è tipico dei periodi interglaciali.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza