INFO

Greco

Le origini dell'oratoria
A: Il termine oratoria è riferito principalmente alla teoria, il termine retorica è riferito principalmente alla pratica.
B: J. Burckhardt individuava nel concetto di ἀγών l'elemento fondamentale della civiltà greca, cioè il contrasto dialettico e discorsivo di due parti in contesa.
C: L'oratoria come genere codificato nasce in Sicilia nell'ambito delle corti dei tiranni.
D: Ci sono quattro tipologie di discorso: politico, deliberativo, epidittico e giudiziario.
E: Demostene è il maggior rappresentante del genere epidittico.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

L'articolazione del discorso
L'insegnamento impartito dal siciliano Corace e poi continuato da Tisia aveva come oggetto la pianificazione del discorso nel suo complesso articolato in quattro parti:

1. προοίμιον (l'________)
2. διήγησις (la ________ dei fatti)
3. πίστις (l'________)
4. ἐπιλόγος (l'________)
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Biografia di un meteco
Lisia nasce ad ________ da meteco. Dopo un periodo a ________, dove fu forse allievo di Tisia, e dopo la disfatta in Sicilia torna ad Atene dove conosce Socrate. Durante il governo dei ________ tiranni, lui e il fratello vengono arrestati e quest'ultimo ucciso. Si rifugia a Megara, dove finanzia la resistenza democratica, e rientra ad Atene dopo la pace; gli fu concessa e poi revocata la ________, e non è sicuro se sia riuscito a ottenerla di nuovo. In questo periodo ha inizio la sua carriera come ________ e si distingue per l'insegnamento della ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Il corpus lisiaco
Nelle orazioni di tipo politico (quello preponderante) Lisia osserva il seguente schema: nel proemio costruisce l'alibi del cliente, affinché risulti affidabile; segue la difesa, in cui Lisia eccelleva, orientata a convincere la giuria delle ragioni di chi parla; prosegue poi con l'argomentazione, che comprende 'prove non tecniche' e quelle 'tecniche', in cui si osserva l'uso dell'argomentazione basata sull'etopea. Per quanto riguarda poi l'ἦθος del cliente, Lisia si distingue per la cosiddetta ἠθοποιία, la caratterizzazione. Dionigi di Alicarnasso individuava come punti deboli di Lisia l'uso del proemio e la conclusione del discorso.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Le orazioni
A: Si tratta di un'orazione in difesa di un uomo 'della città', in cui sono assenti le cospirazioni antidemocratiche.
B: È un'orazione che reinventa la memoria storica, allude alle catastrofi con evasività ed enfatizza il recupero della concordia.
C: È stata scritta per un parente di un'altra vittima dell'oligarchia, e nella ricostruzione degli eventi risulta centrale la teoria della cospirazione oligarchica.
D: L'orazione è una delle poche fonti che ci informano sul ruolo e sul trattamento delle donne.
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Contro Eratostene: il pogrom contro i meteci di Atene (4-23)
I ________ sono rappresentati come motivati dall'avidità e talmente meschini da lasciarsi corrompere da Lisia o da strappare gli orecchini della vedova di ________. ________ guardava a Sparta come modello, ecco perché tra i provvedimenti spiccano: la limitazione dei diritti politici a ________ cittadini, l'esclusione dalla città degli altri, la distruzione degli arsenali e la persecuzione dei ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Epitafio: reinventare la memoria storica (61-66)
A: L'Epitafio non presenta differenze di stile e di lingua rispetto alle orazioni destinate al tribunale.
B: Non è improbabile che Lisia abbia pronunciato il discorso, poiché a queste cerimonie erano invitate a parlare anche figure apprezzate dalla collettività per la loro oratoria.
C: La sconfitta ateniese nella guerra del Peloponneso è presentata come un colpo di sfortuna e causata dalla mancanza di concordia fra cittadini.
D: Lisia presenta la vittoria degli esuli democratici come priva di compromessi.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Valore storico
Le orazioni giudiziarie di Lisia hanno grande valore filosofico, non solo per gli eventi politico-militari ma anche per i dettagli sulla religione. Inoltre, il fatto che Lisia si trovasse spesso costretto a rievocare i funesti eventi storici antichi, per cui nell'affermare le sue tesi doveva essere molto attento a non urtare la suscettibilità di una giuria composita, consente di farsi un'idea di come si stava elaborando la vendetta collettiva dell'epoca.
Trova erroreTrova errore
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Lingua e stile
Quali tra queste NON è una caratteristica di Lisia?
A: Il suo stile fu un modello di atticismo.
B: Usa il lessico corrente ed evita quello poetico.
C: I periodi sono nella maggior parte dei casi lunghi ed elaborati.
D: Lisia è molto abile nel suscitare un'impressione di naturalezza e improvvisazione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Per l'uccisione di Eratostene: cronaca di un tradimento coniugale (6-28)
A: In questo discorso, già nella narrazione si confutano indirettamente gli argomenti dell'accusa.
B: Lisia ritrae Eufileto come un uomo scaltro e deciso.
C: Lisia è attento a evitare una contraddizione troppo forte rispetto all'atto dell'uccisione, introducendo nella narrazione anche altri tratti caratteriali.
D: Nonostante la persuasività del discorso, non possiamo affermare che le cose siano andate esattamente così come vengono raccontate.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza