U1 - Capitolo 3: L’Italia all’inizio del Novecento: l’Età giolittiana.

11 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Posizionamento,
Vero o falso
Area tematica
Libro
Di tempo in tempo. Seconda edizione. / Il Medioevo.
Capitolo
U1 - Capitolo 3: L’Italia all’inizio del Novecento: l’Età giolittiana.
Libro
Di tempo in tempo. Seconda edizione. / L'Età contemporanea.
Capitolo
U1 - Capitolo 3: L’Italia all’inizio del Novecento: l’Età giolittiana.
Libro
Di tempo in tempo. Seconda edizione. / L'Età moderna.
Capitolo
U1 - Capitolo 3: L’Italia all’inizio del Novecento: l’Età giolittiana.
INFO

Storia

Gli anarchici
Quali di questi personaggi furono vittime di attentati organizzati da anarchici?
A: L'imperatrice d'Austria Elisabetta I (la «principessa Sissi»).
B: Lo zar Alessandro II di Russia.
C: Il presidente degli Stati Uniti William McKinley.
D: Il re d'Italia Umberto I.
E: Il re d'Italia Umberto II.
F: Don Luigi Sturzo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il suffragio universale maschile
Il suffragio universale maschile…
A: fu introdotto da Giolitti con una riforma nel 1912.
B: permise di votare a tutti gli uomini che avevano più di 21 anni, se sapevano leggere.
C: impedì agli uomini analfabeti di votare.
D: permise anche alle donne più istruite di votare.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'acciaio
Le nuove tecnologie di lavorazione dell'acciaio furono rivoluzionarie perché…
A: questo materiale poteva essere usato come combustibile.
B: questo materiale era più solido e resistente del ferro.
C: questo materiale poteva essere usato per produrre energia elettrica.
D: diedero impulso alla realizzazione di ponti e ferrovie.
E: permisero di costruire imbarcazioni più grandi e robuste.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Giolitti
Giolitti...
A: fu più volte presidente del consiglio.
B: fu presidente del consiglio anche fra il 1903 e il 1914.
C: era un politico lombardo.
D: cercò di accordarsi con i socialisti riformisti.
E: pensava che lo stato dovesse parteggiare sempre per gli imprenditori.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Giolitti
Giolitti fu un riformatore. Quali di queste misure promosse?
A: Una legge per limitare il lavoro notturno e festivo.
B: Una legge per limitare il lavoro di donne e ragazzi.
C: Una legge per introdurre il congedo di maternità per le lavoratrici madri.
D: Una legge per promuovere il lavoro notturno e festivo.
E: Una legge per licenziare le lavoratrici madri.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Partiti
Il partito ________ italiano nasce nel ________. Fra i suoi fondatori c'è l'avvocato milanese Filippo ________, a capo dell'ala ________ del partito, che era la più numerosa anche in ________. 
L'altra corrente era chiamata ________, perché sosteneva posizioni più rivoluzionarie.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Lo sviluppo industriale
A: Lo sviluppo industriale in Italia fu diseguale fra Nord e Sud.
B: Nel periodo giolittiano, l'economia italiana ebbe un enorme e rapido sviluppo.
C: Le industrie italiane sorsero solamente a Genova, Torino e Milano.
D: Uno dei settori a più rapido sviluppo fu quello siderurgico.
E: Lo stato sostenne direttamente lo sviluppo delle industrie, attraverso le committenze.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le grandi industrie
A: La Pirelli era la più importante industria siderurgica italiana.
B: L'Ilva era un'industria siderurgica con stabilimenti a Savona, Piombino e Bagnoli.
C: L'Ansaldo di Genova produceva materiali ferroviari, armamenti pesanti, motori a scoppio e navi.
D: La più importante industria automobilistica italiana era la Fiat.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'emigrazione
Una di queste affermazioni dice il falso. Indica quale.
A: Fra il 1900 e il 1914 emigrò l'80% della popolazione italiana.
B: Gli emigranti partivano dal Meridione ma anche da regioni del Nord, come il Veneto.
C: Le mete principali degli emigranti di inizio secolo erano gli Stati Uniti, il Brasile e l'Argentina.
D: Le rimesse inviate dagli emigranti sostennero l'economia italiana.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La guerra di Libia
La guerra di Libia...
A: ebbe inizio nel 1911 e si concluse l'anno successivo.
B: fu sostenuta entusiasticamente dai nazionalisti italiani e dai grandi gruppi finanziari.
C: fu combattuta contro l'impero ottomano.
D: fu la prima guerra coloniale italiana.
E: si concluse con la completa pacificazione delle zone interne della Libia.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le colonie italiane
Nel 1912, l'Italia possedeva diverse colonie, tra cui….
A: Rodi e le isole del Dodecaneso.
B: la Somalia italiana.
C: l'Eritrea.
D: l'Algeria.
E: il Marocco.
F: l'Etiopia.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza