INFO

Greco

Dominio romano e identità greca
A: Nella parte orientale dell'impero romano, la lingua greca viene sostituita da quella latina in ogni sfera del pubblico e del privato.
B: In ambito storiografico, la reazione greca all'entrata di Roma nel Mediterraneo è di rottura: gli intellettuali cominciano a sviluppare storie particolari incentrate sul passato mitico di Atene e della Grecia, non tenendo in considerazione l'ascesa romana.
C: Gli intellettuali greci cercano di costruire una narrazione che armonizzi le storie dei Greci e dei Romani.
D: L'Ellenismo, cioè un modo di vita che si esprime soprattutto nella forma urbana, si espande in Occidente e a Roma, che si appropria di ciò che serve ai suoi scopi.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Lingua e stile
Seleziona le informazioni corrette.
A: Lo stile delle Vite parallele presenta un toni caldi e ricchi di pathos.
B: La forma dei Moralia è quella del trattato.
C: Plutarco utilizza una lingua dalla base attica aperta alle tendenze della koiné.
D: I dialoghi di Plutarco presentano un protagonista indiscusso: Socrate.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

La struttura delle Vite Parallele
Delle Vite parallele rimangono 22 coppie, di cui una tripla, e quattro singole. La biografia del personaggio greco normalmente segue quella del romano e alla fine viene inserito un confronto; il singolo racconto è organizzato secondo la rilevanza degli eventi biografici, ma riserva uno spazio a sé anche a sezioni tematiche, come gli influssi educativi. L'opera va da Teseo e Romolo alla morte di Cesare nel 30 a.C.: mentre le Vite greche riguardano soprattutto politici e generali ateniesi di V-IV secolo a.C., ma anche il macedone Demostene e alcuni re o generali del primo Ellenismo, quelle romane privilegiano l'ultimo secolo della repubblica.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Le Vite parallele e la storiografia
Le biografie plutarchee ________ nettamente separabili dalla storiografia; esse si basano sia su opere a noi pervenute, come quella di Tucidide, sia su altre andate perdute, come quella del siracusano ________. Plutarco diede nuove interpretazioni dei protagonisti e spesso ricostruì con ________ le circostanze di un evento; a volte gli stessi eventi sono raccontati in biografie diverse, ma ogni volta dal punto di vista del protagonista. Le Vite, quindi, sono preziose anche come fonte ________ dei fatti narrati, ma da trattare con molta cautela.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

La filosofia come esercizio spirituale: i Moralia
A: Tema ricorrente degli scritti di filosofia morale è il perseguimento della verità.
B: Negli scritti di filosofia morale Plutarco sostiene che le passioni non vadano eliminate ma governate dalla ragione, nella ricerca di un giusto equilibrio.
C: Nei suoi scritti di pedagogia, Plutarco fornisce ai suoi discepoli un sistema teorico ben preciso e fatto di tappe per il raggiungimento della virtù.
D: La politica per Plutarco ha una base etica: è anzi, in un certo senso, un allargamento dell'etica perché rappresenta la sfera in cui si può fare più bene agli altri.
E: In tre testi dei Moralia incentrati sugli animali, Plutarco si allontana dall'antropocentrismo, riconoscendo qualità e soprattutto intelligenza agli animali, negata da Stoici ed Epicurei.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Biografia e storia a confronto (Vita di Alessandro 1, 1-3)
"Oὔτε γὰρ ἱστορίας γράφομεν, ἀλλὰ βίους". Così scrive Plutarco nell'introduzione alla Vita di Alessandro. Il biografo si comporta come un pittore che cerca di cogliere i tratti fisici più significativi della persona ritratta: cosa, quindi, interessa al biografo?
A: L'ἱστορία
B: La ψυχή
C: La πράξις
D: Le μάχαι μυριόνεκροι
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Alcibiade e Socrate (Vita di Alcibiade 4, 1-4; 6)
Di Alcibiade, Plutarco mette in rilievo sia le doti eccezionali sia l'incapacità di controllare i propri vizi, come l'ambizione (________) e il desiderio di protagonismo (________), che provocarono molti sospetti nei confronti della sua sregolatezza (________) e si ripercuote sua azione politica. Il rapporto tra Alcibiade e Socrate è condensato nel termine ________ da intendersi nell'accezione più elevata. Alcibiade riconosceva in Socrate un maestro, mentre Socrate vedeva in lui una "buona indole" (________) e cercava di stimolarne le potenzialità positive.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Virtù di Cesare (Vita di Cesare 15-17)
Quali sono le virtù di Cesare che emergono dal testo?
A: La capacità di dominare con la ragione le passioni definita πρᾳότης, "moderazione"
B: Mitezza e condiscendenza verso i vinti
C: Capacità di ispirare coraggio nei soldati
D: Generosità nel ricompensare i suoi soldati
E: Dignità eroica nel suicidio
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Vita di un intellettuale greco-romano
Seleziona le notizie biografiche corrette su Plutarco.
A: Visse a cavallo tra il II e il I secolo a.C.
B: Nacque ad Atene e lì si formò.
C: Il suo principale riferimento filosofico fu il platonismo.
D: Era dotato di prodigiose capacità di memorizzazione.
E: Fu sacerdote del tempio di Apollo a Delfi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Lo scopo delle Vite Parallele
L'obiettivo delle biografie è primariamente storiografico e pedagogico. Plutarco sembra avere una concezione platonica del carattere: le virtù filosofiche nascono nell'azione e si sviluppano come abitudini. Il carattere (φύσις) ha alla base una natura (ἦθος) che può cambiare grazie all'educazione, anche se non completamente. Plutarco pare inoltre voler contribuire alla ridefinizione dell'identità romana, sostenendo che Greci e Romani abbiano una cultura affine, e auspicando un impero comune.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza