U2 - Capitolo 7: La fine dello Stato liberale e il fascismo in Italia.

13 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Vero o falso
Area tematica
Libro
Di tempo in tempo. Seconda edizione. / Il Medioevo.
Capitolo
U2 - Capitolo 7: La fine dello Stato liberale e il fascismo in Italia.
Libro
Di tempo in tempo. Seconda edizione. / L'Età contemporanea.
Capitolo
U2 - Capitolo 7: La fine dello Stato liberale e il fascismo in Italia.
Libro
Di tempo in tempo. Seconda edizione. / L'Età moderna.
Capitolo
U2 - Capitolo 7: La fine dello Stato liberale e il fascismo in Italia.
INFO

Storia

I reduci
Per i soldati che erano tornati vivi dal ________, l'esperienza della  ________ e dei combattimenti risultò impossibile da dimenticare.
La  ________ di guerra aveva abituato a considerare il nemico come un mostro da odiare; milioni di giovani europei avevano dovuto abituarsi a ________. Nel dopoguerra la vita politica risentì di questo clima di violenza. Il ritorno alla vita quotidiana dei ________ , segnati dalla guerra nel corpo e nella ________, fu difficilissimo. Spesso chi tornava – magari ________ o traumatizzato dalla violenza del conflitto – non riusciva a ritrovare un ________ e a riprendere un'esistenza normale.



PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il primo dopoguerra
Fra i problemi più gravi nell'Europa del primo dopoguerra, c'era…
A: la disoccupazione.
B: il diffuso clima di odio e violenza.
C: un'eccessiva crescita demografica.
D: l'inflazione.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La «vittoria mutilata»
In Italia, si parlava di «vittoria mutilata» perché…
A: molti reduci avevano subito gravi menomazioni fisiche.
B: l'Italia non aveva ricevuto, con i trattati di pace, Fiume e la Dalmazia.
C: secondo i nazionalisti, i sacrifici fatti dagli italiani non erano stati ripagati adeguatamente dalle trattative di pace.
D: solo alcune nazioni europee avevano vinto la guerra.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Fiume
La città di Fiume…
A: era abitata prevalentemente da Italiani.
B: fu occupata illegalmente, nel 1919 da un gruppo di volontari guidati da Gabriele D'Annunzio.
C: fu dichiarata uno stato libero e indipendente nel 1920.
D: fu restituita alla Iugoslavia con il trattato di Rapallo del 1920.
E: fu occupata dagli Italiani per volontà di Giolitti.
F: rimase uno stato indipendente fino al 1934.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le annessioni italiane
Quali di questi territori non venne assegnato all'Italia dai trattati internazionali del primo dopoguerra?
A: La città istriana di Fiume.
B: Il Trentino.
C: L'Alto Adige.
D: La Venezia Giulia.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il «biennio rosso»
Durante il «biennio rosso»…
A: i partiti socialisti presero il potere in Italia.
B: gli industriali accolsero le richieste sindacali degli operai.
C: vi furono scioperi, occupazioni delle fabbriche e occupazioni delle terre in buona parte dell'Italia.
D: gli operai occuparono le terre dei latifondisti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La «marcia su Roma»
La «marcia su Roma»…
A: avvenne nell'ottobre 1922.
B: coinvolse le camicie nere, cioè gli squadristi che marciarono a Roma per costringere il governo alle dimissioni.
C: fu fortemente disapprovata da Vittorio Emanuele III.
D: fece scoppiare una guerra civile.
E: fu fermata dall'intervento dell'esercito.
F: fu un atto illegittimo, ma portò Mussolini a diventare capo del governo.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il congresso di Livorno
Nel 1921, al congresso di Livorno,…
A: nasce il partito popolare italiano, fondato da don Luigi Sturzo.
B: nasce il partito comunista italiano, che si stacca da quello socialista.
C: nascono i Fasci di combattimento, fondati da Benito Mussolini.
D: nasce il partito socialista italiano, fondato da Antonio Gramsci e Amedeo Bordiga.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il partito fascista
Il partito fascista...
A: nacque nel 1921 dall'evoluzione dei Fasci di combattimento.
B: nacque con un programma politico vago, ostile sia ai partiti borghesi sia a quelli socialisti.
C: non si servì mai delle intimidazioni.
D: era contrario all'uso della violenza.
E: incontrò presto il favore degli industriali e degli agrari.
F: non partecipò alle elezioni del 1921.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Giacomo Matteotti
Giacomo Matteotti…
A: era un deputato socialista.
B: denunciò in parlamento le illegalità dei fascisti nelle elezioni del 1924.
C: era un deputato del partito popolare.
D: organizzò la secessione dell'Aventino.
E: fu rapito e assassinato da sicari di Mussolini.
F: fu assassinato da Mussolini.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La dittatura fascista
Il fascismo si trasformò in una dittatura e decise…
A: di sopprimere le libertà di stampa e prendere il controllo dei mezzi di comunicazione.
B: di cambiare la forma delle istituzioni dello stato, rafforzando il Parlamento.
C: di cambiare la forma delle istituzioni dello stato, privando il Parlamento di ogni potere di controllo.
D: di abolire l'esercito regolare sostituendolo con una milizia fedele a Mussolini.
E: di controllare la scuola e irreggimentare i giovani.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La politica economica fascista
La politica economica fascista prevedeva…
A: di modernizzare il paese costruendo nuove infrastrutture (strade, ponti, ferrovie).
B: di favorire la produzione agricola e industriale nazionale, riducendo le importazioni dall'estero.
C: di allungare la giornata lavorativa a dieci ore.
D: di eliminare, attraverso il corporativismo, i conflitti fra lavoratori e imprenditori.
E: di tutelare gli operai e garantire loro il diritto di sciopero.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'impero fascista
Sotto il fascismo l'Italia riprese la sua politica ________. Negli anni Trenta furono fatti investimenti in Eritrea e in Somalia. Le zone interne della ________,in mano ai ribelli sin dal 1912, furono «pacificate» ricorrendo a una repressione spietata dell'esercito italiano.
Nel 1935 iniziò la guerra contro l'________, che venne conquistata l'anno successivo. Questo stato faceva parte della Società delle Nazioni, che condannò l'aggressione italiana e impose al nostro paese pesanti ________ economiche. Questo portò l'Italia di Mussolini a rimanere isolata sul piano internazionale, e ad avvicinarsi alla Germania di Hitler.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza