INFO

Fisica

Due punti investiti da un'onda sono in opposizione di fase se la loro distanza è uguale a:
A: un numero pari di mezze lunghezze d'onda.
B: un numero dispari di mezze lunghezze d'onda.
C: un numero pari di lunghezze d'onda.
D: un numero dispari di lunghezze d'onda.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia immagazzinata in un'onda è proporzionale:
A: al quadrato dell'ampiezza e alla frequenza.
B: al quadrato dell'ampiezza e al quadrato della frequenza.
C: all'ampiezza e al quadrato della frequenza.
D: all'ampiezza e alla frequenza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Facciamo muovere di moto armonico un estremo di una corda elastica tesa orizzontalmente.
Quale tra le seguenti affermazioni non è corretta?
A: La corda si muove con velocità uniforme.
B: Ogni punto della corda si muove di moto armonico.
C: La pulsazione del moto armonico è la stessa per ogni punto della corda.
D: La perturbazione si muove sulla corda con velocità costante.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se si traccia il grafico dell'ampiezza dell'oscillazione armonica di un punto di una corda vibrante in funzione del tempo, quale tipo di curva si ottiene?
A: Un'iperbole.
B: Una retta.
C: Una parabola.
D: Una sinusoide.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'accelerazione di un moto armonico di pulsazione ω è legata allo spostamento s dalla posizione di equilibrio dalla relazione:
A: a = -ω²s
B: a = -ωs²
C: a = -ωs
D: a = -ω²s²
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per onda si intende:
A: un tipo di moto che produce delle ondulazioni in un corpo elastico.
B: una perturbazione che si propaga nello spazio, trasportando energia da un punto all'altro di un corpo elastico, grazie a uno spostamento netto delle sue parti.
C: un tipo di moto che produce delle ondulazioni in un corpo, sia esso elastico o meno.
D: una perturbazione che si propaga nello spazio, trasportando energia da un punto all'altro di un corpo elastico, senza uno spostamento netto delle sue parti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è l'ordine di grandezza della lunghezza d'onda dei colori della luce visibile?
A: 10-9 m
B: 10-12 m
C: 10-3 m
D: 10-6 m
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un punto si sovrappongono due onde di frequenza f.
L'onda risultante ha frequenza:
A: eguale a 2f.
B: eguale a.
C: anch'essa eguale a f.
D: eguale a f/2.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le deformazioni e le onde elastiche sono possibili:
A: nelle molle.
B: nei corpi fluidi in generale.
C: in tutti i corpi materiali.
D: nei corpi solidi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è approssimativamente il valore della frequenza della luce visibile?
A: 6 · 10-6 Hz.
B: 6 · 1014 Hz.
C: 6 · 1010 Hz.
D: 6 · 10-2 Hz.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In generale la propagazione di un'onda nello spazio è associata:
A: all'oscillazione delle particelle del mezzo materiale in cui l'onda si propaga intorno alla loro posizione di equilibrio.
B: alla vibrazione del mezzo in cui l'onda si propaga.
C: all'oscillazione orizzontale o verticale delle particelle del mezzo materiale in cui l'onda si propaga.
D: all'oscillazione di una grandezza fisica che è diversa per i diversi tipi di onda.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In una corda che ha densità lineare L, se M è il modulo della forza che mantiene tesa la corda, la velocità di propagazione di un'onda è data dalla:
A: radice quadrata di (L / M).
B: radice quadrata di (M / L).
C: radice quadrata di (M - L).
D: radice quadrata di (L · M).
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se si considerano radiazioni luminose di colori differenti, quale grandezza fisica non varia?
A: L'indice di rifrazione relativo a un dato materiale.
B: La velocità nel vuoto.
C: La lunghezza d'onda.
D: La frequenza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Si può chiamare onda:
A: il trasporto di una certa quantità di energia senza spostamento di materia.
B: l'oscillazione di un corpo materiale su e giù intorno alla posizione di equilibrio.
C: lo spostamento di una certa quantità di materia nello spazio.
D: la propagazione di una perturbazione nello spazio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il periodo di un'onda si misura in:
A: oscillazioni.
B: hertz.
C: oscillazioni al secondo.
D: secondi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per frequenza di un'onda periodica si intende:
A: la velocità con cui il moto ondulatorio si ripete.
B: l'intervallo di tempo necessario a portare a termine un'oscillazione completa.
C: la durata di un'onda completa.
D: il numero delle oscillazioni compiute in un secondo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Immagina di osservare la fotografia istantanea di una corda percorsa da onde armoniche. A quale grandezza fisica corrisponde la distanza tra due picchi consecutivi?
A: Al periodo.
B: Alla frequenza.
C: All'ampiezza.
D: Alla lunghezza d'onda.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La fase iniziale di un moto armonico può essere posta eguale a zero mediante una scelta opportuna:
A: dell'origine temporale del sistema di riferimento.
B: dell'origine spaziale del sistema di riferimento.
C: dell'unità di misura della posizione.
D: dell'unità di misura della durata.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In una perturbazione elettromagnetica che si propaga autogenerandosi nel vuoto, i vettori del campo elettrico:
A: sono perpendicolari ai vettori del campo magnetico.
B: in due punti vicini sono tra loro perpendicolari, e così i vettori del campo magnetico.
C: in due punti vicini sono tra loro paralleli, mentre i vettori del campo magnetico in due punti vicini sono tra loro perpendicolari.
D: sono paralleli ai vettori del campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La costante di decadimento che compare nell'equazione del moto di un oscillatore smorzato che ha massa m e coefficiente di resistenza b è data dall'espressione:
A: b/2m.
B: exp[(–b/2m)t].
C: (–b/2m) t.
D: –b/2m.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La velocità di propagazione delle onde elettromagnetiche:
A: ha un valore maggiore nella materia che non nel vuoto.
B: ha lo stesso valore nel vuoto e nella materia.
C: ha un valore nella materia che è sempre minore del valore nel vuoto.
D: ha un valore nella materia che può essere maggiore oppure minore del suo valore nel vuoto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per produrre un'onda periodica è necessario fornire una sollecitazione:
A: che varia nel tempo in modo regolare.
B: sempre uguale nel tempo.
C: che si ripete nel tempo sempre allo stesso modo.
D: che si propaga periodicamente all'interno del mezzo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il legame tra la velocità v, la lunghezza d'onda (che qui indichiamo con L) e la frequenza f di un'onda è dato dall'equazione:
A: f = v / L
B: f = 1 / (vL)
C: f = L / v
D: f = v L
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Affinché gli effetti di una perturbazione elettromagnetica siano avvertibili, è necessario che la perturbazione sia caratterizzata da campi elettrici e magnetici:
A: che cambiano rapidamente al passare del tempo.
B: che rimangono costanti nel tempo.
C: perpendicolari tra loro.
D: che hanno grande intensità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una particella carica irraggia energia sotto forma di onde elettromagnetiche:
A: ogni volta che si sposta all'interno di un campo elettrico o magnetico.
B: ogni volta che è accelerata.
C: sempre.
D: ogni volta che si muove.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un oscillatore forzato si dice in risonanza con la forza esterna quando:
A: l'ampiezza dell'oscillazione varia rapidamente nel tempo.
B: la pulsazione della forza è molto differente dalla pulsazione propria del sistema.
C: l'ampiezza dell'oscillazione varia lentamente nel tempo.
D: la pulsazione della forza è molto simile alla pulsazione propria del sistema.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'onda di frequenza f si rifrange passando da un mezzo 1 a un mezzo 2.
Se L1 e L2 sono le rispettive lunghezze d'onda e delle velocità di propagazione si sa che v1 < v2, ne consegue che:
A: L1 = L2
B: L1 > L2
C: L1 < L2
D: L1 / L2 = 2
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un periodo di oscillazione la perturbazione di un'onda armonica avanza nello spazio in modo tale da:
A: descrivere un numero di onde inversamente proporzionale alla frequenza dell'onda.
B: descrivere esattamente una mezza onda.
C: descrivere esattamente un'onda completa.
D: descrivere un numero di onde direttamente proporzionale alla velocità di propagazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

I vari tipi di onde elettromagnetiche si distinguono gli uni dagli altri per il valore che assume una particolare grandezza fisica. Quale?
A: L'ampiezza.
B: La frequenza.
C: La velocità.
D: Il campo elettromagnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale di queste grandezze fisiche è necessariamente differente se si confrontano raggi gamma e onde radio?
A: La frequenza.
B: L'ampiezza.
C: La velocità di propagazione.
D: L'intensità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando l'oscillazione delle particelle di un mezzo elastico è parallela alla direzione in cui un'onda si propaga, si ha:
A: un'onda longitudinale.
B: un'onda frangente.
C: un'onda trasversale.
D: un'onda elastica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale di queste grandezze fisiche è certamente differente se si confrontano microonde e radiazioni ultraviolette?
A: La lunghezza d'onda.
B: La velocità di propagazione.
C: L'ampiezza.
D: L'intensità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un oscillatore forzato il fenomeno della risonanza può avere conseguenze distruttive. Perché?
A: Perché l'ampiezza cresce sempre di più nel tempo, fino a diventare infinita.
B: Perché le oscillazioni si svolgono con una pulsazione molto differente dalla pulsazione propria del sistema.
C: Perché l'ampiezza è così grande che il sistema non si comporta più come un sistema elastico.
D: Perché le oscillazioni avvengono sempre più rapidamente.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un punto si sovrappongono due onde di ampiezza A.
L'onda risultante ha ampiezza:
A: eguale a 2A.
B: eguale ad A/2.
C: che dipende dallo sfasamento tra le due onde.
D: anch'essa eguale ad A.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Considera un oscillatore smorzato per il quale l'ampiezza di ogni oscillazione risulta pari al 90% dell'ampiezza dell'oscillazione precedente.
Dopo un intervallo di tempo di 4 pseudo-periodi, l'ampiezza si è ridotta al:
A: 22,5% dell'ampiezza originaria.
B: 45% dell'ampiezza originaria.
C: 90% dell'ampiezza originaria.
D: 66% dell'ampiezza originaria.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la differenza fondamentale tra le onde che si propagano in una molla e quelle che si propagano sulla superficie dell'acqua?
A: Le prime sono soltanto longitudinali, mentre le seconde possono essere trasversali oppure longitudinali.
B: Le prime possono essere trasversali o longitudinali, mentre le seconde sono soltanto longitudinali.
C: Le prime sono onde elastiche, al contrario delle seconde.
D: Le prime non sono onde elastiche, al contrario delle seconde.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La pulsazione del moto armonico di un corpo di massa m che oscilla sotto l'azione della forza di richiamo elastica di una molla di costante k è data:
A: dalla radice quadrata del rapporto m/k, moltiplicata per 6.28... (cioè per 2π).
B: dalla radice quadrata del rapporto k/m.
C: dalla radice quadrata del rapporto m/k.
D: dalla radice quadrata del rapporto k/m, moltiplicata per 6.28... (cioè per 2π).
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se la pulsazione della forza applicata a un oscillatore forzato è molto maggiore della pulsazione propria dell'oscillatore, che cosa si può dire dell'evoluzione temporale del sistema?
A: L'ampiezza del moto risulta essere indipendente dalla pulsazione della forza e direttamente proporzionale alla sua intensità massima.
B: L'ampiezza del moto risulta piccola, e diminuisce al crescere della pulsazione della forza.
C: L'ampiezza del moto risulta essere indipendente dalla pulsazione della forza e inversamente proporzionale alla sua intensità massima.
D: L'ampiezza del moto risulta tanto più grande quanto maggiore è la pulsazione della forza.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'onda elettromagnetica si propaga nello spazio senza l'ausilio di un mezzo ________, ossia si autosostiene; essa trasporta ________ (dovuta istante per istante alla somma dei contributi dei campi elettrico e ________) che è direttamente proporzionale alla sua ________.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per l'onda armonica rappresentata dalla sinusoide della figura, se l'asse delle ________ misura le distanze spaziali allora la distanza AC è la ________.
Se invece quell'asse misura il ________, allora la distanza AC è il ________ e la frequenza è f = ________.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: La luce è un'onda elettromagnetica.
B: In un'onda elettromagnetica il campo elettrico e il campo magnetico sono paralleli tra loro, ma perpendicolari alla direzione di propagazione dell'onda.
C: Il rapporto tra le intensità del campo elettrico e del campo magnetico di un'onda elettromagnetica è dato dalla velocità della luce.
D: Il campo elettromagnetico si manifesta soltanto nelle vicinanze delle sorgenti che lo generano.
E: La velocità di propagazione di un'onda elettromagnetica è data dalla radice quadrata del rapporto tra la costante dielettrica e la permeabilità magnetica del vuoto.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo si muove di moto armonico su un piano orizzontale, sotto l'azione di due molle contrapposte.
Quando il corpo è in movimento, la sua velocità raggiunge il massimo in valore assoluto:
A: in un punto tra l'estremità e il centro.
B: all'estremità di un'oscillazione.
C: in nessuna delle altre tre posizioni.
D: al centro dell'oscillazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo si muove di moto armonico su un piano orizzontale, sotto l'azione di due molle contrapposte.
Quando il corpo è in movimento, la sua accelerazione raggiunge il massimo in valore assoluto:
A: in nessuna delle altre tre posizioni.
B: in un punto tra l'estremità e il centro.
C: al centro dell'oscillazione.
D: all'estremità di un'oscillazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia totale di un oscillatore armonico ideale è proporzionale:
A: all'ampiezza massima dell'oscillazione.
B: al reciproco dell'ampiezza massima dell'oscillazione.
C: al logaritmo naturale dell'ampiezza massima dell'oscillazione.
D: al quadrato dell'ampiezza massima dell'oscillazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'onda si dice elastica quando:
A: si propaga elasticamente.
B: si propaga esclusivamente in presenza di atmosfera.
C: si deforma facilmente mentre si propaga.
D: si propaga in un corpo elastico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'onda si dice elastica quando:
A: si propaga esclusivamente in presenza di atmosfera.
B: si propaga elasticamente.
C: si deforma facilmente mentre si propaga.
D: si propaga in un corpo elastico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un moto oscillatorio smorzato, le dimensioni
della costante di decadimento del sistema sono:
A: [m · t-1].
B: [t].
C: [t-1].
D: [t · m-1].
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un oscillatore armonico smorzato, detta a(i) l'ampiezza massima dell'i-esima oscillazione, la relazione matematica tra le ampiezze massime di due oscillazioni consecutive è:
A: a(i) · a(i-1) = costante.
B: a(i) / a(i-1) = costante.
C: a(i) = a(i-1) + costante.
D: a(i) + a(i-1) = costante.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per pseudo-periodo di un oscillatore smorzato si intende l'intervallo di tempo che intercorre tra due passaggi consecutivi:
A: per la posizione di equilibrio.
B: per la posizione di massima distanza dall'equilibrio.
C: per la posizione di massima distanza dall'equilibrio, compiuti nello stesso verso.
D: per la posizione di equilibrio, compiuti nello stesso verso.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un oscillatore forzato si dice in risonanza con la forza esterna quando:
A: l'ampiezza dell'oscillazione varia lentamente nel tempo.
B: la pulsazione della forza è molto simile alla pulsazione propria del sistema.
C: la pulsazione della forza è molto differente dalla pulsazione propria del sistema.
D: l'ampiezza dell'oscillazione varia rapidamente nel tempo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le onde elettromagnetiche:
A: sono dovute all'oscillazione di un campo elettrico.
B: sono dovute all'oscillazione di un campo magnetico.
C: sono dovute a un'oscillazione della pressione dell'aria.
D: sono dovute all'oscillazione simultanea di campi elettrici e magnetici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le onde sismiche prodotte dai terremoti:
A: sono sempre onde trasversali.
B: sono completamente diverse dalle onde acustiche.
C: sono onde di pressione longitudinali e trasversali.
D: sono sempre onde longitudinali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se la pulsazione della forza applicata a un oscillatore forzato è molto maggiore della pulsazione propria dell'oscillatore, che cosa si può dire dell'evoluzione temporale del sistema?
A: L'ampiezza del moto risulta essere indipendente dalla pulsazione della forza e inversamente proporzionale alla sua intensità massima.
B: L'ampiezza del moto risulta piccola, e diminuisce al crescere della pulsazione della forza.
C: L'ampiezza del moto risulta essere indipendente dalla pulsazione della forza e direttamente proporzionale alla sua intensità massima.
D: L'ampiezza del moto risulta tanto più grande quanto maggiore è la pulsazione della forza.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Si chiama ________ di decadimento di un oscillatore il rapporto b/2m, dove b è il cosiddetto coefficiente di ________ (che ha le dimensioni di una massa divisa per un ________) e m è la ________ dell'oscillatore.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Tra le seguenti affermazioni relative alle onde gravitazionali, qual è l'unica corretta?
A: le onde gravitazionali sono distorsioni dello spazio-tempo determinate dal rapido movimento di grandi masse.
B: La propagazione della variazione della geometria dello spazio-tempo avviene a velocità inferiore alla velocità della luce c.
C: Le onde gravitazionali interagiscono in modo significativo con la materia e la loro intensità è facilmente misurabile con un'adeguata attrezzatura.
D: Le onde gravitazionali sono radiazioni elettromagnetiche ad alta frequenza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La teoria della relatività ________ prevede che si generino onde ________ quando la distribuzione delle ________ presenti nello spazio-tempo è rapidamente modificata; l'ampiezza delle onde è sempre molto ________, tranne nel caso di eventi cosmici fortemente ________ come l'esplosione di una ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza