Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Trova errore
Area tematica
Libro
Diritto e legislazione turistica. V ANNO. 4a Ed. / Volume 2
Capitolo
Lo Stato e l'ordinamento internazionale. (A1,A2,A3)
INFO

Diritto

La cittadinanza.
Si ha una ________ senza Stato quando un gruppo ________ si trova a far parte di Stati diversi. I cittadini formano il ________. Chi appartiene a un altro Stato è ________, mentre è ________ chi non ha alcuna cittadinanza. Esiste una differenza sostanziale fra il popolo e la ________. Quest'ultima è formata dalle ________ presenti in un certo momento sul territorio di uno Stato, siano esse cittadini, stranieri o apolidi. Quando una persona fa parte di uno Stato, si dice che ne ha la ________; l'essere cittadini comporta una serie di diritti e di ________. Il cittadino può godere sia dei diritti ________ sia dei diritti politici, mentre allo straniero sono riconosciuti solo i diritti ________. La cittadinanza comporta una serie di doveri, fra cui ricordiamo l'obbligo di pagare i ________ per contribuire alle spese dello Stato. La cittadinanza italiana del padre, o della madre, determina la cittadinanza del figlio (dal latino ius ________). Non è invece italiano chi nasce in Italia da genitori stranieri (ius ________), anche se questi risiedono regolarmente in Italia.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il territorio statale; le norme che governano la società; lo Stato unitario e lo Stato federale.
Il territorio statale comprende lo spazio aereo sopra la terraferma, il mare Mediterraneo, il sottosuolo e il territorio immobile, che è costituito dalle navi civili ovunque si trovino, mentre le navi mercantili (e gli aerei militari) fanno parte del territorio mobile solo quando navigano nel mare libero (e nello spazio sovrastante).

Il potere esecutivo risponde alla domanda «Chi decide quali norme devono governare la società?». È il potere legislativo a rispondere alla domanda «Chi decide se, e come, punire chi non rispetta le norme?». Lo governo è la persona giuridica per eccellenza, e stabilisce quali altre organizzazioni possano essere riconosciute come soggetti di diritto (per esempio le società per azioni).

Tra le forme di governo si distingue tra unitario e federale. Tra le forme di Stato si distingue tra Monarchia, Repubblica, e tra esse tra Monarchia assoluta, Monarchia repubblicana, Monarchia parlamentare, Repubblica rappresentativa, Repubblica democratica.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La democrazia e lo Stato democratico.
Democrazia significa «________ del popolo» (dall'unione dei termini di origine greca dèmos = popolo e kràtos = potere): in uno Stato democratico la ________ deve essere espressione della ________ popolare. Ne consegue che uno Stato è democratico quando il ________ decide «cosa fare», «come fare» e «cosa non fare». Lo Stato democratico può essere a democrazia diretta o a democrazia ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'art. 1 della Costituzione.
La Costituzione italiana delinea uno Stato liberale, perché inizia affermando che «l'Italia è una Repubblica liberale» e che la «sovranità appartiene al Parlamento» (art. 1 Cost.). Lo stesso articolo precisa poi che il Parlamento deve esercitare la sovranità «nelle forme e nei limiti» previsti dal popolo, in modo da evitare eccessi che potrebbero mettere in crisi la democrazia stessa
La Costituzione ha previsto una democrazia diretta, in cui le decisioni sono prese dal Presidente che è stato eletto, segretamente e liberamente, da tutti i cittadini.
Come vedremo, esistono anche due istituti di democrazia diretta: il voto per eleggere il Senato e l'iniziativa legislativa popolare.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'Italia verso la fine della Seconda Guerra mondiale.
Il 10 luglio ________ gli anglo-americani sbarcarono in ________: per l'Italia cominciava a delinearsi la ________. Il 25 luglio 1943 il Gran ________ del fascismo si schierò contro ________, e approvò una mozione in cui si chiedeva al Re di ripristinare lo ________ e di assumere il comando delle forze armate. Vittorio ________ III destituì e fece arrestare ________, in base a quei poteri che lo Statuto gli attribuiva ma che il Re non esercitava da più di vent'anni. Il Governo ________ sciolse il Partito ________ fascista, la Camera dei fasci e delle ________ e il Gran ________ del fascismo: era la fine di un ________ di dittatura fascista. La scelta fra ________ e repubblica fu affidata a un ________ popolare, che si svolse il 2 giugno 1946.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Dalla Guerra alla Repubblica.
________ – Inizio Seconda Guerra Mondiale
________ – L'Italia entra in guerra.
________ – Gli anglo-americani sbarcano in Sicilia.
________ – Armistizio
________ – Liberazione
________ – Vittoria della repubblica.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La nascita della Costituzione italiana.
Fra i 556 deputati ne vennero scelti 65, la «Commissione dei Sessantacinque», che aveva il compito di predisporre il progetto della nuova Repubblica, che sarebbe stato poi sottoposto all'esame dell'intera nazione. Il progetto della Commissione dei Sessantacinque fu presentato il 31 gennaio 1943 alla Monarchia, che lo discusse approfonditamente, articolo per articolo. Spesso nascevano contrasti, ma la necessità di trovare un accordo era troppo forte, tanto che, il 22 dicembre 1943, la Monarchia approvò i 139 articoli (e le 18 Disposizioni transitorie e finali) della nuova Repubblica, con 453 voti favorevoli e 62 contrari. La Costituzione fu approvata con un'ampia maggioranza (81,4%), grazie all'accordo fra le principali forze politiche (radicali, socialisti e comunisti), che pure erano caratterizzate da profonde divergenze ideologiche. La promulgazione avvenne il 27 dicembre 1948 e, dal 1° gennaio 1950, la Costituzione sostituì lo Statuto fascista.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'economia mondiale.
Associa a ciascuna definizione i termini appropriati:
1.  Si ha perché ogni Paese deve interagire con il resto del mondo. In conseguenza di ciò, viviamo in un sistema dove domina l'internazionalizzazione dei capitali, dei mercati e delle imprese ________

2. Si ha per o strapotere di poche imprese, chiamate multinazionali perché operano in tutto il mondo ________

3. Poiché il mondo deve essere un unico mercato, è necessaria la deregulation (deregolamentazione), perché tutto il potere è del mercato e i singoli Stati non devono né intervenire nell'economia né fissarne le regole ________

4. I dati sono impressionanti: questo tipo di mercato realizza il 97% del mercato globale ________

5. La globalizzazione accentua il divario fra i Paesi ricchi e i Paesi poveri portando questi ultimi ad abbassare continuamente i costi ________
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'asilo politico.
Riprendendo la  «Convenzione di Ginevra sui rifugiati» del ________, il decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251, "Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull'attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o ________, della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale […]" (d'ora in poi d. lg. n. 251/2007) stabilisce che l'asilo politico può essere richiesto all'Italia, oltre che dai perseguitati ________ veri e propri, anche dalle persone che hanno bisogno di protezione internazionale:
- o perché, in caso di rimpatrio, correrebbero «un rischio di danno grave quale la sottoposizione a ________, a tortura o altri trattamenti inumani o degradanti»;
- o perché provengono da un Paese in cui esiste «una minaccia grave alla loro vita o alla loro persona, a causa di una situazione di violenza generalizzata dovuta a un conflitto armato».
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Profughi e rifugiati.
Qual è la differenza tra profughi e rifugiati?
A: I rifugiati sono stranieri che hanno lasciato il loro Paese per i motivi legati alla guerra, i profughi sono stranieri che hanno lasciato il loro Paese per motivi legati alla discriminazione.
B: I profughi sono stranieri che hanno lasciato il loro Paese per i motivi personali e che possono fare richiesta di asilo; i profughi che ottengono l'asilo diventano rifugiati.
C: I rifugiati sono stranieri che hanno lasciato il loro Paese per i motivi umanitari e che possono fare richiesta di asilo; i profughi che ottengono l'asilo diventano profughi.
D: I profughi sono stranieri che hanno lasciato il loro Paese per i motivi umanitari e che possono fare richiesta di asilo; i profughi che ottengono l'asilo diventano rifugiati.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza